PS5 vs Xbox Series X vs PC: Qual è la migliore?

Condividi su facebook
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Dopo una generazione che, almeno a livello hardware, è stata un po’ una delusione, un PC di fascia media poteva tranquillamente superare le prestazioni di PS4 e One, le nuove console sembrano sulla carta delle ottime macchine: l’ottimo rapporto qualità/prezzo e l’arrivo, finalmente, delle SSD, rendono la Ps5 e la Xbox Series X delle console che possono realmente mettere in grossa difficoltà un PC. Facendo queste considerazioni, la domanda sorge spontanea: conviene assemblarsi un PC oppure prendere una delle nuove console? Questo articolo serve proprio per rispondere a questa domanda: andremo ad analizzare tutte e tre le piattaforme di gioco mostrandoti i loro punti di forza e quelli di debolezza, così che tu possa scegliere in piena consapevolezza.

PS5 vs Xbox Series X vs PC: Breve introduzione

Sia PS5 che Series X attaccano la supremazia dei PC da ogni punto di vista: retrocompatibilità, velocità, prestazioni, le nuove console sono delle degne rivali dei nostri amati computer, e di questo non si può che essere contenti. La sfida è quindi molto serrata, per questo abbiamo deciso di approfondire nel dettaglio ognuna delle tre piattaforme, dandoti così gli strumenti per decidere al meglio la tua prossima console o il tuo prossimo PC.

Una configurazione PC per contrastare Series X e PS5

Scheda madre:MSI MAG B550M Mortar
Processore:AMD Ryzen 5 5600X
Scheda video:NVIDIA GeForce RTX 3060
RAM:Corsair Vengeance RGB PRO 16GB
SSD:Sabrent Rocket 512GB
Alimentatore:NZXT C650 GOLD
Case:Phanteks Eclipse P400A

La configurazione che ti abbiamo preparato riesce tranquillamente a pareggiare le prestazioni delle nuove console: come CPU monta un Ryzen 5 5600X; la GPU è una RTX 3060 mentre per la RAM abbiamo scelto delle Corsair Vengeance da 16GB. Chiaramente anche questa configurazione è dotata di un SSD, per la precisione un Sabrent Rocket da 512GB, se vuoi puoi ovviamene scegliere un SSD più capiente, magari da un 1TB. Il costo totale di questa configurazione sfora di molto il prezzo delle nuove console, anche prendendo i componenti a prezzi scontati, sarà molto difficile spendere meno di 1000€ per assemblare questa configurazione. Quindi, fino a che i prezzi dei componenti non caleranno, nel rapporto prestazioni/prezzo le console vincono a mani basse, questo vuol dire che il PC non ha punti a suo favore? Ma certo che no, ci sono molti motivi per cui un PC rimane una buona scelta.

Esclusive

Con l’apertura anche di Sony, il PC ha attualmente un parco titoli immenso che può vantare tutte le esclusive Xbox, alcune Sony e tutti i tantissimi generi che esistono praticamente solo su PC: strategici, gestionali, sim e molti altri. Sul lato delle esclusive, il PC si è affermato negli ultimi anni come la piattaforma più ricca e sembra che nel futuro continuerà ad esserlo, potendo godere delle esclusive di tutte e due le console.

Servizi: Game Pass, PS Now e tanto altro

Anche nei servizi il PC riesce a sfruttare la “guerra” fra le due console per prendere qualcosa da ognuna: da Xbox arriva per esempio il Game Pass mentre da Playstation il PS Now. Dobbiamo citare poi tutti i tanti store che permettono di pagare molto meno i giochi, di comprare titoli senza DRM oppure di averli proprio gratis.

VR e modding

Col PS VR Sony ha cercato di portare questo mondo su Playstation, ma per adesso, se vuoi provare realmente cos’è la realtà virtuale, devi assemblarti un PC. Con l’uscita del Quest 2, i visori virtuali sono adesso molto più economici di qualche anno fa e sono finalmente disponibili molti giochi di livello pensati per la realtà virtuale, uno su tutti Half Life: Alyx. Altro punto a favore del PC è il modding, nessuna console, visto che sono sistemi chiusi, potrà mai offrire la libertà che concede un computer. Il mondo del modding è talmente vario che è difficile riassumerlo in poche righe, ma ti basta pensare che in molti casi dei modders sono riusciti a risolvere problemi tecnici che gli sviluppatori non sono mai riusciti a risolvere.

Xbox Series X: Prezzo, Specifiche e esclusive della nuova console Microsoft

Microsoft parte sicuramente da una situazione peggiore rispetto a Sony: la PS4 ha vinto in maniera netta la “console war” della scorsa generazione, imponendosi su tutti gli aspetti rispetto alla sua rivale. Negli ultimi anni, però, Microsoft, sotto la guida di Phil Spencer, ha iniziato a ricostruire la propria divisione gaming, acquistando molti team di sviluppo e creando servizi molto vantaggiosi come il Game Pass. Se qualche anno fa Sony sembrava poter primeggiare in tutto, adesso Microsoft è tornata a essere competitiva, proponendo una console, e un insieme di servizi, davvero molto interessanti.

Specifiche tecniche Xbox Series X: Cosa c’è dentro la console?

Prezzo:500€
CPU:AMD Zen 2 8 core, 3.8 GHz
GPU:AMD RDNA 2 12 teraflops
RAM:16GB GDDR6
Capienza SSD:1TB
Risoluzioni supportate:fino all’8K
Frame rate supportati:fino a 120 fps

Guardando le specifiche tecniche della Series X, notiamo come Microsoft abbia creato una macchina davvero interessante: come CPU monta una AMD Zen 2 da 8 core e una frequenza di 3.8 GHz; la GPU è una custom AMD RDNA 2 da 12 teraflops mentre per quanto concerne la RAM monta 16 GB GDDR6. Garantito il supporto a tecnologie come il ray tracing e a risoluzioni fino all’8K. Entrambe le nuove console puntano a far girare i giochi futuri in 4K cercando di mantenere i 60 fps. Considerando il prezzo a cui è venduta, le specifiche tecniche sono ottime e possono mettere in difficoltà anche PC di fascia alta.

L’importanza dell’SSD

Su PC gli SSD sono oramai obbligatori da diversi anni, le console invece ancora si basavano su dei vecchi hard disk, e questo ha probabilmente frenato molto gli sviluppatori. Con Series X, finalmente anche nel mondo console arrivano gli SSD, e non SSD qualunque ma dei dispositivi di archiviazione dalle alte prestazioni. Gli effetti positivi di un SSD sono tanti: tempi di caricamento dei giochi drasticamente ridotti, avvio della console molto più rapido, sistema operativo molto più fluido e responsivo, dal nostro punto di vista questa aggiunta è probabilmente l’aspetto più importante di questa nuova generazione.

Una feature da menzionare è il Quick Resume, che permette di riavviare la partita precisamente da dove l’avevamo lasciata, anche se abbiamo spento la console, questo permette di avere un’esperienza molto più immediata. Rispetto a quello della rivale, l’SSD di Series X è più capiente, 1 TB, ma meno veloce, anche se, abbastanza sorprendentemente, nei test sui giochi della scorsa generazione, la X è risultati avere tempi di caricamento minori.

Retrocompatibilità

Uno degli aspetti più interessanti della Series X è la grande retrocompatibilità: non solo potremo giocare titoli della One, 360 e della originale Xbox, ma, nel caso questi giochi abbiano risoluzione e frame rate variabili, potremo giocarli molto meglio: per esempio, possiamo giocare a Sekiro: Shadows Die Twice a 60 fps oppure a Hitman in 4K e 60 fps. Purtroppo non tutti i giochi hanno il frame rate o la risoluzione variabile, per vedere miglioramenti in quei giochi si deve sperare in una patch da parte degli sviluppatori, ma fino a qualche anno fa questo tipo di miglioramenti erano impensabili. Chiaramente, grazie all’SSD, i tempi di caricamento di tutti i giochi sono drasticamente ridotti, parliamo di tempi di caricamento più che dimezzati rispetto alla One X, anche solo questo è un motivo per riprovare vecchi giochi.

Una feature molto interessante della Series X, che la rivale non ha, è l’auto-HDR: questa feature permette di godere dell’HDR anche nei videogiochi che non lo supportano, ottenendo un miglioramento netto dell’immagine. Per adesso questa feature presenta alcuni problemi, ma già adesso in giochi come Arkham Knight migliora sensibilmente la qualità dell’immagine, regalandoci una Gotham City davvero sensazionale.

Servizi e esclusive

Con il rinvio a data da destinarsi di Halo Infinite, la Series X si è ritrovata sprovvista di titoli esclusivi pesanti in uscita al lancio. Il futuro, invece, sembra molto roseo: Microsoft ha acquistato molti team di sviluppo interessanti, uno fra tutti Bethesda, che hanno in serbo tanti titoli first party che arriveranno dal prossimo anno: Hellblade 2, Avowed, Psychonauts 2, Starfield e anche delle esclusive temporali come Stalker 2. L’aspetto incredibile è che tutti questi titoli saranno disponibili al lancio sul Game Pass, basterà quindi abbonarsi al servizio per avere tutto il parco titoli esclusivo di Xbox. Non sai cos’è il Game pass? In parole povere è un servizio in abbonamento che permette di accedere a più di 100 giochi di questa e della scorsa generazione senza costi aggiuntivi. In futuro saranno presenti tutte le esclusive Xbox e anche molti altri titoli third party.

Series X o S?

A differenza di Sony, Microsoft ha deciso di creare due console uguali nell’architettura, ma diverse nella potenza computazionale e soprattutto nel prezzo: la Series X è la console di punta e costa 500€, la Series S è invece la console full digital che punta più ai 1440p che al 4K. La S condivide con la X l’architettura hardware, ma è meno potente rispetto alla sorella maggiore e non ha il lettore. Il prezzo di questa console è sensibilmente inferiore rispetto a quella della X, viene venduta a 300€, e può essere la soluzione ideale per chi vuole entrare nella nuova generazione ma non gli interessa il 4K.

PS5: Prezzo, Specifiche e esclusive della nuova ammiraglia Sony

Dopo aver vinto, più per demeriti di Microsoft, la “console war” della scorsa generazione, Sony non si è certo seduta sugli allori, proponendoci una nuova console molto interessante, con diverse feature che segnano una grande differenza con la vecchia generazione. Andiamo a vedere nel dettaglio gli aspetti più importanti di questa nuova console.

Specifiche tecniche Ps5: Cosa c’è dentro la console?

Prezzo:500€
CPU:AMDN Zen 2 8 core, 3.5 GHz
GPU:AMD RDNA 2 10.3 teraflops
RAM:16GB GDDR6
Capienza SSD:825GB
Risoluzioni supportate:fino all’8K
Frame rate supportati:fino a 120 fps

Le specifiche tecniche della nuova console Sony sono di tutto rispetto: come CPU monta una AMD Zen 2 da 8 core e una frequenza di 3.5 GHz; la GPU è una custom AMD RDNA 2 da 10.3 teraflops mentre per quanto concerne la RAM monta 16 GB GDDR6. La console supporta tecnologie come il ray tracing, risoluzioni fino all’8K e i 120fps. L’obiettivo di questa console è quello di far girare i giochi di nuova generazione in 4K, nativi o upscalati, cercando al contempo di tenere i 60 fps.

Sulla carta, le specifiche tecniche sono ottime, soprattutto considerando il prezzo a cui è venduta la console, parliamo di un hardware di alto livello che viene superato nelle prestazioni solo da schede video e CPU di fascia molto alta. La situazione è quindi molto cambiata rispetto alla Ps4, che al lancio poteva essere raggiunta, e superata, nelle prestazioni da un PC di fascia media o medio-bassa. Siamo molto felici che sia Sony che Microsoft abbiano deciso di creare macchine dalle alte prestazioni.

L’importanza dell’SSD

Una delle aspetti sicuramente più interessanti di Ps5 è l’SSD: la nuova console Sony monta un SSD da 825 GB con una velocità di ben 5.5 GB/s. La presenza di un supporto di archiviazione così prestante porta notevoli vantaggi: tempi di caricamento drasticamente ridotti, nelle esclusive si parla di 1-2 secondi per avviare un gioco, tempi di avvio della console molto rapidi e più in generale un sistema molto più fluido e responsivo. Se nella scorsa gen per ritornare in partita dopo essere morto dovevi sorbirti anche 40-50 secondi di caricamento, Red Dead Redemption stiamo guardando te, adesso l’attesa è stata drasticamente ridotta.

Retrocompatibilità

Anche se in ritardo rispetto a Microsoft, anche Sony ha deciso di puntare sulla retrocompatibilità ottenendo risultati simili rispetto a Xbox: anche su PS5 se un gioco ha frame rate o risoluzione variabile girerà al massimo possibile. L’implementazione della retrocompatibilità non è ancora perfetta, in diversi giochi Series X riesce a ottenere prestazioni migliori, ma con il tempo crediamo che la situazione dovrebbe riequilibrarsi.

Le esclusive

La Ps5 presenta al lancio alcune esclusive molto interessanti, le più importanti sono ovviamente Demon’s Souls Remake e Spider Man: Miles Morales: entrambi questi titoli mostrano le potenzialità della nuova generazione, avendo caricamenti molto rapidi, nel caso Miles Morales parliamo di 1-2 secondi, e sfruttando, ovviamente non completamente, l’hardware della PS5 per donare una ottima resa grafica. Un altro titolo di lancio da menzionare è Astro’s Playroom, un platform dalla breve durata che permette di ottenere una panoramica sulle funzionalità del nuovo controller Dualsense. Per il futuro sono già stati annunciati Ratchet & Clank, God of War, un nuovo Horizon e molti altri progetti dai tanti studi first party che Sony possiede.

Digital edition o con lettore?

A differenza di Microsoft, Sony ha deciso di non vendere due console differenti fra di loro, come la X e la S, ma di mettere sul mercato due versioni diverse della Ps5: una, da 500€, con il lettore blu ray 4K, l’altra, che costa 100€ in meno, senza il lettore blu ray, quindi una console full digital. Oltre alla presenza o non presenza del lettore, le due console sono completamente uguali e hanno quindi una differenza di prezzo inferiore rispetto alle due Xbox.

Series X, PS5 o PC: Quale scegliere?

In questo articolo abbiamo cercato di esporti tutti i punti di forza e di debolezza di Ps5, Series X e PC. La scelta fra queste tre macchine è chiaramente molto soggettiva, ci sono degli elementi oggettivi, per esempio il miglior rapporto qualità/prezzo delle nuove console rispetto al PC, ma poi ci sono tanti aspetti che diventano più o meno importanti a seconda di quali sono le tue esigenze: come valuti il Game Pass? T’interessa il VR? Fatti queste e altre domande e capirai quale fra queste tre piattaforme si addice di più a te.

Quale hai scelto? Faccelo sapere

Adesso tocca a te scegliere, speriamo di averti dato tutte le informazioni per farti prendere la decisione giusta. Se vuoi, commenta l’articolo per dirci quale delle tre piattaforme hai scelto e perché, fa sempre piacere sapere che le nostre guide siano state utili a qualcuno.

Supporto

Per qualsiasi domanda oppure semplicemente per parlare di PC Gaming, vieni a trovarci sul nostro forum. Inoltre, se questo articolo ti è stato di aiuto, condividilo e scrivi un commento. Per tutte le altre guide segui la nostra sezione dedicata.

5/5 - (1 vote)

Potrebbero Interessarti

Cosa ne pensi? Condividi e commenta

Condividi su facebook
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

2 commenti su “PS5 vs Xbox Series X vs PC: Qual è la migliore?”

  1. cioè per eguagliare una console come la ps5 (10 teraflops, come una radeon rx570) bisogna mettere una scheda grafica come la rtx 2070 super che arriva a 20 teraflops??? Non capisco.

    Rispondi
    • I teraflops non sono l’unico fattore da considerare, poi c’è l’ottimizzazione su console, cosa difficile su PC soprattutto quando vengono impiegati DRM e ci sono milioni di configurazioni 🙂

      Rispondi

Lascia un commento

Potrebbero Interessarti

Le migliori schede di acquisizione | Guida Ottobre 2021

Nella scelta delle migliori schede di acquisizione è opportuno valutare, con attenzione, le caratteristiche di tutti i prodotti e il motivo per cui si vuole …

Le migliori tastiere wireless da gaming – Guida Ottobre 2021

Per il gaming su PC, in molti casi, è necessario avere a disposizione una tastiera di ottima qualità e chi vuole una tastiera wireless dovrà …

10 Migliori Accessori per la propria Postazione PC | Ottobre 2021

La postazione del PC deve essere personale, adattandosi alle esigenze di utilizzo ed anche ai gusti estetici dell’utente. Per questo è possibile arricchire la propria …

I Migliori UPS Gruppi di Continuità per PC – Guida Ottobre 2021

Scegliere il miglior UPS in base alle proprie esigenze richiede una valutazione attenta che deve partire dalle specifiche tecniche di quelli che sono i prodotti …

Hai domande o vuoi una build personalizzata? Contattaci