Top 12 – I migliori co-op su PC

Sebbene lo split screen non sia una feature distintiva della piattaforma PC, imbattersi su Steam in un titolo dotato di tale funzione o comunque di una modalità cooperativa online...
Top 12 - I migliori co-op su PC 8

Sebbene lo split screen non sia una feature distintiva della piattaforma PC, imbattersi su Steam in un titolo dotato di tale funzione o comunque di una modalità cooperativa online non è affatto arduo.
In questa top 12 redazionale vi consiglieremo i nostri co-op preferiti, i multiplayer più meritevoli da condividere con amici vicini e lontani per trascorrere ore di spensierato divertimento.
Enjoy!

12 – Saints Row (serie)

Disponibile un nuovo Humble Bundle

Tra i giochi con cui abbiamo passato più tempo in compagnia svetta senza dubbio la serie di Saints Row, dal primo al Gat out of Hell, un vero e proprio concentrato di “ignoranza” videoludica che si esprime al meglio nella modalità campagna a due giocatori, sempre brillante e over the top.
Nonostante la moltitudine di bug e un comparto tecnico un tantino carente, la fruibilità dei titoli di casa Volition a livello di gameplay, insieme alla loro longevità e senso dell’humour, dovrebbe invogliare qualsiasi utente munito di mouse e tastiera a recuperare almeno il terzo e il quarto capitolo della serie, ritenuti i migliori dalla fanbase.

11 – Sanctum 2

Sanctum-2

Seguito diretto del primo esempio di ibrido fra FPS e Tower Defense, Sanctum 2 è noto nella community di giocatori PC come una delle esperienze cooperative più tattiche e ragionate.
I giocatori dovranno occuparsi di costruire fortificazioni e piazzare trappole per impedire che il Core della base venga distrutto dai nemici, scendendo direttamente in campo ad armi spianate nel caso in cui i piani dovessero saltare.
Il tutto è condito da un ottimo livello di customizzazione dei personaggi, divisi in quattro classi, e dal discreto sistema di progressione che non premia il semplice grinding ma l’abilità.
Dategli una chance, i server sono ancora popolati.

10 – Trine (serie)

trine_2

Ah Trine, la magia fatta gioco.
Una di quelle saghe videoludiche in grado di incantare al solo sguardo e appassionare dopo pochi minuti in game.
I capolavori di Frozenbyte rappresentano ancora oggi l’esempio perfetto di cooperativa contestualizzata al sistema di gioco e resa incredibilmente speciale dalla complessità degli enigmi e delle situazioni, senza dimenticare il meraviglioso aspetto artistico, quasi fiabesco, che li caratterizza.
Comprateli e affrontateli insieme ad amici, al vostro partner, ai fratelli, a chiunque: il risultato sarà sempre eccellente.

9 – Serious Sam

Serious Sam 4 all'E3 2016? 1

A partire dall’uscita delle versioni rimasterizzate nel lontano 2009, lo storico Serious Sam ha vissuto una nuova gioventù su Steam.
Non che il titolo fosse invecchiato male, per carità, tuttavia il restyling grafico ha fortemente contribuito a rilanciare la serie, esplosa in popolarità quando Croteam, due anni dopo, ha pubblicato Serious Sam 3: BFE.
In tutti i capitoli è possibile usufruire della co-op, sia nella campagna che nelle modalità multiplayer contro l’IA, per un’esperienza impegnativa, caotica e soddisfacente, in poche parole old school.

8 – Hammerwatch

hammerwatch

Gli amanti del vecchio Gauntlet conosceranno già questo particolare action adventure in pixel art a cui non mancano gli elementi tattico-ruolistici ed ovviamente la co-op.
L’obiettivo del gioco è arrivare in cima al gran castello Hammerwatch sterminando orde di nemici grazie all’ausilio di trappole, segreti e puzzle dinamici, decisamente meglio se in 2-4 player.
Due campagne, sei classi ben diversificate, multigiocatore cross platform, split screen e tantissimi altri contenuti rendono il lavoro di Crackshell davvero allettante per tutti gli appassionati di dungeon crawler.

7 – Resident Evil 5 e 6

resident-evil-7-annunciato-sara-compatibile-con-playstation-vr-v2-264218-1280x720

E’ vero, le ultime iterazioni di Resident Evil hanno tradito le aspettative dei fan di vecchia data svincolandosi dal genere survival horror ma al contempo aprendosi all’ingresso di uno stile da shooter cooperativo in linea di massima gratificante.
Le modalità storia di RE 5 e RE 6, se giocate in co-op, riescono a regalare momenti memorabili all’insegna della tensione (non della paura) con estrema naturalezza, focalizzandosi sul gioco di squadra e sull’attenta analisi delle proprie risorse.
Certo, in termini di mood si è ben lontani dai fasti dei capitoli storici, eppure la svolta action ha reso Resident Evil più divertente e accessibile, qualità fondamentali in un videogame cooperativo che si rispetti.

6 – Dying Light

Dying Light - Intervista al produttore 5

Lo abbiamo sempre considerato un titolo degno di nota ma l’uscita del DLC The Following non ha fatto altro che migliorare il nostro giudizio su di esso.
Dying Light è ciò che Dead Island avrebbe dovuto essere fin dall’inizio, ovvero un action/FPS open world basato sull’esplorazione e il combattimento in un mondo invaso dagli zombie.
Sopravvivere, si sa, riesce meglio in cooperativa ed è per questo che il titolo funziona così egregiamente se lo si gioca insieme ad un team di 3 amici, soprattutto con le nuove aggiunte dell’espansione.
Insomma, vale proprio la pena di dargli un’occhiata.

5 – BattleBlock Theater

battleblock

Descrivere BattleBlock Theater non è così semplice come sembra.
Si tratta di uno strano misto tra puzzle, platform e party game dal piglio scanzonato e caciarone, l’ideale per una sessione di co-op locale a 4 giocatori.
Il gioco presenta una campagna anche online costellata di enigmi e sezioni platform ispiratissime che metteranno a dura prova la vostra abilità ma anche la vostra pazienza.
Se avete almeno un amico a disposizione, affrettatevi a recuperare BattleBlock Theater: le risate sono assicurate.

4 – Divinity Original Sin

divinity os

Di RPG vecchio stampo dotati di co-op non ne esistono molti, tuttavia tale penuria viene abbondantemente colmata dal bellissimo Divinity Original Sin.
Larian Studios ha creato un titolo dal gameplay profondo e con un sistema di dialoghi innovativo che mette al centro le relazioni tra i personaggi, importanti ai fini dello svolgimento degli eventi.
Inoltre la difficoltà elevata frutto di nemici ostici e puzzle ambientali parecchio complessi garantisce un’esperienza di notevole spessore specialmente in co-op, attorno a cui il gioco è stato saggiamente costruito.
Recuperatelo, dunque, anche in vista del seguito già annunciato dalla casa belga.

3 – Payday (serie)

payday

Nulla di più appagante di una rapina in compagnia.
Se siete criminali inside apprezzerete indubbiamente la serie di Payday, shooter cooperativo di Overkill dall’enorme successo su Steam.
The Heist aveva “sbancato” catturando nella sua morsa migliaia di giocatori PC ma il secondo capitolo è riuscito a vendere più del predecessore pur adottando una politica alquanto disonesta su DLC e microtransazioni, e questo la dice lunga sull’effettiva qualità del gioco.
Radunate 3 amici online e lanciatevi a capofitto nella pianificazione ed in seguito attuazione dei piani più cervellotici al fine di svaligiare le banche, acquisire punti esperienza, evolvere il vostro arsenale e sbloccare nuove, interessanti, abilità.

2 – Killing Floor (serie)

Killing Floor 2

Tripwire ci sa fare con gli shooter e l’ha dimostrato svariate volte nel corso degli ultimi anni.
Il primo Killing Floor è tutt’oggi uno dei titoli più giocati su Steam a dispetto della veneranda età, e tutto grazie ad un carattere truce, folle e sanguinolento valorizzato da un gameplay particolarmente frenetico che fa del feeling ultra-realistico delle armi da fuoco il suo cavallo di battaglia.
Lo stesso dicasi di Killing Floor 2, in early access da qualche anno ma senz’altro di indiscutibile valore se si considera l’ampiezza delle mappe, la caratterizzazione delle boss fight e il curatissimo arsenale.
Essendo comunque giochi basati quasi del tutto sulla co-op, un team di almeno 4 persone è caldamente consigliato.

1 – Borderlands (serie)

borderlands-2-gioco-per-pc

Borderlands è un brand talmente famoso che non necessita di un’introduzione.
Sappiamo bene che il porting PC del primo capitolo era a dir poco mediocre, tuttavia l’enorme mole di contenuti, il gameplay incentrato sulla velocità e lo stile irriverente lo hanno cementificato nel podio dei migliori co-op di sempre.
I sequel hanno introdotto graditi miglioramenti al sistema, consolidando l’infrastruttura online con una cooperativa a 4 giocatori tra le più solide e piacevoli mai viste in un FPS.
Anche se la mole di DLC (come nel caso di Payday 2 e Killing Floor) non è indifferente, si può facilmente trovare, ad esempio, la GOTY di Borderlands 2 a meno di 10€, motivo per cui vi consigliamo di concedere una chance allo sgargiante shooter Gearbox qualora non lo aveste ancora fatto.

Menzioni d’onore: Diablo, Torchlight 2, Left 4 Dead 2, Portal 2, Warhammer End Times Vermintide, Rocket League.

Categorie
Speciali

Hi, Zeusexy here. Scrivo di videogiochi da mezza vita, mentre l'altra mezza l'ho passata a giocare. Sono critico e puntiglioso, forse è proprio per questo che sono un PC gamer da tempo immemore. GabeN is love, GabeN is life.
    Supportaci

     

    ARTICOLI CORRELATI