I giochi horror sono sempre stati uno dei generi più significativi del settore e, come è giusto che sia, si sono evoluti e perfezionati raggiungendo al giorno d’oggi sempre nuove vette di realismo.

Paura e terrore, ansia e desolazione: sentimenti tanto odiati quanto spesso alacremente ricercati, una spirale di sensazioni dal sapore proibito e dal gusto assuefacente dove è facile perdersi e farsi cullare dal suo buio torpore. Fin dall’alba dei tempi si è cercato di esorcizzare tale terrore: dalle pitture rupestri si è passati ai riti dei druidi, dai racconti dell’orrore ai filmati di paura.

Oggi, grazie alle nuove impellenti tecnologie, si staglia in questo panorama tabù il medium videoludico che, forte della sua enorme potenza narrativa, riesce a portare ad un nuovo livello questo processo di esorcizzazione.

Per esplorare tutta questa oscurità vi servirà una guida ed eccoci qua, a farvi da vate nei meandri dei migliori giochi horror disponibili su PC. Lasciate ogni speranza voi che entrate.

I migliori Giochi Horror per PC

Resident Evil 7

Resident Evil 7

Come primo gioco horror è difficile non consigliarvi Resident Evil 7, ultimo e pauroso capitolo della celebre saga. Dopo aver, negli ultimi episodi, lasciato la strada maestra abbandonandosi ad essere un banale tps, Resident Evil ritorna alle origini con un’inusuale visuale in prima persona ed un enorme magione da esplorare. Una pericolosa e lunga fuga attraverso lugubri catapecchie e insalubri paludi per raggiungere una salvezza che forse non arriverà mai.

Resident Evil 7 è uno dei giochi horror migliori degli ultimi tempi ed uno dei titoli più riusciti di sempre per VR. Il ritorno del re.

Outlast

Outlast

Se Resident Evil è riuscito a tornare sulla retta via con il settimo capitolo buona parte del merito della sua redenzione va ricercato in Outlast, titolo che ha fatto sicuramente storia nei giochi horror. Nessun’arma, nessuna fonte di difesa ma solamente una fotocamera avida di energia a farci da guida in una casa di cura infestata. Outlast riesce magistralmente ad incarnare i terribili sentimenti umani della paura e dell’ impotenza: potremo solo fuggire dagli orrori rinchiusi in quel manicomio e farci immobilizzare dal terrore.

Non adatto ai deboli di cuore ma sicuramente consigliato per i meno timorosi. L’astro nascente dei giochi horror.

F.E.A.R.

fear

La paura non deve sempre essere ricercata nel mostruoso, in qualche strano abominio dalle orripilanti forme. Talvolta incute molto più timore qualcosa che, nell’immaginario comune, è docile ed inoffensivo: qualcosa di quotidiano. Del resto chi mai potrebbe avere paura di una ragazzina, di una semplice bambina? Chiedetelo ai membri della squadra F.E.A.R., team di ricognizione dell’esercito americano, incaricati di investigare su una crisi paranormale dovuta ad una serie di apparizione di una giovane donna vestita di rosso.

Un fps a forti tinte horror che, nonostante gli anni sul groppone, riesce a dire ancora molto anche nel 2018. Un classico dei giochi horror.

The Forest

the forest

Strano ibrido tra survival e gioco horror, The Forest ha spopolato in maniera indiscriminata negli ultimi anni su Steam. Uscito nell’ormai lontano 2014 in pre-alpha, è finalmente riuscito a debuttare nella sua versione finale giusto il 30 Aprile scorso. Una trama all’apparenza semplice, ma con un plot-twist finale inaspettato, e la già citata contaminazione survival hanno infatti permesso a The Forest di godere di una grande attenzione mediatica.

Un gioco horror figlio di questi tempi.

Soma

soma

La quasi totalità dei giochi horror basa le sue fondamenta su istinti e paure primordiali o sovrannaturali. Soma, fortunatamente, riesce a distaccarsi da questi seppur validi cliché e a trasportarci in un futuro distopico dove l’umanità è sull’orlo dell’estinzione e le macchine prendono una consapevolezza sempre maggiore delle proprie capacità. Non vogliamo raccontarvi di più per non rovinarvi una trama che molto ha da offrire e che, siamo sicuri, vi stupirà positivamente.

L’alba dei nuovi giochi horror.

Dead by Daylight

dead by daylight

Se si parla di giochi horror è quasi fisiologico pensare ad esperienze pianificate per essere vissute da soli, ad essere giocate in single-player. Del resto è chiaro come la compagnia di amici possa aiutare a smorzare la tensione e a rendere meno terrificante anche la più spaventosa delle situazioni. Dead by Daylight riesce però ad offrire un’esperienza horror multi-player assolutamente credibile, grazie ad una formula di gioco tanto semplice quanto geniale: 4 sopravvissuti dovranno infatti scappare da un killer intenzionato a trucidarli nel peggiore dei modi possibili.

Il terrore in compagnia.

Dying Light

Dying Light

Gli zombie, lente e stupide creature, sono uno dei cliché più ricorrenti nella letteratura e nei giochi horror. In Dyling Light non avremo però solamente a che fare con questa impacciata tipologia di non morto: mentre di giorno gli zombie saranno facilmente affrontabili, la notte essi si riveleranno infatti un vero e proprio inferno. Con il scendere delle tenebre la verve omicida dei mostri cresce sempre di più, fino a raggiungere il suo culmine nel bel mezzo della notte.

Un ottima meccanica di giorno-notte che va a fondersi con la grande mobilità offerta dal parkour. La minaccia zombie.

Alien Isolation

Alien Isolation

Alien è una delle saghe cinematografiche più iconiche e celebri di sempre e, come spesso accade in queste occasioni, molte sono state le trasposizioni videoludiche che ha ricevuto. L’ultima di queste incarnazioni è Alien Isolation, titolo dove saremo rinchiusi in una nave con un Alien e una quantità industriale di ansia. Da godersi appieno al buio e con delle buone cuffie.

Uno dei tie-in più riusciti di sempre, e scusate se è poco.

Giochi horror di paura – I migliori su PC
5 (100%) 1 vote