Avevamo espresso il nostro dubbio sulla quantità dei contenuti nella versione finale di Sea of Thieves nel nostro provato, ma sembra che fortunatamente Rare abbia dei veri e propri assi nella manica.
In un nuovo videodiario gli sviluppatori raccontano dei raid, veri e propri eventi casuali studiati in modo da attirare un gran numero di giocatori contemporaneamente. Questi raid, chiamati Skeleton Forts, come suggerisce il nome consistono in un’isola con una fortezza di scheletri e non-morti che custodiscono immense fortune. I giocatori verranno avvertiti della presenza di tale raid da una gigantesca nuvola in cielo (e dove altrimenti?) a forma di teschio. Data la presenza massiccia di scheletri da far fuori, ai giocatori è consigliabile mettere da parte le proprie divergenze e allearsi, almeno fino a quando si scopre la sala del tesoro, piena zeppa di tesori più di quanti una ciurma è in grado di gestire. A quel punto, si può scegliere di portarsi via il più possibile e fuggire, affrontare gli altri giocatori e portarsi via tutto, oppure spartirsi equamente il bottino con gli altri.
Ricordiamo che Sea of Thieves uscirà il 20 marzo.

Ecco come saranno i raid dei non-morti in Sea of Thieves
Valuta articolo