Razer lancia “Paid to Play”, guadagnare mentre si gioca




Razer annuncia “Paid to Play”, un’iniziativa abbinata a zVault, il portafoglio virtuale nonché ecosistema di valuta digitale lanciato di recente.

Tramite questo nuovo programma i gamer possono ora guadagnare valuta zSilver giocando ai loro titoli su PC preferiti lanciati tramite Razer Cortex, il software gratuito che mette a disposizione dei videogiocatori un’ampia gamma di strumenti di ottimizzazione delle prestazioni del PC e di ricerca delle migliori offerte sui titoli del momento.

Gli utenti possono usare gli zSilver per riscattare prodotti Razer, voucher di sconto e premi esclusivi. Razer prevede di espandere in futuro il programma a premi zSilver per includere beni quali caffè, biglietti del cinema e altro ancora.

Tre zSilver al minuto e un massimo di 900 al giorno saranno guadagnati da chi giocherà a titoli come Paladins™, League of Legends™, DOTA™ 2, Counter-Strike: Global Offensive™ e OverWatch™. Questi sono solo alcuni dei videogiochi più giocati dagli utenti del software Razer e da soli raccolgono un bacino di circa 138 milioni di appassionati.

Finora nessuno aveva mai pensato di ricompensare chi gioca quotidianamente”, dichiara Min-Liang Tan, CEO e co-fondatore di Razer. “I gamer possono raccogliere i frutti di questo programma semplicemente facendo quello che già fanno. Il mondo del gaming è il campo da gioco per eccellenza, al quale accedono le più svariate persone del pianeta. Siamo entusiasti di aiutare gli appassionati a ottenere prodotti Razer, ovunque si trovino, qualunque sia la loro situazione e indipendentemente dal titolo a cui giocano. L’importante è che siano gamer”.

 

Categorie
NewsVideogiochi
Matteo Carrara

Appassionato di videogiochi e hardware fin da piccolo, legato in particolare alla saga di Mass Effect.

ARTICOLI CORRELATI