Lo studio Running With Scissors ha annunciato e pubblicato nello stesso tempo a sorpresa, su Steam in Accesso Anticipato, Postal 4: No Regerts, sequel diretto di Postal 2, considerato all’unanimità uno dei giochi più brutti, rotti, violenti e malati di sempre, anche se aveva qualche piccolo difetto.

La storia vede il protagonista, il Postal Dude, ritrovasi nella cittadina di Edensin, con l’obiettivo di rifarsi una nuova vita dopo le vicissitudini di Paradise City. Viene dunque mantenuto lo stile a missioni dei precedenti che vedeva il Postal Dude compiere semplici mansioni e commissioni di tutti i giorni, che per un motivo o per un altro finiscono sempre con un bagno di sangue e urina.

La build attuale viene definita “Janky Alpha State”, che significa che è fondamentalmente rotta e afflitta da svariati problemi, di gameplay, di performance, di comandi, e così via. Manca ancora, ad esempio, la possibilità di riassegnare i tasti e di sistemare il gioco dal punto di vista grafico. l Insomma, gli sviluppatori non stanno nascondendo che il loro gioco attualmente ha molti problemi su quel lato.

Il gioco al momento possiede solo i lavori della giornata di lunedì, assieme ad alcune delle armi caratteristiche, come la Desert Eagle, il badile, la tanica di benzina; è ancora presente la possibilità di tirare calci, urinare sulle persone per farle vomitare, raccattare gatti per silenziare le proprie armi, fumare pipe per ripristinare la propria vita, e molto altro ancora.

Gli sviluppatori hanno anche pubblicato su Trello una roadmap degli aggiornamenti del gioco, e come si può vedere la priorità è sistemare il gioco almeno dal punto di vista delle prestazioni e dei bug attuali.

Inutile dirlo, ma il gioco è già in cima alle classifiche dei titoli più venduti su Steam del momento, per la gioia delle associazioni dei genitori e dei giornalisti che hanno finalmente il capro espiatorio perfetto per qualsivoglia motivo.