Le esigenze in ambito RAM, accrescono sempre più quando si tratta di aver a che fare con titoli esosi dal punto di vista hardware o semplicemente con la nostra voglia di far girare tutto al massimo, godendoci a pieno il gioco nella sua bellezza grafica. Per questo motivo, ogni utente gamer che si rispetti, è sempre alla ricerca delle migliori RAM DDR4, quando arriva il momento di assemblare un nuovo PC da gioco.

RAM DDR4 – i vantaggi dell’ultima (o quasi) evoluzione dello standard rispetto al predecessore

Un buon PC destinato a scopi videoludici, ma anche per lavori che richiedono potenza di elaborazione, necessità di una buona configurazione RAM, al fine di garantire un’ottimale fluidità nell’esecuzione dei nostri titoli preferiti, velocità in situazioni di multitasking ma anche permettere un minor utilizzo della memoria virtuale, grazie all’ampio spazio disponibile.

Nonostante sia ormai questione di tempo, prima dell’arrivo del nuovo standard, DDR4 rappresenta attualmente l’ultima evoluzione delle RAM. I vantaggi rispetto al predecessore, sono una maggiore densità per i chip di memoria, una tensione di funzionamento inferiore e maggiore velocità per il trasferimento dei dati.

hx hero memory impact lg 696x348 - Le migliori RAM DDR4 da 8-16GB ideali per il gaming

Il nuovo standard infatti, è in grado di operare ad una tensione di funzionamento di 1,2V, con frequenza compresa fra 1,6 e 3,2 GHz a differenza dello standard DDR3, operante con tensione massima di 1,65V ed una frequenza che arrivava a toccare i 2,13GHz. I moduli DDR4 vengono fabbricati con densità due volte superiore rispetto alle DDR3 e garantiscono un bandwidth massimo di 25,6 Gigabit/secondo.

Questo naturalmente si traduce in prestazioni praticamente raddoppiate, in grado di sostenere carichi di lavoro più complessi e pesanti, come appunto la gestione degli ultimi motori grafici, specie se impostati con valori di qualità massimi.

Latenza RAM

Un valore da sempre noto nei moduli di memoria RAM, è la latenza. Nel caso non lo sapeste, la latenza è quell’intervallo di tempo che intercorre fra la richiesta da parte del sistema e la risposta del modulo, che sta nell’effettiva operazione compiuta relativa ai compiti richiesti.

migliori RAM DDR4

Il valore latenza è comunemente abbreviato in CL (CAS Latency) ed è seguito da un valore che ne indica i nanosecondi impiegati nello scambio di dati fra CPU e RAM. Solitamente il valore di latenza, si incrementa con l’aumentare della frequenza del modulo, ma è un compromesso necessario, in particolare per le esigenze dei moduli odierni.

CAS e RAS

I due termini abbreviati, fanno riferimento a delle peculiarità delle moderne DRAM. Il primo sta per Column Adress Strobe, ma cosa significa? Il funzionamento delle moderne RAM, può essere immaginato come una sorta di matrice o foglio di calcolo, dove le celle di memoria prendono il posto dei numeri o delle formule.

migliori RAM DDR4

Analogamente al foglio di calcolo, ogni cella avrà un indirizzo di riga ed una colonna indirizzo. Una volta che l’operazione CAS viene portata a termine, viene generato un segnale RAS, che è l’abbreviativo di Row Address Strobe, che segnala la presenza di un nuovo indirizzo di riga.

Migliori RAM DDR4 – Velocità o latenza?

Come notato dalla stessa Crucial, marchio tra i più conosciuti del settore, il valore CL in realtà, indica soltanto il numero totale di cicli di clock che intercorrono fra la richiesta e la risposta del modulo, non fornendo alcuna indicazione sulla durata effettiva dei singoli cicli.

Per calcolare con precisione la latenza, bisognerebbe moltiplicare la durata del ciclo di clock per il numero totale dei cicli richiesti. Il valore viene anche riportato nella documentazione tecnica dei moduli di memoria.

migliori RAM DDR4

Nel corso dell’evoluzione dello standard DRAM, con il sempre più aumentare delle velocità, la latenza effettiva è stata ridotta, riuscendo così ad avere valori sempre inferiori, man mano che lo sviluppo è andato avanti nel corso di questi anni. Possiamo affermare quindi che le latenze effettive, restano più o meno le stesse, considerando che dalle DDR3-1333 alle DDR4-2666, le latenze partendo da 13,5 nanosecondi, sono tornate a tale valore.

Sebbene quindi in alcuni ambiti le latenze effettive siano aumentate nell’ordine di qualche nanosecondo, nel frattempo le velocità di trasferimento hanno subito un notevole incremento, che va oltre i 1.300 MT/s (Megatransfer/secondo), compensando totalmente gli aumenti di latenza.

La risposta alla domanda quindi non può che essere una sola, ovvero la velocità. Con valori di frequenza più elevati, le latenze sono rimaste più o meno invariate, di conseguenza velocità più elevate permettono di ottenere maggiori prestazioni nei vari ambiti informatici casalinghi.

Le migliori RAM DDR4 da 8 GB

Le migliori RAM DDR4 da 16 GB

Le migliori RAM DDR4 da 8-16GB ideali per il gaming
5 (100%) 1 vote