Togliamoci subito il sassolino dalla scarpa dicendo che ci sono buone notizie per l’ibrido FPS-RPG di Arkane: quando dicevano che non avrebbero rifatto gli stessi errori di Dishonored 2, dicevano la verità.
Ma vediamo assieme perché, nel dettaglio, i ragazzi di Arkane Studios hanno fatto un gran bel lavoro!

[nextpage title=”Comparto tecnico, impostazioni e Requisiti di sistema”]

Prey sfrutta il CRYENGINE, il motore grafico della Crytek, e Arkane è riuscita a sfruttarlo a dovere per creare questo gioco. Generalmente quando si pensa a CRYENGINE si pensano a vasti panorami, boschi e foreste che si perdono a vista d’occhio, ma stavolta è stato usato per ricreare una stazione spaziale, composta naturalmente da stanze anguste e claustrofobiche, corridoi e grandi atri.
Come già avrete avuto modo di vedere, la grafica non è fotorealistica, ma gli Arkane hanno scelto di utilizzare uno stile grafico molto simile a quello della serie Dishonored, e sebbene sia molto gradevole da vedere, risulta essere uno stile che può non piacere a tutti.

Sebbene graficamente il gioco fa il suo dovere, delude sul fronte della personalizzazione grafica: le opzioni che si possono modificare sono poche e molto basilari, come potete vedere nella foto sottostante. Mancano quindi al momento alcune opzioni che reputiamo fondamentali, come la possibilità di togliere il blur (che perlomeno è molto accentuato), il dettaglio dell’illuminazione e una opzione per impostare il FOV (attualmente impostato a 85), sebbene la software house si sia affrettata a chiarire che ci sono stati alcuni problemi all’ultimo minuto riguardo questa feature, e pertanto si sono trovati costretti a disabilitarla momentaneamente. Perlomeno, hanno avuto il buon senso di fornire le istruzioni per chi volesse smanettare con tali valori modificando il file di configurazione, ma ovviamente al momento non è consigliato.

I requisiti sono i seguenti:

MINIMI:

  • Sistema operativo: Windows 7/8/10 (64-bit versions)
  • Processore: Intel i5-2400, AMD FX-8320
  • Memoria: 8 GB di RAM
  • Scheda video: GTX 660 2GB, AMD Radeon 7850 2GB
  • Memoria: 20 GB di spazio disponibile

CONSIGLIATI:

  • Sistema operativo: Windows 7/8/10 (64-bit versions)
  • Processore: Intel i7-2600K, AMD FX-8350
  • Memoria: 16 GB di RAM
  • Scheda video: GTX 970 4GB, AMD R9 290 4GB
  • Memoria: 20 GB di spazio disponibile

Entrambi i requisiti risultano essere molto abbordabili, e questo riflette quanto Prey non sia molto avido di risorse, grazie all’ottima ottimizzazione.

[nextpage title=”Confronto tra Preset”]

Sebbene come personalizzazione Prey abbia qualche lacuna di troppo, il titolo si dimostra essere molto scalabile, ed è capace di adattarsi su una vasta gamma di sistemi. Tuttavia, Prey soffre di una presenza massiccia di pop-up degli oggetti. Gli oggetti vengono infatti renderizzati quando il giocatore si trova a una distanza minima da essi, e tanto più si sceglie un preset grafico di bassa qualità, minore sarà questa distanza minima, appunto per non pesare troppo sulle performance. Va chiarito però che sul preset più alto del gioco, chiamato Molto Alto, questo pop-up è fortunatamente molto limitato, tanto da non dare nell’occhio, ma già dal preset Alto si vedono un po’ troppi oggetti che appaiono dal nulla, tanto da risultare fastidioso.
Inutile dire che essendo Prey un gioco dalla grafica molto caratteristica e unito a questo fatto, è assolutamente consigliabile giocarlo al massimo delle impostazioni.
Purtroppo, come in molti altri titoli, gli specchi non riflettono il mondo circostante, ed è un peccato, visto che gli sviluppatori si sono degnati di dare un corpo al protagonista Morgan, consentendogli di proiettare una ombra e persino di vedere le gambe quando si guarda verso il basso.

Confronto Preset Molto Alto - Alto
Confronto Preset Alto - Basso

[nextpage title=”Performance”]

Configurazione di prova:

  • CPU: i5-4690k a 3,50GHz
  • GPU: GTX980 con 4GB di VRAM
  • RAM: 16Gb di RAM
  • OS: Windows 10

Fortunatamente, come detto nell’introduzione, il gioco non ha nulla da spartire con Dishonored 2 in termini di problemi tecnici, e il gioco fin da subito viaggia liscio senza impuntamenti vari, senza stuttering, e con un frame rate sempre elevato, con una media tra gli 80 e i 100fps, a seconda delle situazioni che siano concitate o meno. Naturalmente, sempre a dettagli massimi e 1080p di risoluzione.
Il fatto che Talos I (la stazione spaziale su cui si svolge l’avventura) sia composta da livelli ambientati al chiuso aiuta non poco, anche se ovviamente sono esplorabili da cima a fondo.
Abbiamo testato il gioco anche sul nuovo processore AMD Ryzen, munito assieme a una scheda grafica della stessa marca, e non ha accennato al minimo problema, anche se in questo caso andrebbe detto che sono le Nvidia a non avere problemi, poiché il gioco è sponsorizzato proprio dalle aziende delle schede grafiche rosse.
Qui sotto potrete vedere nel dettaglio come si è comportato il gioco con le nostre configurazioni, e sono performance di tutto rispetto, soprattutto per chi è dotato di monitor con alte frequenze di aggiornamento, mentre presumibilmente chi è dotato di configurazioni meno performanti si potrà accontentare dei 60fps.

[nextpage title=”Conclusioni e Screenshot”]

Sull’aspetto tecnico Prey viene quindi promosso senza problemi, ma non a pieni voti per via della mancanza di una maggiore personalizzazione delle impostazioni grafiche per gli irriducibili smanettoni. Speriamo solo che Arkane risolva i problemi sopracitati del FOV e ripristini la possibilità di modificarlo all’interno del gioco, e in più aggiunga almeno almeno le impostazioni del blur, in quanto è un effetto grafico gradito da molto pochi. In attesa di una più approfondita recensione sul gameplay, vi lasciamo quindi con una manciata di screenshot tratti dalla prima ora del gioco, per evitare anche eventuali spoiler sulle ore successive!

Cosa ne pensi? Condividi e commenta

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Lascia un commento

Potrebbero Interessarti

i5-10400F vs Ryzen 5 3600: Qual è il migliore? – Prestazioni a confronto

Il punto di partenza di un buon PC da gaming è, senza dubbio, la CPU. Soprattutto per le configurazioni di fascia media e fascia medio-bassa …

migliori RAM DDR4

Le migliori RAM DDR4 per il gaming e rendering – Guida 2021

Le esigenze in ambito RAM, accrescono sempre più quando si tratta di aver a che fare con titoli esosi dal punto di vista hardware o …

call of duty warzone

Le migliori configurazioni PC per Call of Duty: Warzone | Marzo 2021

Disponibile dal mese di marzo del 2020, Call of Duty: Warzone è uno dei titoli più apprezzati del momento su PC. Nato come DLC stand-alone …

Hai domande o vuoi una build personalizzata? Contattaci