Dal lontano 1992, anno della sua fondazione, l’azienda Taiwanese Cooler Master si è sempre prodigata di venire incontro alle esigenze del mercato informatico, in particolar modo nell’interesse della sua clientela, impegnandosi nella ricerca e miglioramento dei propri prodotti.

Oggi vi presentiamo dunque il Cooler Master Masterbox Q300P, cabinet in formato m-ATX studiato per ottenere la massima praticità negli spostamenti e nell’adeguarsi a qualsiasi arredamento grazie alla sua modularità.

Iniziamo col dire che la serie MasterBox Q300 è composta di due modelli, il Q300P che oggi abbiamo preso in esame e il Q300L, entrambe progettati dall’esigenza di trasporto date le dimensioni ridotte, in particolare è dedicata ai LAN Party.

Parlando proprio di dimensioni il Q300P misura 450 x 230 x 450 mm ed è costruito in acciaio e plastica.

Notiamo subito sul pannello traslucido frontale lo stemma Cooler Master in basso e le maniglie rivestite in gomma che fungono anche da piedi a seconda della posizione in cui vogliamo orientarlo, diciamo questo perché la particolarità del Q300P risiede proprio nella sua modularità e quindi adattabilità alle nostre esigenze di personalizzazione.

Aprendo il pannello laterale completamente finestrato è possibile vedere il grande spazio interno, considerando che si tratta di un case Micro-ATX Mini-ITX ne siamo rimasti davvero meravigliati.

Equipaggiato con quattro slot PCI-E di espansione, due drive Drive Bay da 2.5″ ed uno da 3.5″, due porte USB 3.0, ingresso / uscita audio.

Preinstallate troviamo due ventole da 120 mm RGB LED frontali ed una da 120 mm non LED posteriore garantisce un ottimo flusso d’aria all’interno del case e discreto spazio anche per l’installazione di numerose altre ventole con supporti già predisposti.

Il pannello laterale sinistro si rimuove facilmente tramite quattro viti ed è possibile modificare la posizione del modulo che presenta le due porte USB 3.0, i jack audio ed i tasti di accensione e reset, a nostro piacimento.

Nella parte superiore del pannello frontale Cooler Master ha inserito dei led RGB che insieme alle ventole RGB possono essere controllate tramite una centralina fornita a corredo.

Nella parte inferiore troviamo invece un filtro anti polvere, utile per tenere pulito oltre al case anche l’alimentatore. Purtroppo il filtro non è magnetico come nelle altre versioni del brand ma è ad incastro.

L’interno del Q300P presenta diversi supporti per fissare le fascette e fori per il passaggio dei cavi, rendendo così il sistema di cable managment pulito ed in ordine.

Dietro il lato dove andremo a posizionare la nostra scheda madre troviamo un foro di generose dimensioni che ci permetterà senza dover rimuovere quest’ultima, di installare il backplate del dissipatore.

Il supporto per l’alimentazione ha un formato ATX PS2 e si trova inferiormente al case, ma non comprende un copri PSU purtroppo, rendendo la visione di fine assemblaggio meno gradevole rispetto alla qualità del prodotto, peccato.

Il Cooler Master MasterBox Q300P permette l’installazione di dissipatori per la CPU fino a 157 mm, e può ospitare schede video fino a 360 mm, non male per un case di queste dimensioni.

Il punto forte di questo magnifico prodotto rimane la praticità di orientamento, infatti come abbiamo accennato ad inizio articolo, è possibile posizionare il nostro cabinet sia in maniera verticale che orizzontalmente, quasi come un banchetto test ma chiuso e, quindi protetto anche dalla polvere.

Conclusione

Siamo giunti al termine delle nostre considerazioni e possiamo affermare che anche questa volta Cooler Master ha centrato il bersaglio con un ottimo prodotto, esteticamente gradevole, curato nei materiali e negli spazi, con a corredo un controller e due ventole LED RGB di buon livello.

La praticità di trasporto e la possibilità di orientamento verticale/orizzontale sono un plus che gioca a suo favore, considerando anche la fascia di prezzo, non ci possiamo lamentare.

È un case dinamico ed elegante che si presta a diverse categorie di giocatori, forse uniche note negative le riscontriamo nella mancanza di un copri PSU e di un comando a distanza per l’illuminazione RGB, per il resto ci sentiamo in dovere di consigliarlo, il CM Q300P è davvero un piccolo gioiello.

Alphacool Eisberg 240 CPU - Recensione 17

4.0
01