Durante la giornata di ieri, Activision ha finalmente rivelato Call of Duty: Black Ops 4 al mondo, spiegando anche qualche dettaglio riguardante la modalità zombie, la modalità Battle Royale, qui chiamata Blackout, e la modalità multiplayer classica. Potrete trovare questi dettagli nel nostro reveal.

Tuttavia, come aveva spiegato il COO di Activision qualche settimana prima, la versione PC sarà maggiormente curata. Ciò significa che avrà il pieno supporto del 4K, funzionalità HDR, supporto a multi-monitor e risoluzioni ultra-wide.

Non solo, ma ritorneranno anche i server dedicati e ci saranno anche bilanciamenti appositi per il rinculo delle armi per chi usa mouse e tastiera. Ad aver curato il porting ci ha pensato Beenox, che ha anche curato la piena integrazione con i server di Battle.net.

Seguendo l’esempio di Destiny 2, Activision ha deciso di non pubblicare il suo gioco sulla piattaforma di Valve ma su quella di Blizzard (sempre di sua proprietà). Questa mossa è solamente di natura economica, in quanto permette alla compagnia di risparmiare sulle quote che si accaparra Valve per ogni copia venduta.

 

Call of Duty: Black Ops 4 dice no a Steam, uscirà solo su Battle.net
Valuta articolo