Mad Catz R.A.T. Pro S3 – Recensione

Condividi su facebook
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Mad Catz R.A.T. è sicuramente uno dei mouse più iconici della storia, grazie al suo design futuristico è unico nel suo genere ed è difficile non averlo visto almeno una volta. Tra le ultime novità della lineup troviamo il Mad Catz R.A.T. Pro S3, riuscirà ad essere ancora competitivo nel 2021?

Specifiche

  • Sensore:  PIXART PMW3330
  • DPI:  fino a 7200
  • POLLING RATE:   fino a 2500HZ
  • Velocità:  150IPS
  • Accelerazione:  30G
  • Switch principali:   Omron fino a 50 milioni di click
  • Tasti programmabili:   8
  • Peso:   80g

Caratteristiche

R.A.T. Pro S3 ha una confezione classica Mad Catz, con in bella mostra il mouse vero e proprio grazie alla plastica trasparente. Nella scatola troviamo giusto il manuale utente e un adesivo.

Mad Catz R.A.T. Pro S3 ha il classico design dei mouse dell’azienda, quindi futuristico e unico da ogni lato. Il mouse è chiaramente studiato per i destrorsi con un poggia pollici sul lato sinistro. RAT PRO S3 è completamente personalizzabile, la parte posteriore può essere regolata, non solo possiamo decidere la lunghezza ma anche l’inclinazione così da adattarsi al meglio a qualsiasi impugnatura.

In totale abbiamo otto pulsanti programmabili, tre laterali di cui uno “Cecchino” che diminuisce momentaneamente i DPI per una precisione maggiore nei giochi FPS.

Per i tasti principali vengono usati switch OMRON, leader del settore, con una durata di 50 milioni di clic. Il feedback è reattivo e soddisfacente, anche i pulsanti secondari non sono male anche se la forma potrebbe essere perfezionata.

RAT PRO S3 è dotato di un telaio straordinariamente leggero, pesa solo 80g, sicuramente impressionante considerando anche la personalizzazione. Il mouse integra anche una retroilluminazione RGB, minimale ma sicuramente apprezzata. Il compromesso per mantenere il peso ridotto è la costruzione, la plastica è leggermene “economica” se confrontata con i vecchi R.A.T.

I piedini completamente in teflon che offrono diversi livelli di resistenza. Con la tecnologia Pro Slide, i giocatori possono modificare il coefficiente di attrito e ottenere il miglior equilibrio di prestazioni per la superficie di gioco utilizzata. Sotto al mouse è presente anche n pulsante per cambiare i profili dei DPI, possiamo memorizzare fino a 4 profili differenti.

Mad Catz R.A.T. Pro S3 integra il sensore ottico Pixart PMW 3330, forse non così moderno ma rimane eccellente. Il sensore raggiunge una velocità fino a 7200 DPI, resistendo a movimenti elevati fino a 150 pollici al secondo e 30 G di accelerazione. Sicuramente una caratteristica unica è il polling rate di 2500Hz, superiore ai classici 1000Hz della maggior parte dei sensori in commercio. A livello pratico è preciso e ottimo in gioco.

Il cavo non è rimovibile e standard, rinforzato in tessuto ma non super leggero come gli ultimi mouse in commercio.

Tutte le impostazioni sono gestibili e modificabili tramite il software dedicato Mad Catz. L’interfaccia è abbastanza intuitiva, sicuramente ha tante impostazioni avanzate tra le quali angle snap, altezza lift-off e molto altro.

Conclusione

Mad Catz R.A.T. Pro S3 è un mouse che conquisterà molti appassionati che hanno amato le proposte dell’azienda. Mantiene tutte le ottime caratteristiche degli altri R.A.T., in primis design e forma rimangono quasi inalterati e la sua personalizzazione è difficile da trovare in molti altri prodotti.

Il design è sempre futuristico e unico, ma lo si ama o lo si odia, invece il peso complessivo viene ridotto a 80g con la presenza di una retroilluminazione RGB minimale.

Le prestazioni in gioco sono ottime, grazie al sensore ancora competitivo e un software con molte impostazioni.

L’unico aspetto da migliorare è costruzione complessiva, la struttura è solida ma la plastica è economica, ma il resto il mouse rimane ottimo in tutto.

Mad Catz R.A.T. Pro S3 non rivoluziona nulla ma mantiene lo stesso spirito degli altri R.A.T, un mouse leggero, personalizzabile e sempre unico, consigliato.

Award Recommended PC-Gaming.it

Ti è piaciuto il nostro articolo?

Potrebbero Interessarti

Cosa ne pensi? Condividi e commenta

Condividi su facebook
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lascia un commento

Potrebbero Interessarti

M.2 NVME vs SSD SATA vs HDD – Quale scegliere e perchè

Al momento di creare la configurazione del proprio PC da gaming, o in fase di aggiornamento di alcuni componenti, è opportuno valutare con molta attenzione …

Intel Core 10° Generazione: specifiche, prezzo e benchmark della lineup

Tra i migliori processori PC attualmente disponibili sul mercato, la decima generazione di Intel Core ricopre, sicuramente, un ruolo di primo piano. Sia nella fascia …

PC Gaming 1500 euro – Configurazione pronta per il 4K | Ottobre 2021

Con un PC Gaming da 1500 euro potrete entrare nel mondo del 4K. Una configurazione di questo livello, vi permetterà di giocare tutti i titoli …

TN vs IPS vs VA: Qual è il miglior monitor?

Nella scelta del monitor per PC, in particolare per il gaming, è necessario valutare diversi fattori al fine di scegliere il prodotto più in linea …

Hai domande o vuoi una build personalizzata? Contattaci