Uno degli errori più comuni tra chi decide di assemblare un PC è quello di puntare tutto il budget su componenti come processore e scheda video; tuttavia non bisogna sottovalutare l’importanza di un componente essenziale come l’alimentatore, che senza molta modestia può essere considerato il componente più importante di tutta la macchina.

Prima di iniziare è essenziale fare qualche piccola precisazione su diversi aspetti generali che vi renderanno più semplice la scelta della vostra PSU (Power Supply Unit) o alimentatore che dir si voglia. Per chi fosse completamente a digiuno sulla materia, prima di procedere all’acquisto sarebbe buona regola basarsi su tre parametri principali:

  1. Wattaggio
  2. Efficienza energetica
  3. Modularità

Alimentatore Modulare PC – Cos’è la Modularità?

Partiamo da un aspetto minore ma non per questo da sottovalutare. Sfogliando tra i cataloghi dei produttori è possibile imbattersi in tre diverse categorie di alimentatori, rispettivamente alimentatori modulari, semi modulari e non modulari. La differenza tra questi tre tipologie è nell’organizzazione e nella distribuzione dei cavi a nostra disposizione utili a collegare ed alimentare tutte le nostre periferiche.

alimentatori pc non modulari - Alimentatori PC - I migliori come qualità e wattaggio

Nello specifico un alimentatore non modulare presenta tutti cavi necessari alla connessione delle diverse periferiche direttamente saldati all’interno del corpo principale, va da se che una tale mole di cavi se non opportunamente ordinata potrebbe creare diversi inconvenienti all’utente, che vanno dalla semplice questione estetica, con i cavi penzolanti, fino a questioni più importanti come i flussi d’aria calda che circolano nel case. Infatti una cattiva organizzazione dei cavi potrebbe aumentare sensibilmente la temperatura all’interno del case, in quanto il groviglio di cavi non favorirebbe la corretta circolazione dell’aria calda che esce dai vari componenti del PC.

alimentatori pc semi modulari 696x383 - Alimentatori PC - I migliori come qualità e wattaggio

Gli alimentatori semi modulari invece offrono una soluzione mista, proponendo una parte di cavi saldati, come nel caso degli alimentatori non modulari, ed una parte di cavi attaccabili tramite connettori a dei pin sulla parte esterna del case dell’alimentatore, il che aiuta notevolmente la gestione di quest’ultimi in quanto una parte di essi se non utilizzata può essere eliminata del tutto all’interno del case.

alimentatori pc modulari 696x497 - Alimentatori PC - I migliori come qualità e wattaggio

Infine per chi volesse il massimo dell’ordine e dell’efficienza in termini di circolo dei flussi d’aria, sono venduti gli alimentatori così detti modulari, che come suggerisce la parola presentato ogni singolo cavo scollegato dal corpo principale dell’alimentatore e che all’occorrenza possono essere collegati tramite connettori ai pin esterni di quest’ultimo.
Ovviamente queste tre soluzioni possono avere costi sensibilmente diversi che possono impattare non poco sul costo finale della PSU.

Efficienza Energetica – I migliori alimentatori PC

Passiamo ora a quello che è il parametro più importante tra i tre citati sopra. L’efficienza energetica di un alimentatore non è cosa da sottovalutare, in quanto andrà a determinare il consumo effettivo dell’alimentatore. Tecnicamente l’efficienza energetica è la capacità di un sistema, nel nostro caso un alimentatore, di ottenere un determinato risultato utilizzando meno energia rispetto ad un sistema meno efficiente.

Diversamente da quanto si potrebbe pensare, gli alimentatori hanno un grado di consumo energetico superiore rispetto a quello nominale, tale grado di consumo si può conoscere tramite l’efficienza energetica. Basandoci su quanto appena detto, viene da se che un alimentatore con una maggiore efficienza energetica a parità di wattaggio consumerà meno corrente elettrica rispetto ad un suo omologo con minore efficienza energetica.

Efficiency 80 plus - Alimentatori PC - I migliori come qualità e wattaggio

Per venire incontro alle esigenze di noi consumatori da diversi anni i migliori produttori adottano un bollino di certificazione riconosciuto da un consorzio chiamato 80 Plus.
Ottenere la certificazione 80 Plus, attesta un’efficienza energetica dell’alimentatore di almeno l’80%. Tale certificazione inoltre è suddivisa in varie categorie che attestano una efficienza energetica via via crescente. Si parte con un bollino di certificazione 80 Plus standard, passando per quello Bronze, Silver, Gold , Platinum ed infine Titanium.

Wattaggio – I migliori alimentatori PC

Infine passiamo all’ultimo parametro da tenere in considerazione in fase di acquisto. Saper scegliere un wattaggio adeguato alle esigenze della nostra macchina è un passaggio essenziale nella corretta costruzione del PC.

Dopo aver stabilito il consumo medio del PC che andrete ad assemblare, sarebbe buona regola scegliere un alimentatore che possa erogare almeno 100W in più rispetto al consumo medio del PC. Questa operazione è importante per due motivi, il primo è che il l’alimentatore deve poter supportare non solo i consumi medi del PC ma anche i picchi massimi di consumo che questo può raggiungere; il secondo motivo invece è puramente economico è si ripercuote sul lungo termine; Infatti predisporre il proprio PC a futuri upgrade risulta sicuramente più conveniente rispetto all’acquistare daccapo tutti i componenti o parte di essi.

Dopo questa corposa introduzione andiamo direttamente al sodo. Di seguito troverete una selezione di alimentatori PC suddivisi per fasce di wattaggio:

Migliori Alimentatori PC da 500W – 550W

Migliori Alimentatori PC da 600W – 650W

Migliori Alimentatori PC da 700W – 750W

Migliori Alimentatori PC da 800W – 850W

Migliori Alimentatori PC da 1000+ W

Alimentatori PC – I migliori come qualità e wattaggio
Valuta articolo