Watch Dogs – Recensione

 Watch Dogs è sicuramente uno dei titoli degli ultimi anni che è riuscito a far parlare maggiormente di se, creando un sostanzioso hype attorno al suo rilascio. La massiccia...
Watch Dogs - Recensione 1




 Watch Dogs è sicuramente uno dei titoli degli ultimi anni che è riuscito a far parlare maggiormente di se, creando un sostanzioso hype attorno al suo rilascio. La massiccia campagna di marketing di Ubisoft, a partire dal video gameplay dell’E3 2012, e i meme che hanno invaso internet dopo il suo rilascio, ci permettono di definire l’ultima fatica targata Ubisoft Montreal come un vero e proprio fenomeno della cultura pop, ma è tutto oro quel che luccica?

Scopriamolo.

Watch_Dogs 2014-06-09 17-33-02-48

Il parco giochi degli Hacker

Aiden Pearce è un criminale specializzato in attacchi informatici, a seguito di un colpo non riuscito viene punito da un organizzazione non meglio identificata, che uccide la nipote, da quel momento l’obbiettivo di Aiden sarà quello di scoprire i mandati dell’attentato e farsi giustizia.

Verremmo a questo punto inseriti in un contesto urbano rappresentante una Chicago dove la sicurezza sarà controllata da un computer denominato CtOS, hackerare il sistema col nostro smartphone permetterà di prendere il controllo di una moltitudine di periferiche e strutture, le quali potranno essere utilizzate a nostro vantaggio durante le missioni o nell’esplorazione libera.

Watch_Dogs 2014-06-09 18-47-04-40

La modalità free roaming riprende le classiche meccaniche che ci si aspetta da un titolo open world, ovvero un ambiente liberamente esplorabile con la possibilità di utilizzare diversi mezzi per spostarsi, un sistema di combattimento che comprende un arsenale di armi da fuoco, e un sistema di ricerca che mette la polizia sulle nostre tracce se aumentiamo il nostro “status di ricercato”. Watch Dogs non si limita però a questo, il sistema di hacking dinamico da una marcia in più a tutte le meccaniche sopracitate, durante un inseguimento automobilistico con la polizia, potremmo ad esempio mandare in tilt un semaforo alle nostre spalle e intralciare le forze dell’ ordine con il traffico impazzito, oppure tagliare completamente il percorso ai nostri inseguitori attivando un ponte levatoio. Al sistema di combattimento basato su armi da fuoco si aggiunge una spiccata componente stealth, oltre ad un funzionale sistema di copertura, anche in situazioni da affrontare sulle nostre gambe il sistema di hacking sarà sempre una risorsa da non sottovalutare, sia che si opti per un approccio a fucile spianato che per uno furtivo, innumerevoli sono infatti le condutture esplosive, esche sonore, coperture, attivabili grazie al nostro smartphone tuttofare.

Watch_Dogs 2014-06-09 17-40-52-96

Ubisoft Montreal ci ha abituato a titoli come Far Cry 3 o la saga di Assassin’s Creed, con un mondo di gioco stracolmo di attività secondarie da svolgere. lo sarà anche in Watch Dogs: tra missioni secondarie, eventi dinamici, minigiochi, o semplicemente shopping tra le botique di alta sartoria, giungere al punto indicato per attivare la missione principale può essere spesso più lungo del previsto. Certo, si può decidere di fare solo e soltanto le missioni principali e finire il gioco in meno di 20 ore, ma per saggiare appieno l’esperienza che il titolo offre, dedicarsi a qualche attività secondaria è inevitabile, portando di conseguenza la longevità a valori nettamente più alti.

 

Gameplay

Le missioni potranno quasi sempre essere affrontate scegliendo l’approccio che più ci aggrada, noi ad esempio abbiamo optato per un basso profilo abbattendo o aggirando i nemici silenziosamente, per poi passare all’armamento pesante se venivamo scoperti. Durante gli approcci stealth si rivela incredibilmente efficace la pistola silenziata, che ci porteremo appresso praticamente sin dall’inizio,quest’ultima è in grado di buttare giù con un colpo ben piazzato anche i nemici più minacciosi, forse l’arma si poteva bilanciare meglio, dato che nella maggioranza delle circostanze rende inutili praticamente tutte le altre armi leggere, dalle pistole alle mitragliette, e in molte circostanze anche i fucili d’assalto.

Watch_Dogs 2014-06-09 18-45-04-31

L’IA dei nemici appiedati è discreta: una volta scoperti tenteranno di aggirarci e venirci a prendere, anche se mancano di collaborazione, limitandosi a svolgere il pattern assegnatoli indipendentemente dalla presenza di alleati nelle vicinanze. Fa invece storcere un po’ il naso il sistema di rilevamento: spesso stando in copertura e sparando ad un gruppo di nemici con la nostra fedele pistola silenziata, essi non riusciranno a localizzarci anche se stanno guardando esattamente verso la nostra posizione, l’individuazione immediata si ha solo se rimaniamo scoperti a pochi passi di distanza.

La meccanica che personalmente preoccupava maggiormente era il sistema di guida, ma una volta testato si è dimostrato oltre le aspettative, ovviamente è un sistema fortemente arcade, dove le manovre al limite della fisica sono all’ordine del giorno, ma i controlli rispondono con precisione anche all’accoppiata mouse + tastiera, anche se nelle sessioni di guida è naturalmente preferibile l’ utilizzo del pad, inoltre il parco macchine soddisfa per varietà, comprendendo anche moto e imbarcazioni. Al volante gli avversari, che siano poliziotti o criminali, si mostrano particolarmente ostici e aggressivi, ma purtroppo anche in questo caso possono facilmente essere neutralizzati, oltre che da hacks e trappole, dalla possibilità di nascondersi nell’auto, difatti le ricerche verranno interrotte dopo un certo tempo, anche rimanendo nella “zona calda” soggetta a pattugliamento.

Watch_Dogs 2014-06-09 18-49-52-52

Il nostro super-tecnologico telefono non sarà utilizzato solamente per manomettere i vari tipi di impianti cittadini, potrà infatti essere aperto in qualsiasi momento, ci permetterà di accedere al servizio di consegna veicoli espressa, a tutte le tracce audio delle sottotrame raccolte, il comparto multiplayer, l’albero delle abilità e altro ancora. Quest’ultimo permette di utilizzare i punti raccolti tramite l’esperienza per potenziare o aggiungere nuove abilità, ad esempio incrementando i componenti hackerabili in giro per la città, o incrementando le prestazioni delle nostre bocche da fuoco, fino a potenziare la nostra guida ai veicoli.

Dal nostro telefono saranno accessibili anche alcuni minigiochi, i cosiddetti “trip digitali“, esperienze definibili come giochi a sé stanti, con tanto di alberi delle abilità propri e meccaniche completamente diverse. Hanno però in comune lo scarso intrattenimento che offrono (tranne forse quello del aracnide robotico), e non c’è un reale motivo per giocare ai trip invece che al gioco vero e proprio, personalmente molto più intrattenente.

Watch_Dogs 2014-06-09 19-00-04-02

Watch Dogs amalgama una notevole quantità di contenuti, trattare tutti richiederebbe davvero troppo spazio, non abbiamo ad esempio parlato del crafting e del bullet-time, attivabile in qualunque momento (anche alla guida), ci troveremo alle volte ad avere un’impressionate rosa di opzioni, per approcciare una situazione, consigliamo a tutti i giocatori di variare il più possibile gli approcci e l’equipaggiamento impiegato, affrontare il gioco sempre allo stesso modo, ad esempio limitandoci a sparare con il nostro “fucilozzo” e ignorando completamente gli accessori come blackout, il bullet-time etc, alla lunga risulterà in una esperienza tediosa.

Sparare alla guida e un sistema di combattimento corpo a corpo sono due delle mancanze maggiormente criticate dalla community, personalmente non ne abbiamo sentito la mancanza, tali features non devono essere intese come dimenticanze, anzi, non sono state inserite appositamente per non snaturare il gameplay di fondo: alla guida saremmo in questo modo “costretti” a liberarci degli inseguitori solamente con gli hacks, inserire gli scontri a fuoco al volante avrebbe probabilmente sbilanciato la sfida, mentre il sistema di melee, che attualmente si limita solo a knockout quando siamo in prossimità degli avversari, è totalmente inutile in altre circostanze, dato che i nostri avversari saranno sempre armati fino ai denti, e infierire sui passanti è un comportamento che il gioco non si sente di incoraggiare.

Watch_Dogs 2014-06-09 17-50-04-52

Tutto è connesso

Tagliamo subito corto, il multiplayer di Watch Dogs ha deluso: tempi biblici di coda dovuti ad una scarsa community e players che “quittano” quando stanno per perdere, sono motivi che inficiano profondamente l’aspetto multigiocatore. E’ comprensibile che dopo cinque minuti di attesa in coda un giocatore ci pensi due volte prima di ricercare un match, magari per trovarsi di fronte un avversario che non appena intuisce che sta perdendo esce per non inficiare la reputazione multiplayer. Le modalità con più di due giocatori soffrono inoltre di terrificanti problemi di lag e instabilità, rendendo i match realmente al limite del giocabile, questo porta ad un circolo vizioso che probabilmente porterà in breve tempo alla morte della competizione online su Watch Dogs, o quasi. Si, perché quando il giocatore non va al multiplayer, allora è il multiplayer che va dal giocatore! Tra le varie modalità di gioco, esiste infatti Hacking online, nella quale ci si può letteralmente infiltrare nella partita singleplayer di un altro giocatore (a patto che non stia svolgendo nessuna missione), una volta penetrati dovremmo rubare i dati senza farci scoprire, obbiettivo non proprio facile dato che il giocatore hackerato saprà che è in corso un attacco ai suoi dati e farà di tutto per impedirci di terminare il download, in breve Hacking online è l’ unica modalità che realmente giustifica l’esperienza multiplayer.

Comparto tecnico

La collaborazione tra Ubisoft e NVIDIA si rinnova anche con Watch Dogs, stavolta con risultati poco soddisfacenti, non che ci aspettassimo realmente un mondo liberamente esplorabile con un dettaglio pari alla tech demo dell’ E3 2012 (o forse si?) ma quello che nuoce maggiormente al comparto tecnico sono i bug e la poca attenzione ai dettagli. Che qualcosa non va con il sistema di danni dell’ambiente lo capiamo alla prima collisione con qualsiasi oggetto, che sia una staccionata o un palo, questi reagiscono in modo completamente irrealistico, appena subiscono un danno anche minimo si scompongono in tutti i frammenti che li costituiscono, perciò ad esempio un palo della luce che cade si spezzetterà in tanti segmenti ancor prima di toccare il suolo, mentre nella realtà sarebbe difficile anche solo che si piegasse. Stessa cosa con le staccionate, che se colpite ad una estremità si scomporranno per tutta la loro lunghezza anche dove non sono state nemmeno sfiorate.

Watch_Dogs 2014-06-09 17-38-06-05

Per quanto riguarda le texture e superfici, queste non stupiscono per qualità, i personaggi non giocanti sono appena sufficienti, più dettagliati sono invece i modelli del protagonista e comprimari, anche in questo ambito bisogna purtroppo segnalare diversi glitch, uno su tutti le superfici di alcuni palazzi e altri oggetti, che diventano trasparenti imprevedibilmente e senza un motivo, il sistema di riflessione è anch’esso afflitto da numerose imperfezioni, i riflessi su vetri delle finestre ad esempio non specchiano i personaggi (nemmeno sugli specchi veri e propri) e non è raro continuare a vedere il riflesso del sole sulle finestre nonostante questo sia già tramontato. A parte quello delle superfici invisibili, gli altri sono tutti bug di superfici che si notano a stento e non influenzano minimamente il gameplay, solo facendoci di proposito attenzione possono essere notati. Difatti una passeggiata per Chicago regala diversi scorci suggestivi, particolarmente gradevoli sono gli effetti di God’s Ray quando il sole si sovrappone a superfici, o fronde degli alberi, cosi come gli effetti di nebbia volumetrica e dei vapori sprigionati dal sistema idrico sottostradale. Ubisoft ha promesso di essere in prossimità del rilascio di una patch che correggerà i problemi sopracitati, o almeno una parte.

Watch_Dogs 2014-06-09 17-47-57-53

Si spera che la patch, oltre che correttiva, apporti un’ ottimizzazione del codice, allo stato attuale maxando tutti i settaggi, assistiamo a inaccettabili cali di frame rate anche con le configurazioni più performanti, segnaliamo inoltre una scarsa compatibilità con le schede video AMD, le quali subiscono cali di framerate anche con settaggi medi.

 

Consigli e suggerimenti

Per un giocatore abituato a giocare a non meno di 90° di FOV come il sottoscritto, Watch Dogs potrebbe risultare un’esperienza traumatica, Ubisoft Montreal ha deciso di bloccare il valore del campo visivo, rendendone impossibile la modifica dal pannello delle opzioni o smanettando nelle config, per fortuna esiste un tool non ufficiale che permette di risolvere la situazione nel caso provaste fastidio, questo è scaricabile nella sezione download del sito http://www.flawlesswidescreen.org. Una volta scaricato e avviato basterà cercare nel menu a tendina Watch Dogs e impostare il FOV al massimo livello.

Watch_Dogs 2014-06-09 17-27-43-84Watch_Dogs-2014-06-09-17-27-03-91

 

                                Differenze tra il campo visivo con Flawless Widescreen e il FOV standard

 

Anche l’ accelerazione del mouse è stata un’impostazione che abbiamo voluto a tutti i costi eliminare, questa può essere invece ridotta smanettando tra le configurazioni e impostazioni grafiche, recatevi su C:\Users\<username>\Documents\My Games\Watch_Dogs\<numero>, aprite “GamerProfile.xml” e cambiate le seguenti impostazioni (Ctrl+t per trovarle subito): “Sensitivity=” 1; “UseMouseSmooth=” 0; “Smoothness=” 0, salvate e chiudete il file. Ora entrate nel gioco, dalle impostazioni disabilitate il V-Sync e impostate GPU Max Buffered Frames a 1. Ora il vostro mouse dovrebbe muoversi normalmente.

Conclusioni

Sviluppare un gioco contemporaneamente su sei diverse piattaforme e smussare il codice tra una versione e l’altra è la nuova sfida che aspetta agli sviluppatori durante questa generazione di piattaforme, ma ciò non può giustificare l’uscita di un prodotto tanto costellato di bug e glitch grafici. Se non il comparto tecnico, non ci pensa nemmeno la storia a far rimanere impresso nella memoria Watch Dogs, i personaggi caricati all’inverosimile non sfigurerebbero in un capitolo di Saints Row, ma si trovano a fare da contorno ad una trama che fa il minimo necessario a mandare avanti il filo narrativo. Il comparto che veramente convince e il gameplay, aperto e con una libertà di approcci che veramente pochi concorrenti (se non nessuno) riescono ad eguagliare.

Pro

  • Libertà d’azione esaltante
  • Meccaniche solide
  • Mondo ben caratterizzato e “vivo”

Contro

  • Troppi Bug

Commento finale

8

Dare un voto a Watch Dogs non è semplice, questo a causa principalmente dei bug, che sminuiscono il lavoro svolto da Ubisoft Montreal. Un rilascio esente da le innumerevoli imperfezioni avrebbe fatto lievitare il voto, ora si può solo sperare in una patch risolutiva che renda giustizia a questo mancato capolavoro.

 

Categorie
RecensioniRecensioni Videogiochi

ALTRI CONTENUTI