La brutalità della guerra vista attraverso gli occhi di un piccolo gruppo di persone che lotta per la propria sopravvivenza, trovandosi nella posizione di compiere scelte difficili per il proprio futuro. Questa è la nostra recensione di This War of Mine. This War of Mine è un survival a scorrimento laterale con componente gestionale, sviluppato da 11 bit studios e basato sulle drammatiche vicende dell’assedio di Sarajevo dove persero la vita oltre 12000 persone in larga parte civili.

2015-01-06_00002
Questo è il nostro rifugio, che possiamo personalizzare per sopravvivere e produrre il necessario.

Improbabili eroi

Se dal titolo potremmo pensare di essere catapultati nei panni di un soldato delle forze speciali che agisce dietro le linee nemiche la realtà è molto diversa, vestiamo invece i panni di un piccolo gruppo di persone che trovatosi insieme all’inizio degli scontri decide di collaborare per sopravvivere alla guerra che devasta la città. Trovato rifugio all’interno di un’abitazione di fortuna i nostri “eroi” devono sopravvivere di giorno adattando la casa alle loro esigenze, costruendo attrezzature per produrre cibo e medicine, letti, barricando la casa contro le scorrerie dei banditi e riscaldandola per superare il freddo. Di notte invece facendo escursioni nei quartieri della città rovistando nelle macerie alla ricerca di cibo, armi, medicine, parti e materiali utili rischiando spesso incontri pericolosi con disertori e criminali, venendo a contatto anche con altri sopravvisuti amichevoli o meno con cui si potrà commerciare, e in caso di bisogno trovarsi costretti a derubare e persino a uccidere innocenti per garantire la propria sopravvivenza.

2015-01-06_00003
Questa è una delle schermate di crafting da cui possiamo costruite nuove strutture

Dinamiche di gioco

Come accennato poc’anzi il gioco si sviluppa in due fasi, una diurna dove abbiamo modo di personalizzare il nostro rifugio attraverso un sistema di crafting lineare e molto ben congegnato. Ogni struttura che produciamo ha un costo in materie prime di base, per la produzione di oggetti superiori e per potenziare le strutture sono richieste componenti più rare e quindi di maggior difficoltà di reperimento, dalle strutture prodotte si possono ricavare acqua, alcolici, cuocere cibi e preparare medicine, scaldare la casa, e produrre attrezzi, se potenziate danno accesso a oggetti di qualità migliore oltre a produrre quelli base con una miglior efficienza, tutto ciò è legato ad un’ oculato utilizzo delle risorse a nostra disposizione spesso limitate e perciò da usare con parsimonia e cognizione. Durante la fase diurna possiamo anche ricevere la visita di png che vengono a chiederci aiuto o che sono interessati a fare scambi con noi. Nella fase notturna invece dobbiamo scegliere un membro del nostro gruppo che funga da sciacallo e si rechi nelle località presenti nella mappa per reperire le risorse e le materie prime; ogni località presenta una sfida differente e spesso bisogna fare attenzione a possibili pericoli. Entrambe le fasi di gioco sono scandite da un orologio che ci permette di scandire lo scorrere del tempo fattore importante poichè se per esempio il nostro raccoglitore non torna al rifugio prima dello scadere del tempo, rischia di rimanere ferito dai cecchini che infestano la città di giorno.

2015-01-06_00004
L’inventario dei beni ci dà una panoramica delle nostre risorse totali

Pro

  • Un’esperienza di gioco matura
  • Un mondo di gioco profondo e caratterizzato

Contro

  • A lungo andare un po’ ripetitivo

Commento finale

8

This War of Mine è capace di regalare un’esperienza di gioco intrigante, trattando temi sensibili quali la guerra e la lotta per sopravvivenza in maniera molto matura, offrendo uno scorcio di quello che provocano questi eventi non dagli occhi degli aggressori ma da quelli delle vittime e mettendoci di fronte le difficoltà e le scelte difficili che si trovano a dover affrontare i civili per superare un conflitto, 11 bit studios ha saputo creare non solo un gioco piacevole e maturo ma anche qualitativamente buono a livello di gameplay e grafica.

 

Facebook Commenti