Nvidia ha annunciato che porterà il raytracing in tempo reale per le sue GPU con architettura Pascal e Volta grazie all’ausilio delle API DirectX Raytracing (DXR). L’elenco comprende dunque le schede grafiche dalla GTX1060 fino alle GTX1080Ti, più le Titan X e la Titan V.

Come detto da Nvidia, chi ha le GTX non dovrà aspettarsi miracoli ma potrà usufruire di una versione di bassa qualità e bassa risoluzione del raytracing, con delle performance alquanto bassine. Per comparazione, gli utenti che hanno le RTX potranno beneficiare di prestazioni di 2-3 volte superiori, grazie ai core dedicati al calcolo del raytracing possedute dalle GPU Turing.

I nuovi driver che abiliteranno il raytracing per suddette schede arriveranno in aprile, e i giochi che già sfruttano il ray tracing non avranno bisogno di essere aggiornati. Gli utenti GTX dovranno solo prestare attenzione ad abilitare il raytracing a bassa qualità.

Valuta