MSI MPG Artymis 343CQR – Recensione

Condividi su facebook
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

MSI MPG ARTYMIS 343CQR è un monitor da gioco ultrawide da 34 pollici con frequenza di aggiornamento di 165 Hz, risposta rapida e funzionalità di gioco intelligenti oltre ad una curvatura di 1000R. Scopriamo insiem se è veramente uno dei migliori ultrawide sul mercato.

Specifiche

Dimensioni del pannello34″
Tipo di pannelloVA
Risoluzione3440 x 1440 (UWQHD)
Luminosità550cd / m 2 (max)
Rapporto di contrasto3000:1
Angolo di visione (CR≧10)178°(O)/178°(V)
Tempo di risposta1 ms (MPRT)
Colori1.07b (8 bit + FRC)
Gamma di colori92,7% DCI-P3
117,8% sRGB
Supporto HDR (High Dynamic Range)Display VESA HDR 400
Frequenza di aggiornamento massima165Hz
Supporto HDCP
Frequenza di aggiornamento adattivaSì, AMD FreeSync 2
Porte1 x DisplayPort (modalità DisplayPort 1.4)
2 x HDMI 2.0
1 x USB-C (modalità DisplayPort 1.4)
2 x USB 3.2 Gen1 tipo A
1 x USB 3.2 Gen1 tipo B
1 x uscita audio
Regolazioni del supportoInclinazione: 5°~20°
Rotazione: -30°~30°
Altezza: 0~100 mm
Montaggio VESA100 x 100 mm
Peso9,17 kg, 12,9 kg con supporto

Caratteristiche

MSI MPG Artymis 343CQR è un monitor ultrawide curvo da 34 pollici, più largo dei tradizionali monitor 16:9, è come se fosse un 27 pollici largo. Il design segue le linee degli altri monitor firmati MSI, frontalmente è minimale con cornici sottili e un rivestimento opaco antiriflesso. Sul retro non manca una retroilluminazione RGB che caratterizza una striscia a LED e il drago di MSI, sicuramente accattivante anche se inutile a livello pratico.

La costruzione principalmente è in plastica, mentre il possente stand è in metallo per assicurare una migliore stabilità considerando anche i 9kg del display. Lo stand permette varie regolazioni, in altezza (0 ~ 100mm), rotazione orizzontale (-30° ~ 30°) e inclinazione (-5° ~ 20°). Se vogliamo recuperare dello spazio troviamo il supporto a bracci VESA 100×100 mm.

Nel complesso l’Artymis 343CQR ha una costruzione di alta qualità premium con uno stand solido e stabile.

Le opzioni di connettività principali includono due HDMI 2.0 e un singolo ingresso DisplayPort 1.4. Troviamo anche due porte USB 3.2 Gen1 tipo A, una USB-C (modalità DisplayPort 1.4) e un jack audio.

In basso a destra troviamo un pulsante di accensione e un joystick di navigazione. È semplice ed efficace navigare nell’OSD del monitor, i vari menù sono ben studiati con un gran numero di impostazioni. Infine sulla cornice laterale, sempre a destra, è presente un comodo poggia cuffie.

Qualità dell’immagine e prestazioni

MSI MPG Artymis 343CQR usa un display ultra wide VA che assicura un ottimo contrasto (quasi 3500:1) e una riproduzione cromatica elevata. Abbiamo una risoluzione 3440 x 1440 pixel con una diagonale da 34 pollici, la densità di pixel è come un monitor 27 pollici 1440p, le immagini e i testi sono nitidi, un upgrade rispetto ai modelli 1080p. La risoluzione 1440p è il perfetto compromesso tra qualità dell’immagine e prestazioni rispetto al 4K.

Dai nostri test abbiamo misurato una copertura del 100% di sRGB, 87% di AdobeRGB, 92% di P3 e una risposta tonale 2,2.

Il monitor Optix ha una curvatura di 1000R, per adattarsi perfettamente alla curvatura dell’occhio umano in modo da poter vedere l’intero schermo senza fatica. Sicuramente aiuta a rende il gioco più immersivo ed è più facile avere una visione completa del monitor, c’è da segnalare che le immagini vengono leggermente distorte e non è indicato se lavoriamo con software di precisione con linee rette. Per il gaming è invece eccezionale.

I monitor ultra wide assicura spazio aggiuntivo, non solo aumenta l’immersione, ma offre anche più spazio di lavoro così da facilitare operazioni multitasking senza dover utilizzare per forza un secondo monitor.

Il display VA mantiene dei buoni angoli di visione, non come i display IPS ma nemmeno come i pessimi TN. Il display è reattivo grazie agli ottimi tempi di risposta insieme anche ai 165Hz. A livello pratico anche in gaming competitivo risponde bene anche se si può notare un leggero ghosting rispetto ad altri monitor IPS più reattivi, in generale non è indicato per gli eSports soprattutto per il formato 21:9 non sempre supportato ma comunque può essere usato anche a 16:9.

La luminosità massima si assesta sui 360 nit, un risultato basso considerando gli ultimi display HDR. Troviamo il supporto ufficiale allo standard VESA HDR 400, ma non ci dobbiamo far ingannare, le prestazioni sono deludenti se confrontate con i televisori di ultima generazione.

L’uniformità è buona, però troviamo il VA glow soprattutto negli angolidovuto principalmente al formato 21:9 che accentua questo effetto. Rispetto agli IPS ha una tinta sul blu e non bianca.

Il monitor supporta AMD FreeSync e NVIDIA G-Sync. Queste tecnologie assicurano che frequenze di aggiornamento di GPU e monitor siano sincronizzate per un’esperienza di gioco più fluida senza stuttering e tearing con il minimo della latenza. Il range di frequenza è da 48 a 165Hz.

Questo display viene fornito con una serie funzionalità dedicate ai giocatori e non solo:

  • Mirino: aggiunge un mirino sullo schermo per i giochi FPS.
  • Contatore velocità fotogrammi: visualizza la velocità fotogrammi corrente.
  • Riduzione della luce blu: rimuove la luce blu per aiutare a ridurre l’affaticamento degli occhi.
  • Gaming OSD 2.0: questo software scaricabile offre più opzioni rispetto al normale OSD. Puoi controllare le tue periferiche, gestire le tue finestre e puoi assegnare una funzione al pulsante macro nella parte inferiore sinistra del monitor. È inoltre possibile controllare l’illuminazione RGB tramite questo software. È necessario collegare il monitor al computer tramite USB-B affinché queste funzioni funzionino.
  • Night Vision; calcola e amplifica in modo intelligente i dettagli nell’area scura dello schermo, invece di schiarire brutalmente l’intero schermo e causare la sovraesposizione di alcune aree. Questo è un vantaggio competitivo o semplicemente per evitare immagini troppo buie.
  • Modalità console: un’esclusiva modalità console in modo da accettare automaticamente segnali 4K su monitor QHD, supportando contemporaneamente l’HDR.
  • Profilo CEC: imposta i profili per più set di dispositivi e può rilevare automaticamente le impostazioni.
  • Proiettore mobile: è appositamente progettato per visualizzare i telefoni cellulari con uno schermo PBP 18:9 sui dispositivi del computer.

Conclusione

Se siete alla ricerca di un monitor ultra wide con refresh rate elevato, ottimo display VA e molte funzionalità, l’MSI MPG Artymis 343CQR è sicuramente quello che fa per voi. Sul mercato, non ci sono molte alternative con le stesse caratteristiche, per questo lo consigliamo vivamente anche se dobbiamo ricordarci alcuni aspetti.

I display VA hanno pregi ma anche difetti, offrono sicuramente un ottimo contrasto ma un ghosting più evidente soprattutto in scene scure. Un display utrawide così grande ha comunque del glow visibile, però meno invadente dei modelli IPS. Per il resto è ineccepibile, qualità d’immagine e prestazioni in gioco sono ottime, anche se vista la natura del 21:9 non è indicato per gli eSports.

MSI MPG Artymis 343CQR è un monitor ultra wide eccellente: grande e coinvolgente, di qualità e con prestazioni elevate. Non vediamo l’ora di vedere le prossime evoluzioni con HDMI 2.1 e un supporto migliore all’HDR.

Award Gold PC-Gaming.it

5/5 - (1 vote)

Potrebbero Interessarti

Cosa ne pensi? Condividi e commenta

Condividi su facebook
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lascia un commento

Potrebbero Interessarti

PC Gaming 1500 euro – Configurazione pronta per il 4K | Ottobre 2021

Con un PC Gaming da 1500 euro potrete entrare nel mondo del 4K. Una configurazione di questo livello, vi permetterà di giocare tutti i titoli …

Dissipatori per CPU, meglio ad aria o a liquido?

Il dissipatore è un componente essenziale di un PC da gaming ed ha il compito di raffreddare la CPU, evitando che la temperatura possa superare …

PS5 vs Xbox Series X vs PC: Qual è la migliore?

Dopo una generazione che, almeno a livello hardware, è stata un po’ una delusione, un PC di fascia media poteva tranquillamente superare le prestazioni di …

Migliori Casse Audio per PC – Guida Ottobre 2021

La scelta delle migliori casse per PC passa per l’analisi di diversi fattori. Le casse, infatti, sono un accessorio fondamentale per poter completare l’esperienza di …

Hai domande o vuoi una build personalizzata? Contattaci