John Carmack ha annunciato su un post su Facebook che saluterà Oculus e lo sviluppo della VR. Ma non è un addio, perché diventerà consulente CTO, mentre attualmente è CTO a tempo pieno, per poter ancora avere una voce in capitolo, al costo di una modesta quantità del suo tempo.

Il motivo di questa scelta è puramente personale: ha bisogno di guardare oltre e affrontare nuove sfide ingegneristiche. Finora, nei campi in cui ha operato, che spaziano dai videogame (ha creato DooM) al settore aerospaziale, e per ultimo il VR, stando alle sue parole la soluzione dei problemi riscontrati è sempre stata in bella vista, ma adesso vorrebbe mettersi alla prova in un campo dove non avrebbe questo vantaggio.

Pertanto, prima di diventare troppo vecchio, vorrebbe mettersi alla prova nel campo dell’intelligenza artificiale, in quanto non solo crede che sia estremamente importante, ma che è sicuro che possa fare la differenza.