Wargaming, sviluppatore di diversi MMO a sfondo bellico, ha annunciato di star lavorando assieme a Intel per implementare la tecnica del ray tracing nel motore grafico di World of Tanks, con l’obiettivo di farlo funzionare senza l’ausilio di hardware dedicato.

Grazie a quest’ultimo obiettivo, il gioco potrà comunque girare con il suo ray tracing attivo su qualunque scheda grafica compatibili con le DirectX 11, in quanto il motore grafico si basa proprio su queste librerie.

Tuttavia, questo ray tracing servirà non tanto a creare effetti di riflessi realistici, quanto a disegnare ombre estremamente dettagliate, senza intaccare troppo le performance. Per farlo, gli sviluppatori hanno adottato la tecnica del Bounding Volume Hierarchy, il quale sfrutta la CPU per scandagliare velocemente quali sono i poligoni colpiti dai vari raggi di luce, e dunque viene usata la GPU per generare queste ombre.

Naturalmente, abilitando questa opzione grafica le performance del gioco ne risentiranno, ma stando alle parole degli sviluppatori, non così tanto da mandare in crisi il vostro pc.