Sniper Ghost Warrior 3 - Annunciata la data d'uscita
Sniper Ghost Warrior 3 - Annunciata la data d'uscita

Come gira…..Sniper: Ghost Warrior 3?

Sniper: Ghost Warrior 3 è la terza reincarnazione della serie dedicata al cecchinaggio, che in questo suo ultimo capitolo esordisce nell’open world. Sviluppare un open world ben fatto non è semplice, bug, mal ottimizzazione sono solo alcune delle incognite di questo tipo di giochi. I ragazzi di CI Games saranno riusciti a superare queste incognite? Trovate la risposta nella nostra analisi.

[nextpage title=”Comparto tecnico, impostazioni e Requisiti di sistema”]

Chi ha seguito il gioco saprà già che utilizza il CRYENGINE, motore che, nelle sue versioni precedenti, abbiamo potuto apprezzare in Crysis 3 e Ryse Son of Rome, per fare alcuni esempi. Se vi aspettavate una resa grafica spaccamascella, come questo motore ci aveva abituati, rimarrete delusi. Sia chiaro non stiamo dicendo che sia pessima, le texture sono generalmente buone e insieme all’illuminazione riescono a regalarci dei bei scorci, ma si poteva sicuramente fare di più soprattutto se guardiamo i modelli dei nemici, tutti troppo simili fra di loro e di non buona fattura. Durante le nostre prove abbiamo notato anche alcuni problemi di caricamento tardivo delle texture, e la presenza di un pop-up veramente massiccio con a volte interi oggetti che compaiono dal nulla.

Sembra che ultimamente nessuno sappia fare le animazioni facciali, dopo la pessima figura rimediata da Bioware con Mass Effect: Andromeda anche i ragazzi CI Games non sembrano saper fare tanto di meglio. Le animazioni facciali non sono molto credibili e non riescono a trasmettere quasi nessuna emozione, insomma un lavoro sulla sufficienza. L’IA è, senza tanti giri di parole, pessima. Molte volte i nemici si metteranno quasi in fila per essere uccisi, e in generale le loro azioni sono molto semplici non riuscendo a metterci in difficoltà con tattiche di aggiramento o azioni simili. L’ultima nota la facciamo sui bug grafici, largamente presenti all’interno del gioco e che speriamo siano risolti al più presto.

Le impostazioni grafiche che Sniper: Ghost Warrior 3 mette a nostra disposizione non sono molte, potremo modificare la qualità di shading, shader, ombre, post- processing, effetti, fisica e dei dettagli degli oggetti. Con la prima patch rilasciata su Steam sono stati aggiunti anche il motion blur e il FOV. Come potete leggere voi stessi mancano delle opzioni per modificare l’anti-aliasing oppure la qualità delle texture, solo per citare le più importanti che ci vengono in mente. Insomma le impostazioni grafiche offerteci non sono pochissime, ma mancano molte impostazioni importanti.

Requisiti di sistema

Minimi:

OS: Windows 7/8.1/10 64-bit
Processor: i3 3240 3.4 GHz or AMD FX-6350 3.9 GHz
Memory: 8 GB RAM
Graphics: NVIDIA GeForce GTX 660 2GB or AMD Radeon HD 7850 2GB

Oltre a utilizzare molto la CPU, nelle nostre prove, Ghost Warrior 3 è stato anche abbastanza vorace di VRAM, utilizzando quasi tutti i nostri 4 gb disponibili. Per giocare anche utilizzando i settaggi medio-bassi 2 gb di VRAM non bastano. In generale crediamo che questi requisiti non riusciranno a farvi giocare decentemente al gioco, è raccomandabile avere un processore più potente e una GPU con almeno 3 gb di VRAM.

Raccomandati:

OS: 64-bit Windows 10 or later
Processor: AMD FX 8350 Wraith or Intel Core i7 4790 or equivalent
Memory: 16 GB RAM
Graphics: AMD Radeon™ RX 480 4GB or NVIDIA GeForce(R) GTX 1060 3GB

I requisti consigliati sono molto realistici, il processore richiesto è in linea con quello che ci servirà per poter giocare al massimo dei settaggi, mentre le GPU consigliate riusciranno a farci ottenere un’esperienza di gioco sui 60 fps utilizzando un misto fra settaggi molto alti e alti. Tolti i 16 gb di RAM questi requisiti sono giusti, sia chiaro non avrete 60 fps fissi con tutti i valori al massimo, in quanto per quello ci vuole un hardware sicuramente superiore, ma vi basterà accontentarvi di un po’ meno.

[nextpage title=”Confronto tra Preset”]

Sniper: Ghost Warrior 3 può contare sulla presenza di 4 preset; Basso, Medio, Alto e Molto Alto, insomma un numero di preset classico. Comunque bando alle ciance ed eccovi i confronti;

Confronto preset Molto Alto-Alto

Le differenze grafiche fra questi due preset sono nulle, almeno a guardare quest’immagine. Le differenze si notano solo in game soprattutto nell’aumento del pop-up che, utilizzando il preset Alto, aumenta di molto.

Confronto preset Alto-Basso

Anche qui la più grande differenza rimane l’aumento del pop-up, che utilizzando il preset basso sarà molto più fastidioso.

[nextpage title=”Performance”]

Configurazione di prova:

  • Scheda Video: RX 480
  • CPU:  i5 6500
  • Sistema Operativo: Win 10 64bit
  • RAM: 8gb

Ed eccoci arrivati alla parte forse più importante della nostra analisi, dove andremo a parlare delle performance del gioco. Utilizzando una RX480 e un i5 6500 non è possibile raggiungere i 60 fps utilizzando il preset Molto Alto, con la configurazione di prova siamo riusciti a ottenere una media di 55 fps con dei minimi che hanno toccato quota 32 fps. Accontentandosi del preset Alto riuscirete a ottenere 60 fps più che fissi, il problema è che utilizzando questo preset il pop up, già presente impostando tutto al massimo, aumenterà esponenzialmente con interi oggetti che compariranno dal nulla. Vi consigliamo comunque di non utilizzare il massimo dei settaggi perché, nelle nostre prove, abbiamo riscontrato parecchi cali di fps soprattutto quando piove o con il drone, momenti in cui abbiamo registrato cali anche di 10-15 fps. Il nostro consiglio è di utilizzare un mix fra Molto Alto e Alto come quello dell’immagine che vi lasciamo qui sotto, con cui riuscirete a mantenere 60 fps fissi in quasi ogni circostanza;

Nelle nostre prove abbiamo testato un i5 6500 e un i5 4690k notando che il gioco sfrutta veramente troppo i processori, addirittura in alcuni casi il processore è andato a limitare la nostra RX 480. Per giocare tranquilli un i5 non vi basterà, dovrete munirvi almeno di un i7 per non rischiare di limitare la vostra GPU. Sniper: Ghost Warrior 3 utilizza molto anche la VRAM, e la mancanza di un’impostazione per modificare la qualità delle texture fa richiedere al gioco una buona quantità di VRAM anche utilizzando il minimo dei settaggi. Sicuramente 2 gb non basteranno e potrebbero non bastare nemmeno 3 gb, visto che, nelle nostre prove, il gioco ha utilizzato sempre quasi tutti i 4 gb che la nostra GPU aveva a disposizione.
[nextpage title=”Conclusioni e Screenshot”]

Questo primo affaccio della serie Sniper Ghost Warrior in un mondo open world è, dal punto di vista tecnico, abbastanza deludente. Graficamente non riesce a raggiungere le aspettative, mentre il fastidioso pop-up e i numerosi bug rovinano l’esperienza di gioco. Le prestazioni sono, considerando tutto, abbastanza deludenti soprattutto per i numerosi cali che si riscontrano durante le partite. Gli sviluppatori hanno annunciato che lavoreranno per migliorare il gioco, ma noi dobbiamo giudicare la versione attuale che non ci ha soddisfatti.

Screenshot

Cosa ne pensi? Condividi e commenta

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Lascia un commento

Potrebbero Interessarti

Ryzen 9 5900X vs Core i9 10900K: Qual è il migliore? – Prestazioni a confronto

Il processore è uno dei componenti più importanti di una configurazione per un PC da gaming e, come sempre, la scelta tra le soluzioni AMD …

AMD Ryzen 5 1600X vs 2600X vs 3600X vs 5600X

Negli ultimi anni, i processori Ryzen di AMD sono diventati un importantissimo punto di riferimento del settore dei PC da gaming. Processori come i Ryzen …

i7 10700K vs i5 10600K: Qual è il migliore? – Prestazioni a confronto

La nuova serie di processori Intel è finalmente sul mercato. Questa nuova serie presenta soluzioni sia per gli utenti che vogliono il massimo, l’i9 10900K, …

Hai domande o vuoi una build personalizzata? Contattaci