Cm Storm Quick Fire TK Stealth – Recensione

  Cooler Master è da anni Leader nella produzione di periferiche e componenti per PC e grazie alla divisione CM Storm propone periferiche indirizzate a tutti gli appassionati di...
Cm Storm Quick Fire TK Stealth - Recensione 13




 

Cooler Master è da anni Leader nella produzione di periferiche e componenti per PC e grazie alla divisione CM Storm propone periferiche indirizzate a tutti gli appassionati di PC-Gaming e caratterizzate da un’elevata qualità costruttiva e da un look invidiabile.

Ogni anno vengono sfornati prodotti nuovi con lo scopo di soddisfare le esigenze di tutti Videogiocatori, oggi avremo la possibilità di vedere da vicino una tastiera creata appositamente per una nicchia di utenti. Esatto stiamo parlando della nuova CM Storm Quick Fire TK Stealth

DSC_0369

UNBOXING E SPECIFICHE

La confezione è leggermente più grande della tastiera stessa, gli spazi all’interno sono stati adattati per renderla meno ingombrante possibile. La nostra Stealth è coperta da un rivestimento in plastica per evitare graffi e/o leggeri danni che potrebbero verificarsi durante i viaggi con i vari corrieri.

DSC_0371

Aprendo il piccolo vano dietro la periferica troviamo l’indimenticabile keypuller, attrezzo tanto semplice quanto indispensabile in una tastiera meccanica, sempre se si vuole avere la possibilità di pulirla in maniera decente. Estratta la tastiera troviamo il cavo mini USB già collegato, e una volta tirato fuori tutto il contenuto non ci resta che porgere gli occhi su due piccole User Guide.

DSC_0401

Qua sotto le specifiche tecniche della tastiera

SPECIFICHE

Tabella

DESIGN

CM Storm con la Quick Fire TK Stealth vuole colpire i cuori dei gamer che necessitano oltre che di un buon prodotto anche discreta portabilità infatti anche se stiamo parlando di una tastiera meccanica, la qui presente Stealth è stata pensata per coloro che non dispongono di un ampio spazio sulla scrivania o al contrario sono sempre in movimento e non vogliono rinunciare ad un buon prodotto.

Il cavo USB, come ormai consuetudine, è placcato in oro e rimovibile, non manca la possibilità di scegliere il lato da cui farlo uscire grazie ai “condotti” presenti sul retro della tastiera. Singolare invece la scelta di integrare i tasti direzionali nel tastierino numerico attivabili grazie all’apposito tasto che li renderà automaticamente retroilluminati.

DSC_0391

Esatto, l’illuminazione di questa piccolina non è totale ma parziale, gli unici tasti che dispongono di questa funzione sono quelli direzionali, e altri due che adesso andrò illustrarvi. Il primo dei due pulsanti che vale la pena di citare è il Win-Lock-key (F12) ovvero ci permette di disabilitare il tasto tradizionale di Windows così da non incorrere a pressioni accidentali, secondo ma non fondamentale il tasto “fn” che ci permetterà di accedere a tutte le funzioni  multimediali di questo prodotto.

DSC_0413

Parlando sempre di tasti (non odiatemi), la serie Stealth  porta l’incisione delle singole keycaps frontalmente e non come consuetudine nella parte superiore. Il modello che abbiamo noi in prova dispone dei Cherry MX BROWN mentre questa tastiera è disponibile anche nelle versioni BLUE e RED.

Da non dimenticare il NKRO, ovvero la funzione che permette alla TK Stealth di premere più tasti simultaneamente!

 

CONCLUSIONI E CONSIDERAZIONI

Nonostante l’assenza delle lettere nella parte superiore, non abbiamo riscontrato particolari difficoltà nella digitazione, il rivestimento dei tasti e la solidità della tastiera garantiscono un ottima aderenza facendoci capire la reale qualità dei materiali utilizzati per realizzarla.

Non condividiamo la scelta di utilizzare una retroilluminazione parziale, da una tastiera di questo livello e costo ci si aspetta qualcosa di più. La lastra in metallo integrata nella tastiera da un senso di stabilità e robustezza ovviamente andando ad influenzare anche sul peso, inoltre come già anticipato in precedenza è stata ingegnosa ma soprattutto funzionale, la scelta di integrare in una tastiera così compatta anche i tasti direzionali.

Dopo avervi elencato tutte le caratteristiche e le nostre considerazioni possiamo passare alle CONCLUSIONI.

Cm Storm ha di sicuro dimostrato nel corso degli anni di saper produrre tastiere ottime da ogni punto di vista, purtroppo questa piccola periferica, seppure di alto livello, ha alcune pecche che la fanno scendere parecchio in classifica. In primis l’assenza della retroilluminazione totale va a pesare nella valutazione complessiva di questo prodotto venduto a circa 90€ e nonostante la scelta di realizzare una tastiera compatta, CM Storm ha dato a noi utenti un prodotto che eccelle in termini di qualità costruttiva, ergonomia e comfort.

Detto questo siamo comunque di fronte ad un ottimo prodotto anche se non privo di difetti.

Pro

  • Qualità costruttiva ottima
  • Dimensioni

Contro

  • Retroilluminazione parziale
  • Prezzo

Commento finale

8

Tastiera meccanica compatta, ideale per gli spostamenti e per piccoli spazi; la retroilluminazione parziale non è adatta ad un prodotto di questa fascia.

 

 
Categorie
Mouse e TastiereRecensioniRecensioni Hardware

ALTRI CONTENUTI