Microsoft Flight Simulator 2020 – Recensione Come Gira

Microsoft Flight Simulator 2020: Introduzione

Microsoft Flight Simulator 2020 è uno di quei titoli la cui uscita era attesa da anni dagli appassionati, vogliosi di poter nuovamente mettere le mani su uno dei simulatori più iconici di sempre e imbarcarsi in lunghi voli attorno al pianeta. Un’attesa che ha portato decisamente i suoi frutti, regalandoci lo scorso 18 agosto un’opera dai tratti titanici e dall’impatto scenico incredibile.

Microsoft Flight Simulator 2020

Grazie all’utilizzo dell’intelligenza artificiale e del cloud computing, Asobo e Microsoft sono infatti riuscite nell’incredibile impresa di realizzare dei modelli 3D di ogni edificio presente sul globo terrestre. Esatto, avete capito bene: in Microsoft Flight Simulator 2020 troverete la vostra casa, anche se situata in qualche semi-sconosciuto borgo italiano. Un risultato impressionante che, oltre a richiedere ovviamente una connessione ad internet se si vuole sfruttare il cloud computing, necessita anche di una configurazione di tutto rispetto per essere goduta al meglio. Scopriamone di più nella nostra recensione di Microsoft Flight Simulator 2020, resa possibile grazie ad un codice gentilmente offerto dal celebre publisher.

Comparto tecnico, Impostazioni e Requisiti di sistema

Come facilmente preventivabile, e come avrete capito dai filmati di Microsoft Flight Simulator 2020, il titolo di Microsoft e Asobo è a dir poco impressionante sul lato tecnico. Tra cloud computing, IA e panorami mozzafiato è infatti impossibile rimanere indifferenti dinnanzi a tanta bontà grafica. Un impatto tecnico di così grande rilievo ha purtroppo ovviamente bisogno di veramente tanta forza bruta per girare a framerate decenti, ma a venire in nostro soccorso sono fortunatamente un grande ventaglio di opzioni grafiche.

Microsoft Flight Simulator 2020 – Recensione Come Gira

Tra framerate, qualità di luci, ombre, alberi, edifici e molto altro ancora, Microsoft Flight Simulator 2020 propone infatti un’esperienza ampiamente personalizzabile sul lato tecnico, risultando così fruibile in modo più che dignitoso anche su configurazioni non di primissimo pelo. Da non dimenticare è poi il supporto all’HDR 10, una caratteristica non sempre così scontata, almeno su PC. Bando però alle ciance ed immergiamoci in quelle che sono le numerose opzioni grafiche di Microsoft Flight Simulator 2020 su PC.

Ecco invece i requisiti minimi, consigliati e ideali per il titolo:

Requisiti minimi:

  • OS: Windows 10
  • Processore: Intel Core i5-4460 / AMD Ryzen 3 1200
  • Memoria: 8GB
  • Scheda Grafica: Nvidia GeForce GTX 770 / AMD Radeon RX 570
  • Spazio su HDD: 150GB
  • Connessione: 5 Mbps

Requisiti consigliati:

  • OS: Windows 10
  • Processore: Intel Core i5-8400 / AMD Ryzen 5 1500X
  • Memoria: 16GB
  • Scheda Grafica: Nvidia GeForce GTX 970 / AMD Radeon RX 590
  • Spazio su HDD: 150GB
  • Connessione: 20 Mbps

Requisiti ideali:

  • OS: Windows 10
  • Processore: Intel Core i7-9800X / AMD Ryzen 7 Pro 2700X
  • Memoria: 32GB
  • Scheda Grafica: Nvidia RTX 2080 / AMD Radeon VII
  • Spazio su HDD: 150GB
  • Connessione: 50 Mbps

Confronto tra preset

Come abbiamo avuto modo di vedere nel paragrafo precedente, Microsoft Flight Simulator 2020 è dotato di tantissime opzioni grafiche, che ci permettono di personalizzare in tutta libertà la nostra esperienza di gioco. Per facilitare l’analisi del titolo, e rendere il tutto più standard, abbiamo però utilizzato per le successive comparazioni i quattro differenti preset presenti in Microsoft Flight Simulator, ossia Ultra, Molto Alto, Medio e Molto Basso.

Microsoft Flight Simulator 2020 – Recensione Come Gira

Come facilmente prevedibile ad Ultra Flight Simulator 2020 mostra la propria forza bruta, offrendo una distanza di visuale inaudita, dettagli foto-realistici e una gestione di luci e ombre ai limiti dell’impeccabile. La differenza con il secondo preset a livello di dettaglio, ossia Molto Alto, si nota su diversi piani, ma è innegabile come la resa finale anche di questo secondo livello riesca a rivelarsi invidiabile.

Confronto Ultra-Molto Alto
Microsoft Flight Simulator 2020 – Recensione Come Gira
Microsoft Flight Simulator 2020 – Recensione Come Gira
Confronto Ultra-Molto Alto
Microsoft Flight Simulator 2020 – Recensione Come Gira
Microsoft Flight Simulator 2020 – Recensione Come Gira

Passando da Molto Alto a Medio, come facilmente prevedibile, continua a scendere il livello di dettaglio, con ombre, effetti e distanza di visuale che perdono molto. Basti ad esempio notare lo skyline sulla sinistra della seconda comparativa o anche le ombre sulle ali dell’aereo sempre nella seconda serie di immagini.

Confronto Molto Alto-Medio
Microsoft Flight Simulator 2020 – Recensione Come Gira
Microsoft Flight Simulator 2020 – Recensione Come Gira
Confronto Molto Alto-Medio
Microsoft Flight Simulator 2020 – Recensione Come Gira
Microsoft Flight Simulator 2020 – Recensione Come Gira

Microsoft Flight Simulator 2020 è un titolo discretamente bello da vedere anche a dettagli minimi, ma è innegabile come perda parecchio anche rispetto al preset Medio. Le campagne nella prima comparativa sono infatti ad esempio ad una risoluzione decisamente minore, mentre luci ed ombre nella seconda sono parecchio piatte.

Confronto Medio-Molto Basso
Microsoft Flight Simulator 2020 – Recensione Come Gira
Microsoft Flight Simulator 2020 – Recensione Come Gira
Confronto Medio-Molto Basso
Microsoft Flight Simulator 2020 – Recensione Come Gira
Microsoft Flight Simulator 2020 – Recensione Come Gira

Per meglio farvi comprendere l’incredibile divario tecnico tra i vari preset Microsoft Flight Simulator 2020, vi proponiamo infine una comparativa tra Ultra e Molto Basso, dove si può osservare con estrema cura i due estremi a livello grafico del simulatore.

Confronto Ultra-Molto Basso
Microsoft Flight Simulator 2020 – Recensione Come Gira
Microsoft Flight Simulator 2020 – Recensione Come Gira
Confronto Ultra-Molto Basso
Microsoft Flight Simulator 2020 – Recensione Come Gira
Microsoft Flight Simulator 2020 – Recensione Come Gira

Microsoft Flight Simulator 2020: Performance

La nostra macchina di prova è munita di un processore i5-8600K @ 3.60GHz, una RTX 2070 e 16GB di RAM. Per eseguire i benchmark il gioco è stato testato alla risoluzione di 2560×1440 e le impostazioni utilizzate sono quelle descritte nel paragrafo precedente.

Microsoft Flight Simulator 2020 benchmark rtx 2070

Come facilmente osservabile dai risultati qui sopra, Microsoft Flight Simulator 2020 è un titolo incredibilmente esoso e che ha messo a dura prova il nostro PC, permettendoci di raggiungere i fatidici 60 frame per secondo, tra l’altro in modo neanche troppo stabile, in Quad HD solo a dettagli medio-bassi. Microsoft Flight Simulator 2020 è poi un titolo immenso e in quando tale necessita di qualche decina di secondi dall’inizio della partita per assestarsi e caricare vari elementi: cali di framerate nelle prime fasi di gioco sono quindi fisiologici e da non tenere in troppa considerazione.

Ultimo aspetto su cui vale la pena spendere qualche parola è quello relativo al differente carico prestazionale richiesto dalle varie zone di gioco: sorvolare New York, ad esempio, fa crollare decisamente le performance del titolo rispetto ad altre zone. Tali numeri non devono però spaventare troppo, anzi: a differenza di altri titoli, dove l’azione deve essere sempre fluida e veloce, Microsoft Flight Simulator 2020 è infatti assolutamente godibile anche a 30 frame per secondo grazie al suo ritmo compassato. Framerate migliori sono ovviamente benvenuti, ma non avrete assolutamente problemi a godervi il titolo anche a 30 frame per secondo.

Microsoft Flight Simulator 2020: Conclusioni

Microsoft Flight Simulator 2020 è senza troppi giri di parole la next-gen che tutti stavamo aspettando, nonché il primo fulgido esempio della potenza del cloud computing in ambito videoludico. La bontà tecnica del simulatore di Asobo e Microsoft è quindi indiscutibile, anche se purtroppo fruibile a pieno solo con PC dai costi decisamente considerevoli.

Microsoft Flight Simulator 2020 – Recensione Come Gira

Il nuovo Crysis a livello tecnico!

Il gioco in sé è invece esattamente quello che ci aspettavamo, un simulatore ricco e completo in grado di fare non solo la gioia di ogni appassionato, ma anche di tenere compagnia per svariate ore a qualche semplice curioso che vuole semplicemente rilassarsi sorvolando la propria casa.

Cosa ne pensi? Condividi e commenta

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Lascia un commento

Potrebbero Interessarti