Magic 2014 – Duels of the Planeswalkers – Recensione

Puntuale come un orologio svizzero anche quest’ anno la Wizards of the Coast rilascia su Steam la versione digitale di Magic: The Gathering, mostrando in anteprima diverse carte che andranno...
Magic 2014 - Duels of the Planeswalkers - Recensione 2




Puntuale come un orologio svizzero anche quest’ anno la Wizards of the Coast rilascia su Steam la versione digitale di Magic: The Gathering, mostrando in anteprima diverse carte che andranno a formare il Set base 2014 e aggiungendo la modalità Sealed Play, calorosamente richiesta dalla community.
Magic 2014-Duels of the Planeswalkers, non si propone necessariamente come un titolo diretto solamente a veterani del gioco cartaceo, il tutorial semplice e conciso, permetterà ai nuovi giocatori di assimilare facilmente le basi del gioco e gettarsi subito nella mischia.

magic-2014pcpax-east3
Sealed Play, Two-Handed Giant, Free-For-All… eh!?
Il singleplayer di Magic 2014-Duels of the Planeswalkers presenta una trama accennata, con qualche cutscene in CG ben curate, sufficienti a darci il pretesto di sfidare mazzi avversari via via più ostici. Alla fine di ogni capitolo ci si scontrerà con il boss di turno e battendolo si otterrà il suo Grimorio (mazzo per i profani). Dopo ogni partita vinta si sbloccherà una carta relativa al mazzo che è stato usato, per un totale di 30 carte sbloccabili per ogni Grimorio posseduto. E’ stata inoltre introdotta sia nel singleplayer che nel multi la modalità Sealed Play, basata sulla costruzione di un mazzo completamente ex novo partendo da un pool di 6 bustine random (90 carte), attraverso le quali costruire un mazzo di almeno 40 carte. Altre 3 bustine si potranno sbloccare completando la breve campagna singleplayer, attenzione però, si avranno a disposizione solamente 2 slot di base per i deck Sealed, e una volta aperte le 6 bustine non si potrà resettare il relativo slot.

Passando al multiplayer, oltre al già citato Sealed Play si avrà la modalità Two-Headed Giant, in cui si sfideranno 2 coppie di 2 giocatori, e Free-For-All, ovvero 4 rivali in un tutti contro tutti.  In tutte le modalità sarà facile invitare amici nelle stanze per giocare assieme o creare direttamente delle lobby private e invitarli successivamente. Non che ce ne sia un reale bisogno in realtà, dato che a qualsiasi ora del giorno troveremo numerosi giocatori in attesa di una sfida.

nexusae0_39

Graficamente il titolo risulta gradevole, in particolar modo per le realizzazione delle carte, delle vere e proprie opere d’arte. Gli effetti risultano curati e azzeccati, dando quel movimento in più al tavolo di gioco, altrimenti abbastanza statico. Sono presenti inoltre già dalla realease, dei DLC che permetteranno di sbloccare sin da subito la versione completa di un determinato grimorio o di aggiungere slot alla modalità Sealed, per allungare discretamente l’esperienza senza rischiare di annoiarsi del mazzo usato. In particolare questi ultimi potevano essere tranquillamente evitati, e anche se venduti ad un prezzo irrisorio sarebbe bastato semplicemente inserire più slot nell’offerta base.

In definitiva la Wizards of the Coast non delude, offrendo un titolo in grado di divertire, longevo e affollato per quanto riguarda il multiplayer e un po’ abbozzato in singolo. Se poi non siete ancora convinti, hanno ben pensato di inserire un codice da riscuotere direttamente nel negozio autorizzato più vicino, il quale permetterà di ricevere una bustina reale omaggio da 6 carte!

Commento Finale

75

Wizards of the Coast non delude, offrendo un titolo in grado di divertire, longevo e affollato per quanto riguarda il multiplayer e un po’ abbozzato in singolo. Se poi non siete ancora convinti, hanno ben pensato di inserire un codice da riscuotere direttamente nel negozio autorizzato più vicino, il quale permetterà di ricevere una bustina reale omaggio da 6 carte!

 

 
Categorie
RecensioniRecensioni Videogiochi

ALTRI CONTENUTI