Mad Catz F.R.E.Q. 2 – Recensione

Condividi su facebook
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Dopo aver passato un periodo abbastanza brutto, la nota azienda Mad Catz è tornata con una nuova serie di prodotti tra cui i mouse leggendari R.A.T e le cuffie F.R.E.Q. Proprio di quest’ultima andiamo a vedere le Mad Catz F.R.E.Q. 2, un headset gaming con driver da 40 mm, design industriale e prezzo competitivo. Riusciranno ad essere un prodotto valido? Scopriamolo!

Specifiche

  • Dimensione: 217 x 192 x 83 mm
  • Peso: 280 gr
  • Cuffie:
    Formato: Chiuso
    Speaker: 40mm Neodymium
    Risposta in frequenza: 20Hz – 20kHz
    Sensibilità (SPL) @ 1kHz: 115dB ± 3dB
    Impedenza (ohm, Ω): 32 Ω
    Controllo Volume: Controller in linea
  • Microfono:
    Risposta in frequenza: 50Hz ~ 12kHz
    MIC Pattern: Omni-directional
    Sensibilità (SPL) @ 1kHz: – 42dB ± 3dB
    Impedenza (ohm, Ω): 2,2 Ω
    Posizione Microfono: Retraibile
    Mute Microfono: Controller In Linea
  • Lunghezza cavo: 2,2 m
  • Connessione: 1x jack 3,5mm

Caratteristiche

Il design delle Mad Catz F.R.E.Q. 2 è industriale e accattivante, viene usato un sistema a fascia sospesa che si adatta in autonomia alle dimensioni della testa e assicura il massimo confort.

L’archetto interno non ha molta imbottitura, ma grazie al suo design distribuisce perfettamente il peso (280g) sopra la parte superiore della testa. I padiglioni sono dotati di memory foam con copertura in finta pelle che aiutano con il confort complessivo.

I padiglioni auricolari esterni sono chiusi con una placca di metallo nero con impresso il logo Mad Catz e Inviti a vista, sicuramente un design abbastanza originale e “grezzo”, nello stile dell’azienda.

La costruzione complessiva è buona e solida grazie anche alla struttura principale in metallo.

Il microfono è integrato nel padiglione sinistro ed è retrattile. Il braccio gommato del microfono è però leggermente corto. La qualità è nella media e accettabile considerando il prezzo del prodotto, la voce rimane chiara senza particolari rumori.

Di seguito potete sentire il nostro test:

Il cavo gommato non è rimovibile, presenta un controller in linea con un pulsante di disattivazione del microfono e una rotellina di aumento/riduzione del volume. Per la connessione al PC o altro dispositivo viene usato un singolo connettore jack da 3,5mm.

Mad Catz F.R.E.Q. 2 hanno driver al neodimio da 40mm progettati per i gaming, ottimizzati per la consapevolezza della posizione tridimensionale con facilità di rilevamento dei movimenti dei compagni di squadra e dei nemici.

A livello pratico le F.R.E.Q. 2 sorprendono, la qualità dei dettagli è ottima considerando la tipologia di headset, ottima anche la direzionalità dei suoni. Mad Catz non ha voluto esagerare con i bassi, restano presenti così da evitare che il suono sia noioso ma senza però rovinare la gamma media. Anche l‘isolamento autistico passivo è ottimo, grazie ai padiglioni chiusi e i cuscinetti in schiuma/pelle.

Conclusione

Mad Catz F.R.E.Q. 2 offrono di più del loro prezzo di vendita, la costruzione complessiva è buona, il design a fascia sospesa insieme a cuscinetti in memory foam e un peso di soli 280g assicurano un ottimo confort anche dopo ore di gioco.

Anche la resa sonora è di ottima qualità, i driver da 40 mm assicurano un posizionamento spaziale preciso, è facile capire la direzione dei passi e degli spari e questo può fare la differenza meo giochi online. Altro punto a favore sono i pochi bassi che non vanno a rovinare la gamma complessiva, una cosa rara tra gli headset da gioco. Il microfono è accettabile e funziona bene, ovviamente non abbiamo una qualità professionale ma non si può pretendere molto da un prodotto che costa meno di 50 euro.

Nel complesso le Mad Catz F.R.E.Q. 2 sono consigliate, un headset economico che offre una buona qualità/prezzo.

Ti è piaciuto il nostro articolo?

Potrebbero Interessarti

Cosa ne pensi? Condividi e commenta

Condividi su facebook
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lascia un commento

Potrebbero Interessarti

migliori sedie da gaming - logitech embody herman miller

Migliori Sedie da Gaming: Top 5 – Guida Ottobre 2021

Scegliere la giusta sedia da gaming è importantissimo per ogni gamer: la comodità della seduta influenza notevolmente l’esperienza e contribuisce a prevenire l’insorgere di disturbi …

AMD Ryzen 5 1600X vs 2600X vs 3600X vs 5600X

Negli ultimi anni, i processori Ryzen di AMD sono diventati un importantissimo punto di riferimento del settore dei PC da gaming. Processori come i Ryzen …

Migliori schede Wi-Fi per il gaming | Ottobre 2021

Quando non è possibile collegarsi al router tramite cavo Ethernet, l’accesso ad Internet non può che avvenire tramite una scheda Wi-Fi e scegliere la migliore …

Intel i7 10700K vs Intel i7 9700K: Qual è il migliore? – Prestazioni a confronto

Varrà davvero la pena acquistare il nuovissimo Intel i7-10700K o il salto generazionale dal Intel i7-9700K non è così evidente?

Hai domande o vuoi una build personalizzata? Contattaci