Come gira…..Mass Effect: Andromeda?

“Ogni pubblicità è buona pubblicità” chi ha detto questa frase forse non sa del grande polverone che le pessime, e in parte ridicole, animazioni di Mass Effect: Andromeda hanno alzato. Già poche ore dopo la pubblicazione delle prime immagini delle animazioni molte persone hanno deciso di cancellare i preordini, oppure di non acquistare più il gioco. Tutto questo caos ha, in parte con ragione e in parte no, fatto bollare Andromeda come un gioco con un pessimo comparto tecnico. Ma sarà davvero cosi? In questa recensione cercheremo di rispondere a questa domanda, analizzando le performance e la resa grafica della versione PC del gioco.

[nextpage title=”Grafica, impostazioni e Requisiti di sistema”]

Oramai si sa i requisiti di sistema non sono più affidabili, o perché sono troppo ottimistici sulle prestazioni o al contrario perché sono troppo alti, facendo credere a molte persone di non poter reggere un determinato gioco. Andromeda può essere inserito tranquillamente nella lista di giochi con requisiti troppo alti, infatti sia i requisiti minimi che quelli consigliati sono abbastanza più elevati rispetto alle reali richieste hardware del gioco.

REQUISITI MINIMI

SISTEMA OPERATIVO: Windows 7, Windows 8.1 o Windows 10 (64 bit)
PROCESSORE: Intel Core i5 3570 o AMD FX-6350
MEMORIA: 8 GB di RAM
SCHEDA VIDEO: NVIDIA GTX 660 con 2 GB o AMD Radeon 7850 con 2 GB
DISCO RIGIDO: Almeno 55 GB di spazio libero
DIRECTX: DirectX 11

Partendo dai requisiti minimi possiamo assicurarvi che anche con una configurazione inferiore a quella richiesta, riuscirete a giocare tranquillamente ad Andromeda. Grazie al Frostbite 3(e alla sua buona scalabilità) potrete riuscire a giocare, con performance accettabili, anche utilizzando un dual core, mentre grazie alle tante impostazioni grafiche potrete avere anche una GPU meno potente di quelle suggerite.

REQUISITI CONSIGLIATI

SISTEMA OPERATIVO: Windows 7, Windows 8.1 o Windows 10 (64 bit)
PROCESSORE: Intel Core i7-4790 o AMD FX-8350
MEMORIA: 16 GB di RAM
SCHEDA VIDEO: NVIDIA GTX 1060 con 3 GB o AMD RX 480 con 4 GB
DISCO RIGIDO: Almeno 55 GB di spazio libero
DIRECTX: DirectX 11

Anche i requisiti consigliati richiedono troppo rispetto a quanto serve realmente, al gioco bastano tranquillamente 8 GB di RAM e un i5 per girare magnificamente. Per quanto riguarda la GPU il discorso è differente, se il vostro obiettivo è giocare a 60 fps con tutti i valori al massimo, allora una RX 480 e una GTX 1060 sono anche troppo poco per riuscirci, mentre se vi accontentate di meno la RX 480 da 4gb sarà perfetta. Abbiamo invece qualche dubbio sulla GTX 1060 da 3 gb, visto che nelle nostre prove Andromeda ha utilizzato sempre più di 3 gb di VRAM.

Mass Effect: Andromeda può contare su un buon numero di impostazioni grafiche, i giocatori PC potranno modificare la qualità di mesh, ombreggiatura, texture, terreno, vegetazione, post processing, occlusione ambientale, illuminazione e degli effetti. Avremo inoltre la possibilità di modificare l’anti-aliasing, filtro texture, aberrazione cromatica, effetto pellicola e il resolution scale. Insomma le possibilità a nostra disposizione non saranno poche, questo permette al gioco di essere abbastanza scalabile, dando la possibilità anche a chi ha una scheda video vecchia di potersi godere il titolo. Il motore di gioco utilizzato è il tanto amato o odiato Frostbite 3, che abbiamo già potuto vedere in azione su Battlefield 1 e Fifa 17. Con alla base un motore di gioco molto buono come il Frostbite 3 sbagliare era difficile, infatti Andromeda è veramente bello da vedere. Le ambientazioni sono belle e soprattutto differenti fra di loro, infatti spaziano da delle terre desertiche a pianeti con delle rigogliose foreste, il tutto viene sublimato da un’ottima direzione artistica generale. Anche i personaggi principali sono ben realizzati, tranne ovviamente per le loro pessime animazioni, e ci sono piaciuti molto anche gli effetti particellari.

Ovviamente non è tutto rose e fiori, infatti se nel colpo d’occhio generale il gioco riesce a stupire, in alcuni piccoli dettagli ci ha fatto storcere il naso, come per esempio i personaggi secondari poco curati e alcune texture in bassa risoluzione. Oltre a questo abbiamo notato anche alcuni caricamenti delle texture tardivi soprattutto sulla nostra nave, la Tempest, ma anche su alcuni pianeti. Durante il prologo e la prima missione si notano anche alcuni freeze che per fortuna si sono risolti con il tempo, mentre ci ha seguito per parte della nostra esperienza di gioco lo stuttering. Ci è dispiaciuto che il gioco supporti solo le DX 11, cosa che ci ha un po’ straniti visto che Battlefield 1 invece supporta anche le DX 12. Siamo rimasti soddisfatti invece del supporto all’Ultra Wide, che in generale è discretamente supportato, tolte le scene d’intermezzo che per qualche motivo sono in 16:9.

Delle animazioni pessime e, in alcune parti, molto ridicole ci sembra anche inutile parlarne, visto che potete tranquillamente trovare parecchi video e immagini in giro per il web, diciamo solamente che per un titolo tripla A questo è veramente uno scivolone troppo grande.

[nextpage title=”Confronto tra Preset”]Mass Effect: Andromeda può contare sulla presenza di 4 preset: basso, medio, alto, ultra. Come vi abbiamo già detto fra le impostazioni grafiche abbiamo trovato anche il resolution scale, che ci permette di giocare a una risoluzione più alta(o più bassa) rispetto a quella del nostro monitor. Lasciando questa impostazione attiva(come abbiamo fatto nelle immagini qui sotto) sotto al preset alto non giocherete a 1080p ma a risoluzioni inferiori. Ve lo segnaliamo perché la differenza ovviamente si nota molto, quindi è consigliabile disattivare questa impostazione se giocate utilizzando i preset basso o medio.

Confronto preset Basso-Medio

Le differenze fra questi due preset sono nette, nel preset basso infatti la risoluzione impostata è 720p mentre in quello medio è di 900p, inoltre anti-aliasing e occlusione ambientale si attivano solo dal preset medio in poi, quindi utilizzando quello basso ne sarete sprovvisti.

Confronto preset Medio-Alto

Utilizzando il preset alto la risoluzione sarà impostata finalmente sui 1080p, mentre in quello medio è impostata a 900p.

Confronto preset Alto-Ultra

Qui le differenze sono molto ridotte come è ridotta la differenza di prestazioni, questo perché il preset ultra non imposta automaticamente tutti i valori al massimo, ma lascia su alto la qualità di effetti, illuminazione e ombreggiatura.

[nextpage title=”Performance”]

Tutti i test sono stati effettuati solo con la day one patch, quindi non tengono conto di eventuali miglioramenti delle prestazioni che i futuri aggiornamenti porteranno.

1° configurazione di prova

  • Scheda Video: RX 480
  • CPU:  I5 6500
  • Sistema Operativo: Win 10 64bit
  • RAM: 8gb

La RX 480 attualmente non riesce a mantenere i 60 fps fissi su Andromeda utilizzando il preset ultra, nella nostra prova abbiamo notato che i cali erano frequenti utilizzando quel preset. Utilizzando invece il preset alto le cose migliorano, e i 60 fps sono più raggiungibili, il problema è che non sono comunque stabili. Durante le nostre partite abbiamo potuto incontrare differenti cali, riuscendo a ottenere i 60 fps stabili solo in poche occasioni. Se però si lavora un po’ con le impostazioni, si può ottenere un’esperienza sicuramente più fluida. Anche se sicuramente l’abbiamo notato e ci dispiace che il gioco non riesce a dare delle migliori prestazioni, dobbiamo anche ammettere che il non avere i 60 fps stabili non ha più di tanto intaccato la nostra esperienza di gioco, in quanto in un titolo come Andromeda si può anche accettare un frame rate non proprio perfetto. Utilizzando il Frostbite 3 Andromeda riesce a gestire bene i differenti Core della nostra CPU, non ci siamo mai trovati nella situazione di avere praticamente un solo Core in azione, quindi da questo lato Bioware ci ha soddisfatti.

2°configurazione di prova

  • Scheda Video: GTX 970
  • CPU: I5 3450
  • Sistema Operativo: Win 10 64bit
  • RAM: 8gb

Con la GTX 970 le cose non cambiano di molto, non si riesce comunque a mantenere i 60 fps nemmeno su alto, perché anche con questa scheda video ci sono dei cali fino a 37 fps. Se volete un frame rate più stabile dovrete abbassare i settaggi delle impostazione più pesanti, come per esempio il post-processing che vi farà ottenere un’esperienza di gioco sicuramente più fluida. Rimane comunque quanto detto per la 480, il frame rate non perfetto si nota ma non è invalidante come in un FPS.

3° configurazione di prova

  • Scheda Video: GTX 980 TI
  • CPU: i5 6600K 
  • Sistema Operativo: Win 10 64bit
  • RAM: 16 gb

Se volete giocare a Andromeda riuscendo a mantenere i 60 fps anche con il preset ultra in Full HD, vi dovrete munire almeno di una GTX 980 TI. Fra tutte le configurazioni da noi provate questa è l’unica che riesce a mantenere bene i 60 fps utilizzando anche il preset ultra. Se invece vi volete spingere a giocare al massimo dei settaggi(il preset ultra non imposta automaticamente tutto al massimo), allora potreste avere qualche sporadico calo sotto i 60 fps, ma niente di non sopportabile.

[nextpage title=”Conclusioni e Screenshot”]

Per quanto riguarda il comparto tecnico c’erano grosse aspettative su questo Mass Effect: Andromeda, utilizzando un motore di gioco ottimo come il Frostbite 3 non poteva che essere cosi. Come potete leggere nella recensione graficamente Andromeda è riuscito a mantenere le aspettative, le ambientazioni sono belle e ricche, gli effetti particellari sono piacevoli da guardare e i personaggi principali(e anche le nuove razze aliene) sono ben realizzati. I problemi nascono quando si guardano i piccoli dettagli e soprattutto le animazioni, che si avvicinano più a un gioco con un basso budget che a un tripla A. Le prestazioni seppur buone potevano essere migliori, delle configurazioni da noi provate solo quella con la GTX 980 TI è riuscita a mantenere i 60 fps fissi anche utilizzando il preset ultra, mentre le altre avevano diversi cali che in parte rovinano l’esperienza di gioco. Potreste rivalutare le prestazioni di questo gioco se avete una scheda video abbastanza vecchia e non avete tante pretese, infatti Andromeda grazie alle tante impostazioni e al buon miglioramento delle prestazioni che si ottiene abbassando tutto su medio, riesce a essere giocabile anche su un hardware più datato. Ci è dispiaciuto non poter provare il gioco anche con le DX 12 che avrebbero dato un miglioramento delle prestazioni, ma purtroppo il gioco non le supporta.

Anche con tutte le problematiche che vi abbiamo segnalato, ci sentiamo comunque di promuovere il comparto tecnico di Andromeda.

Screenshot

Vi lasciamo con una selezione dei nostri screenshot che vi mostrano differenti ambientazioni del gioco:

21:9

Cosa ne pensi? Condividi e commenta

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Lascia un commento

Potrebbero Interessarti

i7 10700K vs Ryzen 7 3700X

i7 10700K vs Ryzen 7 3700X: Qual è il migliore? – Prestazioni a confronto

Negli ultimi mesi abbiamo confrontato diversi processori Intel e AMD, li trovate nella sezione guide all’acquisto, e i risultati di questi confronti sono stati sempre …

Le migliori configurazioni PC per Cyberpunk 2077

Dopo una lunga attesa, e tanti rinvii, Cyberpunk 2077 è finalmente arrivato sui nostri PC. Il lancio non è stato dei migliori, con l’utenza console, …

Le migliori cuffie da gaming | Guida Marzo 2021

Un lungo ed esaustivo elenco delle migliori cuffie da gaming ad oggi presenti sul mercato.

Hai domande o vuoi una build personalizzata? Contattaci