titanfall-2-recensione

Titanfall 2 – Recensione

I ragazzi di Respawn saranno riusciti a raggiungere le aspettative?

 

Con l’uscita di Battlefield 1 una settimana fa e quella di Call of Duty fra pochi giorni, questo è il momento più difficile per un Fps incentrato sul multiplayer per riuscire a ritagliarsi un proprio spazio. I ragazzi di Respawn Entertainment non si sono fatti spaventare da questi due colossi, e hanno deciso di confermare l’uscita del loro Titanfall 2 in questo periodo. Una scelta di certo coraggiosa ma obbligata per testare la forza del loro Titanfall in confronto a Battlefield e CoD.

Il migliore amico dell’uomo

L’aggiunta sicuramente più discussa e innovativa rispetto al primo capitolo della serie è la campagna single player, infatti in Titanfall 2 è presente anche il single player per la prima volta nella serie. Nella campagna noi impersoneremo Jack Cooper, un fuciliere della Milizia con il sogno di divenire un pilota di titan. Questo sogno si avvererà alla morte del suo mentore nonché pilota Lastimosa, che in punto di morte cederà i comandi del suo titan BT 72-74 al giovane Cooper, che dovrà imparare rapidamente come gestire un titan, cosi da riuscire a completare la missione del suo mentore. La trama della campagna non è di certo entusiasmante, con scelte quanto meno discutibili e un finale banale e che poteva essere fatto meglio, a peggiorare il tutto neanche i dialoghi ci sono piaciuti, tolte alcune battute e discussioni fra Cooper e BT ben scritte. L’unica cosa che ci sentiamo di salvare dell’impianto narrativo, è il rapporto che gli sviluppatori sono riusciti a creare fra noi e il nostro titan, che spesso ci fa dimenticare che lui è solo una macchina, e lo fa apparire come un nostro compagno d’armi “umano”. La campagna riesce sicuramente a riprendersi quando si parla di giocare, proponendo una buona varietà di livelli con alcuni veramente molto ispirati e che vorremmo durasserò molto di più, e altri che riescono a proporci cose differenti oltre alla solita carneficina. Vogliamo specificare che avremo comunque un sacco di occasioni per uccidere a destra e a manca, ma queste sessioni saranno intervallate da livelli in cui oltre a uccidere, dovremo magari rispolverare le nostre abilità nei platform. Alla fine di alcuni livelli saranno anche presenti alcune boss battle, in cui dovremo fronteggiare a bordo del nostro titan alcuni mercenari anche loro a bordo di un titan. Sinceramente queste boss battle non ci sono piaciute molto, sia per la scarsa caratterizzazione dei personaggi che andremo ad affrontare, sia perché saranno più che altro una normale lotta con un altro titan solo con più energia. Ultimi appunti sul single player sono la sua scarsa durata e la poca difficoltà, infatti la campagna anche la prima volta che si completa, può essere finita in appena 6 ore alle difficoltà più alte senza troppi problemi, questo è dipeso sopratutto dalla penosa IA che non riuscirà quasi mai a essere una reale sfida.

titanfall-2-recensione-4

La guerra non cambia mai

Dopo aver parlato della modalità “accessoria” del gioco, adesso parliamo di quella sicuramente principale ovvero il multiplayer. Vi diciamo subito che in generale non abbiamo avuto grossi problemi durante le partite, riuscendo a trovare delle partite abbastanza velocemente e non riscontrando grossi problemi di lag. Nel multiplayer sono presenti delle modalità che riescono ad accontentare ogni tipo di giocatore, possiamo trovare infatti la modalità Sopravvivenza Titan, uno scontro 4 vs 4 a bordo del nostro titan, oppure una modalità per chi magari non è molto pratico con questi giganti, in cui combatteremo senza titan quindi unicamente piloti contro piloti. Ovviamente non mancano le modalità a più ampio respiro come per esempio Cattura La Bandiera, e PCA in cui dovremo prendere il possesso di alcuni punti di controllo, cosi da far accumulare punteggio alla nostra squadra. Ma anche alcune modalità presenti nel primo capitolo e che avevano riscosso un certo successo come Logoramento, una modalità che vuole rappresentare uno vero sconto fra le fazioni del gioco, con la presenza oltre ai giocatori anche di diversi NPC delle due fazioni, che però per colpa delle gravi lacune dell’IA rovinano un po’ l’esperienza. Le modalità inedite di questo nuovo capitolo sono Caccia Alle Taglie, dove due squadre si affronteranno cercando di eliminare i nemici con le taglie più alte, per poi andare a depositare i soldi ottenuti da queste taglie nelle “banche”,  e Colosseo, uno scontro 1 vs 1 in un arena piccola e vuota( senza punti per fare parkour o per nascondersi), l’obiettivo è molto semplice uccidere il proprio avversario. Come nel primo capitolo la peculiarità dell’esperienza multiplayer del gioco risiede nel suo gameplay, il poter camminare sui muri o scalare interi edifici con qualche salto rimane molto divertente, e le mappe (pur non essendo indimenticabili) riescono nella maggioranza dei casi a enfatizzare questo aspetto del gioco.

titanfall-2-recensione-7

I titan a nostra disposizione sono aumentati, infatti adesso potremo scegliere fra ben 6 titan ognuno con delle caratteristiche speciali che lo rendono unico. Purtroppo la personalizzazione è abbastanza limitata, potremo cambiare unicamente alcuni fattori estetici e i “kit”, che servono per darci differenti bonus, ma cose importanti come armi e abilità non sarà possibile cambiarle, quindi se magari ci troviamo bene con l’arma di un titan, ma troviamo la sua “abilità speciale” inutile, non potremo metterne una più nelle nostre corde. Cosa diversa per il nostro pilota che invece sarà molto personalizzabile, dalle sue armi ai gadget per quest’ultime potremo personalizzare quasi tutto. Oltre alle armi dovremo decidere anche quale “sistema tattico” e “potenziamento”dare al nostro pilota, la scelta è abbastanza difficile in quanto con il passare dei livelli il numero sarà sempre più alto. Per quanto riguarda i sistemi tattici potremo scegliere ad esempio un rampino, oppure la possibilità di posizionare un muro particellare davanti a noi per non farci colpire, mentre per quanto riguarda i potenziamenti questi vanno visti come delle abilità, che potremo utilizzare dopo un certo numero di uccisioni o di punti ottenuti, e spaziano per esempio da uno che ci permette di aumentare il danno delle nostre armi per un po’, a un altro che ci fa schierare delle torrette. Una cosa che ci ha fatto storcere il naso è la troppa dipendenza del multiplayer al nostro livello, infatti solo con il passare dei livelli potremo avere delle abilità veramente buone, andando a rovinare il gioco a chi magari è bravo ma non può giocare molto. Oramai questo sistema a livelli è presente in ogni gioco quindi non dovrebbe stupire, ma in Titanfall 2 è troppo presente in quanto i crediti per “acquistare” nuove armi o potenziamenti si guadagnano veramente con il contagocce, rendendo molto più conveniente prenderle avanzando di livello dopo molte ore di gioco.

titanfall-2-recensione-2

Reparto Tecnico

Titanfall 2 utilizza l’oramai vecchio motore di gioco della Valve il Source, con questo motore non ci si aspetterebbe molto graficamente dal gioco, invece a dispetto di quello che si potesse pensare il gioco riesce a rimanere su buoni livelli qualitativi. Certo le sbavature non mancano stiamo pur sempre parlando di un motore vecchio, però in generale siamo rimasti soddisfatti dalla resa grafica del titolo. Stessa cosa dobbiamo dire delle prestazioni che sono molto buone anche al lancio, cosa veramente ottima pensando ai lanci penosi di titoli tripla A usciti di recente. Anche qui però il gioco non è perfetto, infatti abbiamo potuto notare alcuni cali sia nella campagna che nelle nostre partite in multiplayer, ovviamente niente di grave e che non possa essere migliorato tramite alcune patch. Come vi avevamo già accennato siamo rimasti molto delusi dall’IA, che sia nel single player che nel multi è veramente penosa, limitandosi a girare per la mappa facendosi eliminare dai giocatori. Il sonoro fa quello che deve senza eccellere, nessuna musica del gioco è riuscita a rimanerci impressa o ci è piaciuta particolarmente, mentre il doppiaggio si attesta su ottimi livelli.

Confronto tra Preset

Titanfall 2 Basso - Maxed Out
Titanfall 2 Basso - Maxed Out

 

Conclusioni

Il ritorno della serie Titanfall sui nostri PC ci è piaciuto, è inutile fare tanti giri di parole i ragazzi di Respawn Entertainment sono riusciti a fare centro con questo nuovo capitolo. Purtroppo i difetti non mancano, ma ci sentiamo di consigliare il gioco a tutti quelli che vogliono un Fps online un po’ differente, perché il più grande pregio di questa serie è proprio il riuscire a portare in questo genere una ventata di aria fresca, di cui aveva disperatamente bisogno.

Titanfall 2 - Recensione
8
Titanfall 2 - Recensione
Pro
  • Single player divertente e vario
  • Molti contenuti
  • Prestazioni buone.....
Contro
  • ......ma non perfette
  • Una trama migliore avrebbe giovato
  • Multiplayer troppo legato ai livelli
  • Voto Finale
    8
Categorie
RecensioniRecensioni Videogiochi

ALTRI CONTENUTI