Need for Speed – Recensione

A “pochi mesi” di distanza dall’uscita su console approda anche su PC l’ultimo capitolo della serie Need for Speed. Open world dall’ambientazione suburbana, in Need for Speed ci avventureremo...

A “pochi mesi” di distanza dall’uscita su console approda anche su PC l’ultimo capitolo della serie Need for Speed. Open world dall’ambientazione suburbana, in Need for Speed ci avventureremo in notturna per le strade di Ventura Bay, la città è composta da 6 distretti e offre un’area di gioco davvero molto ampia e variegata, dalle ampie strade cittadine, agli stretti sterrati di montagna e ai rettilinei delle dell’autostrada che circonda la città. In Need for Speed possiamo affrontare 5 differenti modalità di gioco: Outlaw dove saranno testate le nostre capacità di pilota facendoci inseguire e scappando dalle vetture della polizia, Style dove sarà messa alla prova la nostra abilità nella guida estrema, affrontando curve e derapate in modo impeccabile, Tunnig portando il nostro mezzo all’estremo, attraverso modifiche nel look e nella performance, Speed dove quel che conta è solo la velocità e la capacità di controllare il proprio veicolo quando questo è spinto al massimo e infine Crew dove si compete con i propri compagni di gioco.

Lato Tecnico

I benchmark sono stai eseguiti con la seguente configurazione

  • CPU I7 4790 @3.6GHz
  • GPU GeForce GTX 970
  • RAM 8Gb
  • Windows 10

Le impostazioni per ogni singola prova sono settate al massimo ad eccezione dei filtri in esame.

Low VS Ultra

Impostazioni grafica minimoImpostazioni grafica massimo

Low VS Ultra

Giocando ad una risoluzione 1080p abbiamo potuto ottenere un frame rate di 60 fps costante fino ad un livello di dettaglio alto con in uso i filtri HBAO per l’occlusione ambientale e TAA per l’anti-aliasing mentre siamo scesi a 55 fps costanti a livello di dettaglio ultra mantenendo gli stessi filtri già in uso. Aumentando la risoluzione a 2560×1440 abbiamo ottenuto un frame rate stabile a 60 fps solo ad un livello di dettaglio medio con un calo di 15 frame ad un livello di dettaglio altro stabilizzandoci su 30 fps ad un livello di dettaglio ultra, queste rilevazioni sono state fatte variando i parametri generali e mantenendo la stessa tipologia di filtri grafici ad ogni risoluzione.

Occlusione Ambientale

Off VS SSAO
Off VS HBAO

L’occlusione ambientale è un filtro usato dagli sviluppatori per creare ombre realistiche intorno agli oggetti. Differentemente dalle ombre tradizionali, l’occlusione ambientale crea delle ombre non uniformi che aggiungono profondità allo scenario. Senza questo filtro gli scenari apparirebbero piatti e irrealistici. Il gioco ci offre due differenti filtri, il filtro SSAO (Screen Space Ambient Occlusion) è il più comune e offre un risultato minore rispetto all’altro filtro presente influendo tuttavia in maniera minore sul frame rate e garantendo un gioco più stabile, il secondo filtro proposto è HBAO (Horizon Based Ambient Occlusion) filtro di proprietà di NVIDIA che è una variante più potente del SSAO e che a differenza di quest’ultimo usa un algoritmo basato sulla fisica che ha come risultato quello di incrementare la definizione, qualità e visibilità delle ombre, HBAO tuttavia influisce in maniera più significativa sull’economia di gioco.

Filtri Anti-Aliasing

Off VS FXAA
Off VS TAA

L’anti-aliasing è una tecnica che tramite l’utilizzo di un filtro permette di ridurre l’effetto aliasing (scalettatura) ammorbidendo le linee, smussandone i bordi e migliorando l’immagine. Il gioco ci offre due differenti filtri per l’anti-aliasing l’FXAA (fast approximate anti-aliasing) filtro di proprietà di NVIDIA che sfrutta il motion blur per smussare l’immagine ma che ne causa anche una netta sfocatura della definizione , l’FXAA influisce meno sulle prestazioni di gioco garantendo un frame rate più stabile anche ad un livello di dettaglio elevato ma risultati inferiori rispetto al secondo filtro proposto il TAA (temporal anti-aliasing) variante del più comune MSAA (multisampling anti-aliasing) il TAA offre ottimi risultati tramite l’applicazione di un lieve effetto blur senza andare a intaccare la definizione dell’immagine, rispetto al filtro FXAA risulta più pesante per l’economia di gioco andando a influire in modo più netto sul frame rate.

Qualità Ombre

Bassa VS Media
Bassa VS Ultra
Media VS Alta
Alta VS Ultra

Promuoviamo con un voto pieno il lavoro di Ghost Games, la versione PC di Need for Speed soddisfa in pieno le nostre aspettative in fatto di ottimizzazione e complice anche l’inserimento nel pacchetto di gioco dei due DLC finora rilasciati ci fa apprezzare in pieno questo titolo sulla nostra piattaforma preferita, tuttavia nonostante la differenziazione che si è cercati di introdurre con le differenti modalità di gioco a lungo andare il titolo potrebbe risultare un poco ripetitivo. Siamo rimasti soddisfatti dall’ottimo lavoro svolto sulla grafica, i modelli e le ambientazioni nonostante ci abbia un po’ infastidito la totale assenza di persone e la scarsa presenza di auto in giro che rende le città un po’ vuote, una pecca che pur non influendo troppo sul gioco si poteva evitare. In conclusione possiamo dire che Need for Speed per PC è un lavoro riuscito e anche questo nuovo capitolo si aggiunge alla lista di successi di un brand racing games storico qual è quello di NFS.

Need for Speed Recensione
8
Need for Speed Recensione
Pro
  • Open world esteso e dinamico
  • Graficamente bello e realistico
Contro
  • Meccaniche alla lunga monotone
  • Voto Finale
    8
Categorie
RecensioniRecensioni Videogiochi
Alessandro

PC Gamer spassionato, fin da piccolo amante di strategici ed RPG, una buona trama ed anche un gioco diventa alla stregua di un libro un mezzo di cultura.

    ARTICOLI CORRELATI