Myst Recensione – Un classico ora in VR

Myst è uno dei classici per PC, probabilmente uno dei giochi più importanti e ora fa il suo debutto in VR con una versione nativa per Oculus Quest.

Myst è stato sviluppato da Cyan e rilasciato nel lontano 1993, il videogioco è un puzzle game in dopo aver trovato un libro intitolato “Myst” dobbiamo esplorare una fantastica e bizzarra isola per scoprire i segreti che la circondano.

E’ sempre Myst ma re-immaginato in realtà virtuale

Grazie sempre agli sviluppatori originali, il classico per PC atterra sulla piattaforma Quest. Re-immaginato e costruito da zero per la VR, Myst permette di esplorare un’isola bellissima, avvolta nel mistero e nell’intrigo. Grazie alle novità di grafica e suono, le interazioni e la randomizzazione opzionale del puzzle, sia i nuovi arrivati che i fan più fedeli saranno entusiasti di scoprire questo gioco.

Myst Recensione – Un classico ora in VR

Il gioco consiste principalmente nella risoluzione di svariati enigmi volti a far funzionare i pittoreschi macchinari presenti sull’Isola delle Nebbie e nei vari mondi paralleli che è possibile visitare. L’intera esperienza punta ad essere coinvolgente, ma vista la quasi totale assenza d’aiuti potrebbe diventare frustrante per i pochi avvezzi di questo genere.

Myst Recensione – Un classico ora in VR

La realtà virtuale porta il coinvolgimento ad un nuovo livello, esplorare l’isola e risolvere gli enigmi non è mai stato così soddisfacente.

Myst VR è stato aggiornato agli ultimi standard grafici e tecnologici, il mondo di gioco è stupendo e nonostante i limiti tecnici del Quest, i paesaggi fanno restare a bocca aperta questo grazie all’ottima illuminazione e audio design. Un problema che abbiamo notato è un pop-in delle texture in alcune situazioni ma speriamo venga risolto almeno nella fura versione PC.

Myst Recensione – Un classico ora in VR

Il gameplay è molto semplice e ha meccaniche intuitive con puzzle interattivi può semplici da interagire rispetto all’originale. Myst ha diverse opzioni per chi soffrono di motion sickness, troviamo il teletrasporto anche per salire o scendere le scale, non ci sono problemi per giocare a lunghe sessioni e anche da seduti.

Un Must Have per tutti i fan e non solo

Myst è un gioco veramente eccezionale se amate il genere, questa versione VR rimane fedele all’originale, anzi lo migliora sotto ogni aspetto. La realtà virtuale assicura un maggiore coinvolgimento oltre ad un gameplay intuitivo.

Myst VR si aggiunge ai titoli must have della realtà virtuale, un gioco unico che continuerà a far parlare di sè anche per molti anni.

CRYORIG R1 Ultimate - Recensione 22

Cosa ne pensi? Condividi e commenta

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Lascia un commento

Potrebbero Interessarti

Hai domande o vuoi una build personalizzata? Contattaci