MirrorMoon EP – Recensione

  Strano, Stupefacente, Unico. Queste sono le parole che userei per definire MirrorMoon EP, gioco sviluppato da Santa Ragione, capace di catapultarti in un universo del tutto nuovo, mai...
MirrorMoon EP - Recensione 3




 

Strano, Stupefacente, Unico.

Queste sono le parole che userei per definire MirrorMoon EP, gioco sviluppato da Santa Ragione, capace di catapultarti in un universo del tutto nuovo, mai visto prima d’ora riuscendo a farti capire la vera quinta essenza dei videogiochi. Siamo ormai così tutti presi da spade, fucili, mostri e quant’altro da dimenticarci che per videogame non si intende solo uccidere ed essere uccisi, ma può rappresentare anche un momento di riflessione, meditazione e relax.

Questo è MirrorMoon EP, un gioco dove non avremo una storia da seguire, dove tutte le azioni da fare sono a nostro scapito e a nostra più completa libertà.

QTu0z5H

Un astronave, bottoni, bottoni e ancora bottoni, ecco cosa ci ritroveremo davanti. Senza saper cosa fare e trovandoci come un bambino davanti ai suoi giocattoli che li guarda, preme vari punti a caso per  scoprire qualcosa di speciale; anche noi cominceremo ad azionare manopole leve e bottoni, fino a quando come per magia, l’astronave si avvierà e la nostra avventura avrà inizio.

Scelto il pianeta su cui atterrare, dovremo assistere ad una sorta di tutorial, dove, come prima cosa dovremo costruire la nostra “arma”. Infatti, questa potrebbe rappresentare una contraddizione con quanto affermato prima, ma possiamo dire che questa “pistola” non servirà per uccidere ma per spostare il satellite del pianeta che altro non è una riflessione dello stesso, utilizzabile anche come mappa.

mirrormoon-2

Infatti coprendo il sole potremo scoprire nuove strutture invisibili alla luce del sole immergendoci notevolmente nell’esplorazione dello stesso. Quello che speriamo di avervi fatto capire di questo gioco è che o lo si ama o lo si odia, non c’è una via di mezzo. Tutto quello che gira attorno a MirrorMoon è un mondo stretto all’essenziale, grafica audio non sono i componenti fondamentali del tutto, ma servono nella struttura generale per farti concentrare sull’essenza del videogioco, su quello che realmente ci vuole trasmettere e dare un senso di pacatezza, di solitudine e inferiorità di fronte all’immensità dell’universo.

Tutto questo però riesce nel contempo a farti meditare e rilassare, quindi per coloro che apprezzano l’esplorazione e che non cercano in un videogioco solo i combattimenti  ma preferiscono trovarsi anche da soli, a girovagare chissà per quale pianeta disperso nell’universo lo consiglio vivamente. Infatti anche dopo diverse ore di prova, non sono riuscito a trovare una strada da seguire, o solamente un abbozzo di idea che mi portasse a capire quello che devo fare, camminare ed esplorare sono le uniche parole che conosciamo, infatti potremo assistere a veri e propri fenomeni che aiuteranno a irrompere quella monotonia che si potrebbe creare, oltre che la risoluzione dei puzzle che ogni tanto ci troveremo di fronte i quali non saranno per nulla semplici.

Come dicevo, per quanto riguarda la grafica e l’audio, quest’ultimi fattori passano in secondo piano, ma di certo per coloro che vogliono un gioco che più si avvicini alla realtà, non è quello che troveranno in Mirrormoon EP. Quindi per concludere questa recensione, vorrei dire che per coloro che apprezzano le scelte fatte da questo videogame, il quale strizza l’occhio a un pubblico più di nicchia, lo adoreranno senza troppi indugi.

Pro

  • Titolo praticamente infinito.
  • Tantissimi pianeti e cose da scoprire.
  • L’Esplorazione diventa il fondamento della nostra avventura.

Contro

  • Potrebbe risultare noioso dopo qualche ora.
  • Non adatto a tutti.

Commento Finale

8

 

 
Categorie
RecensioniRecensioni Videogiochi

ALTRI CONTENUTI