LEGO Marvel Super Heroes – Recensione

  1932 – 1989 – 2005 Cos’hanno queste tre date in comune? Beh niente… O quasi…. Un mattoncino alla volta Nel 1932 Ole Kirk Christiansen fonda una delle aziende...
LEGO Marvel Super Heroes - Recensione 6




 

1932 – 1989 – 2005

Cos’hanno queste tre date in comune? Beh niente… O quasi….

Un mattoncino alla volta

Nel 1932 Ole Kirk Christiansen fonda una delle aziende più conosciute al mondo cioè la LEGO.

Iniziando a creare piccoli giocattoli (trenini, salvadanai, automobili) la piccola impresa familiare inizia a farsi conoscere in Danimarca e poi in tutto il mondo… Ma come? Avrete notato che non ho menzionato i famosi mattoncini… Beh la spiegazione è semplice, i mattoncini furono creati solo nel 1949 e, negli anni successivi, portarono una grande boccata d’aria nel mondo del “giocattolo”, ma questo naturalmente non devo spiegarvelo io… Passiamo avanti.

1989 in Inghilterra grazie alla fusione di Giant Interactive e TT Games Publishing nasce Traveller’s Tales.

Sviluppatore di videogiochi che inizia a farsi conoscere al pubblico di videogiocatori (fottuti nerd), con contenuti originali per poi spostarsi e iniziare a sviluppare tie-in di film, cartoni, serie Tv e altro ancora… Toy Story e Topolino e le sue avventure insegnano… Si, sono un nostalgico!

Manca una data… Cosa sarà mai?

Nel 2005 Lego e Traveller’s Tales siglano un accordo per portare su schermo i famosi mattoncini amati in tutto il mondo e, con la collaborazione di LucasArts, nello stesso anno esce LEGO Star Wars: Il videogioco accolto sia dal pubblico che dalla critica con grande interesse e pareri positivi.

Sono passati 8 anni da quel accordo e la ditta britannica nel frattempo ha sviluppato giochi lego in quantità: da Harry Potter ai Pirati dei Caraibi passando per Indiana Jones e Il signore degli anelli.

Nel 2008 esce LEGO Batman e a furor di popolo, visto il grande lavoro fatto, si chiede una gioco sulla concorrenza… Ed è cosi che il 15 Novembre 2013, finalmente, esce LEGO Marvel Super Heroes e questa è la nostra recensione!

2013-12-01_00008

Un Destino scritto in un mattoncino del…. Destino!?

Quando si parla di fumetti, naturalmente, si parte dal presupposto che la narrativa avrà un sacco di spunti a cui attingere e questo presupposto fa sempre ben sperare quando si parla di giochi Marvel o DC.

So cosa state pensando “è un gioco per bambini che narrativa vuoi che abbia!” beh non avete tutti i torti, è un gioco indirizzato ad un pubblico giovane e spensierato ma non dovete sottovalutare TT e i suoi sviluppatori perché a quanto pare… Sono fan della Marvel e si vede!

La premessa  è semplice:  Victor Von Doom, per gli amici Dottor Destino, inizia a riunire tutti i super cattivi del Marvel Universe per conquistare il pianeta. Decide quindi di rubare i mattoncini cosmici della tavola di Silver Surfer per creare qualcosa di molto malvagio!

Avrà qualcuno a combatterlo? Naturalmente si: Vendicatori, X-Men, Fantastici 4 e tutti gli altri supereroi Marvel al completo saranno in prima fila per fermare questa minaccia.

Tutto questo però è solo il minimo… Il gioco è condito di una quantità di citazioni visive e nei dialoghi che non potete neanche immaginare e che un fan Marveliano non potrà che apprezzare e adorare. Con battute da fumetto, gag interpersonali tra i vari personaggi, non mancheranno anche frecciatine riuscitissime e divertenti alla casa delle idee per scelte non sempre azzeccate. Il mondo di Stan Lee in una salsa leggera e spettacolare.

2013-12-02_00005

Da un grande potere…?

Abbiamo parlato di narrativa ma ora si parla di gameplay.

Il gioco è diviso in due grandi universi missioni primarie e Open world, con missioni secondarie e collezionabili, entriamo nel dettaglio.

Le missioni primarie saranno quelle più legate alla trama e “impegnative” si potranno usare gruppi di 3-4 personaggi scelti dagli sviluppatori e andare avanti nei vari stage conditi di nemici, enigmi da risolvere e fasi platform.

Le varie situazioni che il gioco ci mette davanti sono superabili da alcuni personaggi, questo vuol dire, che grazie alle abilità di ogni personaggio si dovrà fare una rotazione per capire con quale di questi si potrà avanzare; ad esempio Spider-Man potrà usare la ragnatela per tirare delle piattaforme, Hulk potrà spaccare alcune pareti (l’amabile Cosa dagli occhi blu le distruggerà… Citazione), Cap rifletterà alcuni raggi con proprio scudo e Iron-Man coi propri razzi distruggerà oggetti argentati… E così via.

Tutto questo alternarsi nell’usare i personaggi porterà sicuramente a preferire alcuni di essi, soprattutto nelle fasi di combattimento, creando una bella soluzione di varietà in-game.

Durante questi livelli si dovrà fare altro, oltre ad avanzare, si dovrà riempire la barra “True Believers” raccogliendo i gettoni in giro per la mappa, trovare degli oggetti nascosti e salvare l’onnipotente Stan Lee, che sarà in pericolo in ogni livello.

Tutto questo perché? Semplice… Ognuna di queste azioni se effettuata ci regalerà un mattoncino d’oro, oggetti da collezionare che ammontano a 250 e che saranno non solo da sbloccare nei vari livelli, ma anche da trovare in tutta l’isola di Manhattan.

E qui arriviamo alla seconda fase: Open World.

Quando non sarete occupati con le missioni primarie, sarete occupati nel girovagare nella mappa di gioco per prendere i sopracitati mattoncini dorati, sbloccare personaggi e anche veicoli da strada o aerei.

Potrete andare sull’elivelivolo S.H.I.E.L.D., andare a trovare Deadpool…. Fatelo.

E poi fare le tantissime missioni secondarie che il gioco offre:  gare di velocità, salvare una vecchia signora o aiutare un altro supereroe, tutte cose che vi premieranno con il mattoncino d’oro.

Tutto questo lo farete a piedi… Oppure volando con Iron-Man o oscillando tra i palazzi con Spider-Man, i mezzi non mancano!

Quindi è inutile che vi dico che il gioco è longevo… 250 mattoncini da collezionare, 150 e passa personaggi da sbloccare (e alcuni costumi), mattoncini di Deadpool, missioni secondarie…. Tanta roba da fare quindi!

Parlando di difficoltà generale…. Ragazzi non punta a quello, ripeto è un gioco indirizzato soprattutto per ragazzi e per famiglie.

2013-12-03_00005

Sono il migliore in quello che faccio. Ma quello che faccio… Non sempre riesce bene.

Parlando del comparto tecnico c’è da fare una premessa: il gioco è bello da guardare, bei colori, New York e Asgard versione Lego sono fantastiche e la città è viva con macchine e cittadini che si muovono per le strade ma….

Spesso e volentieri ci sono cali di frame rate, in special modo quando ci si butta dall’elivelivolo S.H.I.E.L.D.

Ci sono bug più o meno gravi, compenetrazioni poligonali, IA non sempre reattiva (sia amica, che nemica) che si possono anche accettare ma mi è capitato di ricaricare checkpoint per Boss che si bloccano o compagni che non avanzano con il gruppo, cosa che sinceramente poteva essere sistemata con qualche controllo in più.

Naturalmente si deve parlare anche del comparto audio, non solo i rumori della città ma anche dei dialoghi. Fantastico. Niente da dire, ogni personaggio ha una voce azzeccatissima e gli attori si sono immedesimati alla perfezione creando, grazie ai testi, dei momenti strepitosi.

Come tutti i giochi Lego sarà possibile impostare le varie funzioni grafiche nei menù, e questo elemento dimostra, ancora una volta, la grande serietà della casa inglese visto il mercato prevalentemente incentrato su console.

2013-12-03_00016

In conclusione

LEGO Marvel Super Heroes è il miglior titolo LEGO creato dai Traveller’s Tales. Il mondo creato è il culmine della grande serietà e passione per i propri titoli.

Citazioni, humour e la grande fede all’opera originale porteranno sicuramente un grande successo a questo titolo, anche se con qualche problema tecnico.

Pieno di contenuti, cose da fare e con una grande rigiocabilità questo è un gran titolo in generale e, paradossalmente, uno dei migliori titoli targati Marvel sul mercato.

Pro

  • Ricco di contenuti
  • Moltissimi personaggi da usare
  • Divertente e pieno di humour

Contro

  • Facile
  • Tanti bug

Commento Finale

99

LEGO + Marvel Universe = un’avventura spettacolare, piena di divertimento e spensieratezza!

Requisiti minimi di sistema:

Sistema Operativo: Windows XP 32 bit
Processore: Intel Core 2 Duo @ 2GHz / AMD Athlon 64 X2 3800+
RAM: 1GB
Scheda Video: NVIDIA 7600 / ATI 1950
Spazio su Disco: 8GB
Scheda Audio: DirectX 9.0c compatibile
Direct X: 9.0c

Requisiti di sistema consigliati :

Sistema Operativo: Windows XP 32 bit
Processore: Intel Core 2 Duo @ 2GHz / AMD Athlon 64 X2 3800+
RAM: 1GB
Scheda Video: NVIDIA 7600 / ATI 1950
Spazio su Disco: 8GB
Scheda Audio: DirectX 9.0c compatibile
Direct X: 9.0c

Loading...
Categorie
RecensioniRecensioni Videogiochi

ALTRI CONTENUTI