Come ogni anno, qualche mese dopo l’uscita di Fifa e Pes, arriva sui nostri PC anche Football Manager. A differenza dei due titoli sopracitati, i cui nuovi capitoli portano poche novità, Football Manager 2019 cerca di modificare un po’ la formula classica della serie, apportando dei cambiamenti ad alcuni degli aspetti più importanti del titolo: la creazione della tattica e gli allenamenti.

Per riuscire a rendere questa recensione fruibile sia ai neofiti che ai giocatori più esperti, abbiamo deciso di dividerla in due “sezioni” maggiori: nella prima parleremo in generale del gioco, spiegando cos’è Football Manager a quelli fra di voi che non hanno mai giocato un titolo della serie, nella seconda parte ci focalizzeremo unicamente sulle novità che questo nuovo capitolo porta con sé, leggete direttamente questa sezione se siete dei giocatori esperti della serie. Per orientarvi nell’articolo potete utilizzare l’indice che trovate poco sotto.

Indice

Parte 1: Che cos’è Football Manager 2019?

Football Manager è, come lascia intendere il nome, un gestionale a tema calcistico. Il gioco ci vede impersonare sia l’allenatore che il Direttore Sportivo di una qualunque delle società calcistiche del globo. Come allenatore, il nostro compito è quello di gestire gli allenamenti della squadra e creare una tattica, ovvero decidere il modulo, i giocatori e le indicazioni che gli stessi dovranno seguire in campo(di questo parleremo meglio nella sezione dedicata alle novità del nuovo capitolo). Come Direttore Sportivo, i nostri compiti spaziano dal calciomercato all’assunzione dello staff fino alle relazioni con la dirigenza. Probabilmente il dover gestire tutti questi aspetti può essere stressante per un novizio, proprio per questo Football Manager permette di delegare ai membri dello staff molto del lavoro da dirigente, permettendo all’utente di decidere cosa gestire manualmente.

Tutorial che vi consigliamo

Il gioco presenta dei tutorial per ogni settore da gestire, purtroppo questi tutorial sono troppo superficiali e danno solamente una panoramica generale sulle meccaniche, senza approfondirle. Per questo motivo, consigliamo a tutti i neofiti della serie di dare un’occhiata ai tutorial che abbiamo raccolto qui sotto per voi (purtroppo tutti in inglese) e, soprattutto, di leggere la guida ufficiale rilasciata dagli sviluppatori. Consultare questo materiale vi permetterà di approcciare meglio il gioco. Vi consigliamo anche di visitare il forum ufficiale degli sviluppatori, dove troverete molte discussioni interessanti.

Parte 2: Tutte le novità del nuovo capitolo

Le novità realmente impattanti di questo nuovo capitolo sono essenzialmente due: la nuova gestione degli allenamenti e la nuova schermata delle tattiche. Partiamo dagli allenamenti: la gestione degli allenamenti è divisa in settimane di lavoro, ogni giorno di una settimana potremo effettuare tre sessioni di allenamento. Queste sessioni possono essere adibite a qualsiasi allenamento vogliamo, ovviamente è intelligente armonizzare gli allenamenti con la nostra tattica, se abbiamo in mente di sfruttare molte le palle alte, dovremo focalizzarci su degli allenamenti che migliorino elevazione, cross e tutti gli altri aspetti importanti per sfruttare i palloni alti. Al contrario, se siete dei fan di Guardiola, gli allenamenti andranno impostati in maniera differente. Oltre agli allenamenti complessivi per tutta la squadra, potremo anche settare degli allenamenti individuali per ogni giocatore, cosi da aumentare la sua capacità nel giocare in un determinato ruolo oppure alcuni suoi valori.

Non possiamo che promuovere questa piccola rivoluzione degli allenamenti, la schermata è molto intuitiva permettendoci di comprendere gli effetti di ogni scelta che facciamo, da questo punto di vista gli sviluppatori hanno fatto un ottimo lavoro. Anche nella quantità degli allenamenti gli Sports Interactive non si sono certo limitati, dai calci piazzati difensivi e offensivi al possesso palla ogni aspetto del nostro gioco potrà essere allenato.

Vi lasciamo un altro video, purtroppo sempre in inglese, che vi mostra i nuovi allenamenti:

La creazione della tattica è probabilmente il momento più importante di ogni Football Manager, tutti gli altri aspetti del gioco(il calciomercato, gli allenamenti ecc..) dipendono da come decidiamo di giocare. In Football Manager 2019 questo importante momento è stato modificato e ampliato, aggiungendo tutta una nuova serie di opzioni. Non appena cliccato sulla schermata della tattica, si nota subito la prima novità: per facilitare la creazione della tattica, gli sviluppatori hanno messo a disposizione dei preset basati sugli stili di gioco più famosi(tiki taka, gegenpress, catenaccio ecc….). Questi preset sono utili per i novizi, che potranno basarsi su una tattica già pronta modificandone solo alcuni aspetti, ai giocatori esperti consigliamo di creare una tattica da zero ignorando i preset, alla fine sarete molto più appagati dal risultato finale.

Dopo aver scelto cosa fare, ci ritroveremo nella vera e propria schermata della tattica, da qui potremo impostare tutte le indicazioni che i nostri giocatori dovranno seguire durante la partita. La grande novità rispetto al passato sta nella possibilità di dare indicazioni differenti a seconda del momento della partita, questo ci è permesso dall’aggiuntà di tre sottomenù: in possesso(quando noi abbiamo la palla), transizione(appena abbiamo perso il possesso), non in possesso(quando non abbiamo il pallone) ognuno con le proprie indicazioni specifiche. Questa divisione porta più chiarezza nell’interfaccia della tattica, adesso molto più intuitiva, e dona anche maggiore profondità alla creazione della stessa. Non possiamo che promuovere anche questa novità, per noi è un passo in avanti verso una maggior chiarezza delle interfacce riuscendo nel contempo a donare maggiore profondità al gioco.

Il resto del gioco è più o meno simile allo scorso capitolo, gli sviluppatori si sono limitati a migliorare in maniera generale le interfacce per riuscire a renderle più chiare rispetto al passato. Le nuove meccaniche portano sicuramente aria fresca alla serie, ma non riescono a risolvere i soliti problemi che si porta avanti da molto tempo: alcune partite perse per non si sa bene quale motivo, inspiegabili cali di prestazione dei giocatori a un certo punto della stagione, Match Engine ancora da perfezionare(di questo parliamo meglio a breve), questo nuovo Football Manager non è tutto rose e fiori purtroppo.

Reparto tecnico

Uno dei punti deboli della serie è il Match Engine, che ha sempre scontentato buona parte dei giocatori. Gli sviluppatori hanno cercato di porre rimedio a questo aggiungendo nuove animazioni per cercare di riprodurre più fedelmente una partita di calcio. Rispetto allo scorso anno abbiamo notato dei miglioramenti, ma la rappresentazione video delle partite ancora non ci soddisfa, la strada per riprodurre fedelmente una partita di calcio è ancora lunga.

Football Manager 2019 – Recensione PC
Ti piace?

Football Manager 2019 – Recensione PC
Conclusioni
Football Manager torna sui nostri PC con un capitolo che cerca di portare aria fresca all'interno della serie, modificando due capisaldi del gameplay. Il lavoro di modifica è più che positivo, visto che rende più profonde e chiare due delle meccaniche più importanti del gioco: gli allenamenti e le tattiche. Sicuramente non ci troviamo di fronte a un capitolo rivoluzionario, ma possiamo assicurarvi che finalmente abbiamo giocato un Football Manager che riesce a portare qualcosa di nuovo e impattante nelle dinamiche di gioco. Per questo motivo non possiamo che consigliarvi l'acquisto.
Pro
Finalmente delle novità di peso
Se vi prende potete giocarci centinaia di ore senza accorgervene
Contro
Il Match Engine deve essere ancora perfezionato
Molti dei problemi storici della serie sono ancora presenti
8
Acquista su