Corsair K60 RGB Pro Recensione – La prima tastiera Cherry MX Viola

Condividi su facebook
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Corsair è una delle aziende leader del settore tra i suoi cavalli di battaglia troviamo le famosissime tastiere meccaniche della serie K. Dopo aver provato l’ultima versione della Corsair K70, oggi andiamo a vedere la sua sorella minore CORSAIR K60 RGB PRO caratterizzata dai nuovissimi Cherry MX VIOLA.

Caratteristiche

  • Telaio in alluminio anodizzato.
  • Switch meccanici 100% CHERRY VIOLA.
  • Retroilluminazione RGB dinamica.
  • Software CORSAIR iCUE.
  • Full N-Key Rollover (NKRO) con 100% anti-ghosting.
  • Modalità gaming con blocco tasti Windows.
  • Comode scorciatoie da tastiera.

CORSAIR K60 RGB PRO ha delle linee molto minimali, nonostante sia una tastiera full-size mantiene dimensioni abbastanza contenute (441(L) x 137(W) x 35(H) mm). Come di consueto abbiamo un telaio in resistente alluminio anodizzato, che dona insieme alla rifinitura spazzola un tocco premium come per i modelli di fascia più alta. Altri dettagli caratteristici sono i LED di stato bianchi e il logo Corsar minimale sopa al tastierino numerico.

La tastiera utilizza gli ultimissimi switch meccanici CHERRY MX VIOLA, come sempre prodotti in Germania e con la migliore affidabilità del settore. Questi switch hanno una corsa lineare con forza d’attuazione di 45g e una distanza di azionamento di 2,0 mm per essere estremamente rapidi. Ogni switch è completamente trasparente e anche i copritasti low-profile in ABS amplificano la retroilluminazione dei LED RGB, il risultato è una luce più uniforma e vivida.

Ogni singolo tasto è completamente personalizzabile sia come retroilluminazione ma anche come macro e funzionalità grazie all’avanzato software Corsair iCUE.

In una tastiera meccanica di qualità non può mancare il rollover completo dei tasti con anti-ghosting 100% per assicurare che ogni pressione venga registrata, insieme ad un polling rate di 1.000Hz. K60 PRO ha un cavo in gomma non rimovibile con una connessione USB 3.0 Type-A classica.

CORSAIR K60 RGB PRO non ha tasti multimediali dedicati come la K70, ma ha diverse scorciatoie per controllare al volo la riproduzione multimediale, il volume e l’illuminazione integrata.

Software iCUE

K60 PRO utilizza l’ultimo software Corsair iCUE che consente di controllare ogni singolo tasto per una personalizzazione completa della retroilluminazione e delle macro, oltre alla sincronizzazione con periferiche, sistemi di raffreddamento, ventole e i vari dispositivi Corsair.

Conclusione

Corsair K60 RGB Pro è quasi come una K70 in versione compatta, mantiene la qualità che contraddistingue qualsiasi tastiera Corsair di fascia alta e porta ad un nuovo livello gli switch e retroilluminazione. K60 Pro è una delle prime tastiere ad usare i nuovi CHERRY MX Viola per una retroilluminazione RGB uniforme e vivida, ma anche reattività e affidabilità. Bisogna specificare che questi switch sono “economici”, infatti sono la soluzione entry-level di CHERRY destinati alle tastiere di fascia bassa per andare a competere con le soluzioni a membrana/ibride.

Nel complesso K60 Pro è un buona tastiera meccanica ma alcuni dettagli avrebbero potuto renderla ancora migliore. L’utilizzo di un cavo rimovibile potrebbe essere una caratteristica importante da inserire in tutte le prossime tastiere, anche un telaio completamente in metallo renderebbe il prodotto più premium. I copri tasti ABS sono discreti, stabili ma non eccezionali come quelli PBT Double-Shot, quest’ultimi sono inclusi nel modello K60 Pro SE (edizione speciale non disponibile con layout ITA).

Nel nostro paese Corsair K60 PRO è disponibile nella versione con switch Cherry Viola al prezzo consigliato di 129,99 € e il modello K60 LP con i tasti Low Profile (disponibile ad inizio novembre) al prezzo consigliato di 149,99 €. Prezzi elevati e difficilmente giustificabili anche se troviamo il layout ITA.

Onestamente questa Corsair K60 PRO ha un prezzo fuori mercato per quello che offre, di sicuro avrebbe avuto più senso con un prezzo inferiore ai 100 euro, quindi consigliamo di spendere qualcosa in più per avere una K70 o aspettare a qualche buona offerta.


5/5 - (1 vote)

Potrebbero Interessarti

Cosa ne pensi? Condividi e commenta

Condividi su facebook
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lascia un commento

Potrebbero Interessarti

Migliori Microfoni da tavolo e per cuffie | Guida Ottobre 2021

Sul mercato sono disponibili veramente tanti microfoni: ecco a voi la nostra guida sui migliori microfoni acquistabili al giorno d’oggi!

AMD Ryzen 5 1600X vs 2600X vs 3600X vs 5600X

Negli ultimi anni, i processori Ryzen di AMD sono diventati un importantissimo punto di riferimento del settore dei PC da gaming. Processori come i Ryzen …

i5-10400F vs Ryzen 5 3600: Qual è il migliore? – Prestazioni a confronto

Il punto di partenza di un buon PC da gaming è, senza dubbio, la CPU. Soprattutto per le configurazioni di fascia media e fascia medio-bassa …

Migliori TV 4K da Gaming per PS5, PC e Xbox | Guida Ottobre 2021

Ti potrà sembrare strano, l’opinione comune dice il contrario, ma che tu sia un PC gamer o un console gamer, se hai in mente di …

Hai domande o vuoi una build personalizzata? Contattaci