Introduzione

Warhammer: Vermintide era uscito in un periodo in cui gli FPS multiplayer cooperativi andavano per la maggiore, grazie anche a meccaniche di gioco rodate e brevettate da Left 4 Dead, il capostipite di questo genere. Nonostante i problemini e i suoi difetti di gioventù, è comunque riuscito a ritagliarsi una bella fetta di fan, per cui non stupisce quanto abbiano gradito il ritorno di questo titolo fantasy, ambientato nell’universo di Warhammer, con un 2 appiccicato alla fine del nome.
In questa sede analizzeremo il dettaglio meramente tecnico del titolo, come funziona su una macchina dotata di un processore i5 4690K, una GTX980 con 4GB di VRAM e 16GB di RAM, e quali sono le differenze visive (e di performance) tra i vari livelli di dettaglio grafico.