Champions of Anteria – Recensione

Non si deve mai giudicare un libro dalla copertina




champions-of-anteria-recensione-3

Sviluppato dai Blue Byte Studios Champions of Anteria ad una prima occhiata non ci aveva entusiasmato, dicendo la verità ci aspettavamo molto poco da questo titolo, che però è riuscito a farci ricredere, facendoci divertire e sopratutto proponendo un gameplay con qualcosa di nuovo. Ma comunque chiudiamo qui l’introduzione per lasciarvi alla recensione.

C’era una volta in un paese lontano lontano……

Come si può capire dal titolo il gioco si svolgerà nelle terre di Anteria, paese natio di tre eroi che se ne andranno via dal proprio paese per differenti motivi. Ma dopo molto tempo iniziano a sentire la mancanza della loro patria, quindi decidono di farvi ritorno ma ciò che trovano è una situazione disperata. Il regno è spartito fra differenti fazioni che si fanno guerra tra di loro, a peggiorare la situazione sono presenti anche molti banditi e mostri che vanno saccheggiando i territori. Arrivati nel regno salveremo un villaggio da dei banditi, e da quel punto il nostro obiettivo sarà quello di riportare la pace ad Anteria. Con questa premessa sembrerebbe che il gioco sia drammatico, ma in verità e tutto l’opposto, infatti gli sviluppatori hanno voluto raccontare la storia del gioco in modo ironico, questa ironia riesce a divertire a tratti infatti alcune battute e situazioni non riusciranno nel loro intento. Il gameplay è la cosa più interessante e originale del gioco, infatti si divide in una parte di gestione del nostro villaggio, e in una di combattimento in stile MOBA in cui eliminare le fazioni nemiche. Un mix di generi molto strano che purtroppo riesce solo in parte.

champions-of-anteria-recensione-1

La ricostruzione di Anteria

La nostra partita si svolgerà in una mappa in cui vedremo l’intero regno di Anteria, e dal nostro villaggio potremo lanciare degli attacchi ai territori limitrofi nemici, questi territori ci serviranno per ottenere più fama ( che sono i punti tecnologici del gioco)oppure delle monete d’oro. Il gioco si svolgerà a turni che durano ognuno un giorno, in ogni turno potremo decidere se attaccare un territorio nemico, oppure difendere un nostro territorio da un attacco. La gestione del villaggio ci servirà unicamente per produrre degli elementi, con cui costruire, una volta appressa la tecnologia giusta, cose come baliste, trappole, ma anche pozioni e nuove armi per i nostri campioni. Si capisce subito che cosi la parte gestionale è molto limitata, e non propone alcun tipo di sfida, infatti non avremo alcuna ribellione dei cittadini, oppure la possibilità di creare un esercito per aiutarci nella gestione e conquista dei territori. Come vi avevamo accennato prima il sistema della tecnologia si basa sui punti fama, che verranno accumulati ogni turno dai territori in nostro possesso, e che una volta spesi ci permetteranno di produrre nuove armi e pozioni da utilizzare in combattimento. Andando avanti potremo sbloccare anche nuovi edifici, che ci permetteranno di ottenere più elementi in meno turni.

champions-of-anteria-recensione-2

I Campioni di Anteria

Per riuscire a espandere i nostri domini avremo bisogno dei nostri campioni, che all’inizio saranno solo tre ma più in avanti arriveranno ad essere 5. I combattimenti si svolgeranno come un classico MOBA, solo che qui il gioco si baserà su di un sistema di cinque di elementi ovvero acqua, metallo, fuoco, natura e fulmine. Questi cinque elementi si andranno a incastrare fra di loro, per esempio un eroe di fuoco sarà molto forte contro i nemici di metallo, mentre sarà molto vulnerabile agli attacchi di acqua, quindi le nostre tattiche di combattimento saranno molto influenzate da questo sistema. Nel gioco non ci sarà alcun sistema di progressione dei campioni tramite il guadagno di esperienza sul campo, ma il tutto sarà lasciato al progredire del nostro livello di fazione, che potrà essere aumentato utilizzando i punti fama, a ogni potenziamento otterremo delle nuove abilità e dei miglioramenti per i nostri campioni. I combattimenti saranno molto impegnativi, infatti anche ai livelli di difficoltà più bassi ci troveremo molte volte messi con le spalle al muro, per fortuna ad aiutarci gli sviluppatori hanno pensato di aggiungere la possibilità di bloccare il tempo, cosi da osservare con calma i nostri nemici e decidere al meglio la nostra tattica. Il problema di questo sistema di combattimento è la troppa ripetitività delle battaglie, infatti la strategia da attuare per vincere i combattimenti sarà sempre la stessa. Un altro grosso problema del gioco sono le pattuglie di nemici, che a volte faranno dei giri abbastanza strani, e quindi ci ritroveremo a combattere con molti più nemici di quelli che credevamo, rendendo i combattimenti quasi impossibili. Le missioni da affrontare per difendere o attaccare dei territori saranno differenti, anche se alla fine si svolgono quasi tutte alla stessa maniera, ovvero vai avanti e uccidi tutto quello che si pone davanti alla tua strada, cercando di non farti ammazzare.

champions-of-anteria-recnesione-1

Reparto Tecnico

Graficamente si presenta abbastanza bene con una realizzazione artistica riuscita, anche se il livello di dettaglio degli ambienti e dei nostri personaggi non è molto elevato, sopratutto considerando che il gioco ha alcuni problemi di prestazioni anche su buone macchine da gioco. Il doppiaggio è ben realizzato con delle voci che ricorderete, mentre le musiche fanno il loro lavoro senza eccellere. La difficoltà complessiva del gioco è un po’ sbilanciata, in quanto ad inizio partita saremo sommersi dagli attacchi dei nemici, che ci lasceranno ben poco spazio per imparare le meccaniche. Però dopo aver passato un inizio difficile le cose si fanno molto più semplici, con attacchi sempre più rari e un IA che tende più a difendersi che ad attaccarci. A rovinare la nostra esperienza di gioco sono presenti anche alcuni fastidiosi bug, come per esempio alcuni comandi che diamo ai nostri campioni, che,in certi casi, dovranno essere dati anche due volte perché la prima verranno ignorati, oppure la possibilità che uno dei nostri personaggi si blocchi nell’ambiente.

champions-of-anteria-recnesione-2

Conclusioni

Champions of Anteria è un titolo che è riuscito a stupirci, giudicandolo senza provarlo ci aspettavamo un titolo non particolarmente interessante, invece ci siamo trovati davanti ad un gioco che cerca di portare qualcosa di nuovo, unendo due generi in un mix purtroppo riuscito solo a metà. La parte gestionale è limitata risultando alcune volte anche molto tediosa, mentre i combattimenti dopo poco possono risultare ripetitivi, essendo che il gioco non riesce a portare una grossa varietà di missioni e di mappe. Il sistema di progressione dei livelli è troppo legato alla parte gestionale, e non ci permette di potenziare i nostri campioni come meglio crediamo. Avremo preferito la presenza di un sistema di progressione dei livelli legato all’esperienza guadagnata sul campo, dandoci la possibilità di decidere noi cosa potenziare dei nostri campioni, preferendo magari la difesa all’attacco o viceversa. Comunque anche con questi problemi vi consigliamo questo titolo, sia per il suo ottimo prezzo sia perché l’idea di base del gioco è veramente interessante, anche se il mix di generi non è riuscito completamente.

 
Champions of Anteria
7
Champions of Anteria
Pro
  • Longevità molto alta
  • Originale unione di generi
Contro
  • Troppo ripetitivo
  • Sistema di gestione del villaggio limitato e tedioso
  • Voto Finale
    7
Categorie
RecensioniRecensioni Videogiochi

ALTRI CONTENUTI