Blackguards 2 - Recensione 5

Daedalic Entertainment torna sotto i riflettori con un seguito del suo discusso GDR a turni Blackguards, grazie al prezioso contributo degli utenti e ad un lavoro di rifinitura e perfezionamento delle meccaniche di gioco Deadalic è pronta a rimettersi alla prova. Offrendo ai fan una nuova storia che ci vedrà vestire i panni di Cassia, una regina caduta in disgrazia tradita e imprigionata dal suo re e destinata a una morte terribile, che lotta per sopravvivere e ottenere vendetta; per tornare a regnare si troverà alle prese con nuovi nemici e vecchi amici questa è la nostra recensione di Blackguards 2.

Blackguards 03

Meccaniche più fluide

Il primo approccio per un PC-gamer che ha provato il primo titolo di Deadalic Entertainment con Blackguards 2 sarà “ho forse sbagliato capitolo ?” infatti il nuovo titolo segue la stessa formula contenutistica del precedente, non sono state introdotte novità di rilievo a livello di contenuti ne apportati cambiamenti radicali alle meccaniche di gioco, lo stesso menù iniziale del titolo è la copia del precedente. 

All’avvio di una nuova partita saremo direttamente catapultati nel mondo di gioco nei panni della protagonista Cassia, data l’assenza a differenza del primo capitolo di una modalità di personalizzazione del personaggio.
Una delle pecche del precedente titolo di Deadalic era proprio lo sviluppo delle abilità e dei talenti del nostro pg, le meccaniche di crescita delle abilità molto macchinose e spesso fuorvianti richiedevano un’attenta valutazione per scegliere quelle più adatte al tipo di personaggio che andavamo a sviluppare, rischiando di renderlo svantaggiato se non addirittura inutile al proseguire del gioco qualora un giocatore non avesse operato con attenzione le sue scelte, tutto ciò a distanza di molte ore di gioco.

In Blackguards 2 questo problema è stato risolto, l’albero delle abilità è diventato più intuitivo e l’intero sistema di crescita del personaggio è stato snellito e semplificato rendendo di fatto la scelta di abilità,caratteristiche e talenti non solo più semplice ma rendendo gli effetti di queste più evidenti a breve termine.

Blackguards 01Blackguards 02

E scontri più tattici

Altro elemento rivisitato è senz’altro il sistema di combattimento a turni, l‘IA dei nemici è stata migliorata e gli scontri sono stati resi più impegnativi spesso è richiesta una strategia accurata, ed un uso accorto dei subordinati disponibili in battaglia per sconfiggere gli avversari e prevalere, sfruttando a proprio favore gli ambienti di scontro tra l’altro molto vari e complessi a livello di contenuti, per compensare la superiorità numerica dei nemici. Tuttavia non sempre una maggior livello di difficoltà è sinonimo di un gioco migliore o più stimolante capita spesso di trovarsi imbrigliati in situazioni frustranti, scontri senza uscita che richiedono molte prove prima di trovare la mossa vincente in una sequenza ripetitiva di trial & error che finisce per diventare molto seccante il più delle volte.
Un’altra pecca legata purtroppo alle precedenti è rappresenta dall’eccessiva lentezza degli scontri all’aumentare dei nemici sul campo in quanto non ci è data la possibilità di saltare i movimenti dei nemici. I giocatori si trovano costretti a una noiosa attesa che arrivi il proprio turno mentre l’IA del gioco termina una a una le proprie mosse .
Ultima ma non ultima pecca relativa agli scontri è forse la telecamera fissa che non permette di godere appieno delle dettagliate aree di gioco e diventa un vero e proprio ostacolo in ambientazioni ricche di elementi di sfondo e costruzioni che occludono la vista del campo.

Risulta invece perfezionato il sistema di combattimento dei personaggi con l’introduzione della stamina e un miglior bilanciamento delle classi e delle magie e dell’uso dei talenti in combattimento.
Il perno di ogni scontro in Blackguards 2 è la conquista di nuovi avamposti, avanzando nel gioco ci troveremo nella posizione di dover attaccare nuove postazioni e difendere i nostri possedimenti da un’IA che non si siederà sugli allora, ma ci costringerà sulla difensiva organizzando assalti alle posizioni che le abbiamo strappato per riconquistarle.

blackguards 05
la mappa ci mostra le posizioni in nostro possesso e quelle in mano al nemico.

Una bella cornice per un brutto quadro

Tirando le somme possiamo dire che Blackguards 2 ha molti punti a suo favore: la trama di fondo e la caratterizzazione dei personaggi sia nuovi che ricorrenti è buona e fa si che ci si appassioni alle vicende dei nostri eroi, il sistema di combattimento bilanciato e reso più tattico con l’introduzione di nuovi elementi.
Purtroppo sono tanti anche i suoi lati negativi: sono molti i problemi legati al lato tecnico del gioco, bug e crash di sistema. L’eccessiva difficoltà degli scontri più che stimolare il giocatore porta alla frustrazione accompagnati da un comparto sonoro ripetitivo che si adatta alla perfezione alla situazione. Le texture non rendono giustizia alla ricchezza scenica degli ambienti di gioco e forse la cosa più grave è l’assoluta mancanza di un elemento veramente innovativo rispetto al precedente capitolo.

Pro

  • Storia e caratterizzazione dei personaggi buona
  • Meccaniche di gioco rifinite e migliorate

Contro

  • Texture visivamente povere
    • Scontri lenti e frustranti
    • Diversi bug grafici e tecnici

Commento finale

6.5

Blackguards 2 si presenta alla prova come uno studente preparato ma che ripete sempre le stesse cose solo in modo migliore, se da un lato Deadalic mostra una crescita in un genere che ha incominciato a esplorare da poco e non possiamo non apprezzarne i passi avanti a livello di struttura del gioco e di meccaniche, rimangono ancora molte pecche che inevitabilmente influenzano in negativo il nostro giudizio, alcune completamente ignorate sin dal precedente titolo e come abbiamo precedentemente spiegato forse la più grave di tutte è la mancanza di una componente veramente innovativa in un nuovo capitolo che è si migliore ma di nuovo purtroppo ha veramente poco.

 

Facebook Commenti
Loading...