ASUS ROG Chakram Core – Recensione

Il marchio ASUS ROG vuole sempre innovare e ogni prodotto punta ad offrire nuove funzionalità e prestazioni di fascia alta. Dopo aver sorpreso con il mouse ROG Chakram, ASUS rilascia il ROG Chakram Core, una versione più accessibile e cablata con tutte le funzionalità che contraddistinguono il modello superiore.

Caratteristiche

ASUS ROG Chakram Core è un mouse ad alte prestazioni con sensore ottico PixArt PAW3335 da 16.000 dpi, 400 ips e polling a 1000 Hz. Questo già di suo assicura precisioni millimetriche e prestazioni top, ma il mouse è uno dei primi mouse a supportare nativamente NVIDIA Reflex Latency Analyzer, consente il monitoraggio della reattività del mouse in tempo reale, un mouse perfetto in combinazione con un monitor a 360Hz come l’ASUS PG259QN.

Specifiche:

Dimensioni132,7 mm x 76,6 mm x 42,8 mm
Peso94/108 g (senza/con cavo)
SensoreOttico, Pixart PAW3335
4 Livelli Preimpostasti fino a 16.000DPI
ConnessioneUSB
Polling USB: 1.000 Hz / 1 ms
Formato dati USB: 16-bit
Lunghezza Cavo: 1,8 m
Accelerazione Max40g
Lift Off Distance< ~2mm / Adjustable
SwitchOmron, 20 millioni di click
LayoutDestrorso
Tasti: 9 (programmabili)

Così come il ROG Chakram, anche il modello Core è caratterizzata dalla presenza di un joystick integrato che permette di avere un esclusivo controllo in gioco e durante la navigazione, questo è posto vicino ai due pulsanti laterali.

Il joystick può essere configurato per funzionare in due diverse modalità: analogica o digitale, per adattarsi ai diversi scenari. La modalità analogica è ideale per i giochi di simulazione di volo, il joystick può essere utilizzato infatti per un rapido controllo della visuale di gioco. Per gli sparatutto in prima persona (FPS) o i battle-royale arena, il joystick può essere impostato invece per funzionare unicamente in quattro direzioni programmabili.

Si può quindi sfruttare per ricaricare, cambiare arma, accovacciarsi o per qualsiasi altra azione immaginabile. È possibile inoltre cambiare il joystick, potendo scegliere tra diverse lunghezze o addirittura rimuoverlo del tutto così da essere sicuri di avere sempre la miglior impugnatura possibile.

Il mouse mantiene un design ROG senza esagerare, la forma ergonomica è ottimizzata per i giocatori destrorsi con un poggia pollice e texture gommate sui lati che assicurano una presa salda. Per quanto riguarda il tipo di impugnatura, il mouse si adatta bene ad ogni tipologia ma bisogna valutare bene le dimensioni e il peso, non è piccolo e leggero.

La rotellina gommata ha una buona texture e si trova in mezzo ai due tasti principali, quest’ultimi sono pulsanti pivot con un meccanismo che utilizza molle e cerniere metalliche per bilanciare i tasti e ridurre al minimo la distanza tra pulsanti e interruttori, il risultato è una corsa minima che garantisce velocità, reattività e coerenza ad ogni clic.

Per modificare i DPI è presente un pulsante dedicato posto sotto, ma nell’evenienza possiamo usare anche il software dedicato. Armory Crate consente la regolazione intuitiva di joystick, pulsanti, impostazioni del mouse e illuminazione. Parlando invece della retroilluminazione, i LED RGB caratterizzato la rotellina e il logo ROG posteriore, non manca poi l’integrazione con l’ecosistema ASUS AURA.

Altra particolarità del ROG Chakram Core è il design modulare senza viti, infatti troviamo coperture magnetiche che permetto di mettere a nudo il prodotto. Anche I pulsanti del mouse si tolgono magneticamente, consentendo un rapido accesso agli interruttori intercambiabili senza cacciavite, possiamo modificare il peso aggiungendo o rimuovendo i pesi di 13,6 g inclusi.

Conclusione

ASUS ROG Chakram Core mantiene molte caratteristiche del suo fratello wireless, riuscendo ad essere leggermente più leggero. Considerando le dimensioni non è così pesante e potrà piacere a tutti i giocatori che vogliono qualcosa di più massiccio.

Per il resto il mouse è eccezionale in tutto, le prestazioni del sensore ottico sono ottime e anche la latenza dei tasti è fulminea.

Ovviamente le due caratteristiche principali sono la modularità e soprattutto il joystick integrato. Per quanto riguarda la modularità il lavoro svolto è buono e dovrebbe essere lo standard in ogni mouse di fascia alta, così da prolungare la vita e migliorare la personalizzazione. Mentre il joystick è una funzionalità più versatile dei pulsanti classici che può fare la differenza.

ASUS ROG Chakram Core è un ottimo mouse da gioco di fascia alta con funzionalità uniche e modularità, altamente consigliato se peso e prezzo non sono un problema.

Alphacool Eisberg 240 CPU - Recensione 19

Cosa ne pensi? Condividi e commenta

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Lascia un commento

Potrebbero Interessarti

Tappetino Mouse da Gaming, la nostra TOP 8+2 | Febbraio 2021

A cosa serve il tappetino del mouse? Il mouse pad è un accessorio importantissimo per il gaming, tuttavia, viene spesso trascurato, nell’erronea convinzione che un …

M.2 NVME vs SSD SATA vs HDD – Quale scegliere e perchè

Al momento di creare la configurazione del proprio PC da gaming, o in fase di aggiornamento di alcuni componenti, è opportuno valutare con molta attenzione …

Intel Core 10° Generazione: specifiche, prezzo e benchmark della lineup

Tra i migliori processori PC attualmente disponibili sul mercato, la decima generazione di Intel Core ricopre, sicuramente, un ruolo di primo piano. Sia nella fascia …

Hai domande o vuoi una build personalizzata? Contattaci