AMD Radeon RX 6800 – Recensione

Condividi su facebook
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

AMD con le GPU Radeon RX 6000 ha finalmente portato una sana competizione come fu con Ryzen. Le ultime Radeon rappresentando l’avanguardia dell’ingegneria grazie all’architettura gaming AMD RDNA2, un nuovo standard per gli appassionati di PC gaming e sono anche le prime a supportare il Ray Tracing in tempo reale. Oggi vediamo la Radeon RX 6800, sempre basata sulla GPU “Big Navi” e la diretta avversaria della RTX 3070, sarà all’altezza delle aspettative?

Architettura RDN2 – Grafica ad alta fedeltà

AMD è stata la prima a lanciare sul mercato schede grafiche a 7nm con le GPU “Navi” di prima generazione. L’azienda non ha cambiato il processo, ma ha implementato una serie di nuove tecnologie. Il cuore delle Radeon RX 6800 XT e RX 6800 è “Navi 21” denominata “Big Navi”, si tratta di un enorme die da 519,8 mm² con 26,8 miliardi di transistor, il che lo colloca più o meno nella stessa categoria del “GA102” da 8 nm di NVIDIA.

Attraverso nuove metodologie di progettazione e ottimizzazione del silicio, insieme a nuove funzionalità di gestione dell’alimentazione, hanno consentito ad AMD di raddoppiare le unità di elaborazione rispetto alla generazione precedente. Sono diminuiti anche i consumi per CU con un aumento del 30% dei clock.

Troviamo un’interfaccia di memoria PCIe 4.0 GDDR6 con un quantitativo fino a 16 GB, nonostante il raddoppio di memoria abbiamo un bus di soli 256 -bit. AMD ha sviluppato un sistema di compressione che aumenta la larghezza di banda effettiva.

Non volendo investire in costose soluzioni HBM come in passato, AMD ha adottato un sistema simile ai processori AMD Ryzen. Circa il 20% dell’area del die in silicio “Navi 21” ora contiene ciò che AMD chiama “Infinite Cache“, che in realtà è solo una nuova cache L3 di 128 MB a 1024 bit per pin. Questa cache ha una larghezza di banda impressionante di 2 TB / s.

Il supporto fisico di Infinity Cache è la stessa classe di SRAM utilizzata per la cache L3 sui processori AMD. Offre una densità quattro volte superiore a 4 MB di cache L2 e quattro volte la larghezza di banda rispetto a GDDR6, con una significativa diminuzione dei consumi energetici.

Le Radeon RX 6000 portano tecnologie all’avanguardia, il frutto di AMD dopo tutti questi anni di sviluppo:

  • DirectX® 12 Ultimate – Fornisce una potente combinazione di raytracing, elaborazione e effetti rasterizzati, come DirectX® Raytracing (DXR) e Variable Rate Shading, per elevare i giochi a un nuovo livello di realismo.
  • DirectX® Raytracing (DXR) – Aggiungendo un motore Ray Accelerator a funzioni fisse e ad alte prestazioni a ciascuna unità di elaborazione, le schede grafiche basate su AMD RDNA ™ 2 sono ottimizzate per fornire illuminazione, ombre e realismo di riflessione in tempo reale con DXR. Se accoppiato con AMD FidelityFX, che consente il rendering ibrido, gli sviluppatori possono combinare effetti rasterizzati e ray tracing per garantire una combinazione ottimale di qualità dell’immagine e prestazioni.
  • AMD FidelityFX – Un toolkit open source per sviluppatori di giochi disponibile su AMD GPUOpen. È dotato di una raccolta di effetti di illuminazione, ombra e riflesso che rendono più facile per gli sviluppatori aggiungere effetti di post-elaborazione di alta qualità che rendono i giochi belli mentre offrono l’equilibrio ottimale tra fedeltà visiva e prestazioni.
  • Variable Rate Shading (VRS): riduce dinamicamente il tasso di ombreggiatura in diverse aree di un fotogramma che non richiedono un elevato livello di dettaglio visivo, offrendo livelli più prestazioni complessive con un cambiamento minimo o nullo nella qualità dell’immagine.
  • Tecnologia di processo all’avanguardia: come per i procssori AMD Ryzen, anche le Radeon usano l’ultimo processo produtti a 7nm di TSMC che consente una maggiore densità di transistor e una maggiore efficienza.
  • HDMI 2.1: la maggiore larghezza di banda fornita da HDMI 2.1 consente, per la prima volta, una connessione con un unico cavo ai televisori 8K HDR per giochi ad altissima risoluzione.

Nuove Tecnologie per il gaming

AMD ha introdotto anche nuove tecnologie per il gaming che rivoluzioneranno il modo di giocare, anche per i giocatori competitivi.

  • Supporto di Microsoft® DirectStorage: il supporto futuro per l’API DirectStorage consente tempi di caricamento rapidissimi e texture di alta qualità eliminando i colli di bottiglia legati all’API di archiviazione e limitando l’utilizzo della CPU.
  • Ottimizzazione delle prestazioni software Radeon: semplici preimpostazioni con un clic nel software Radeon aiutano i giocatori a estrarre facilmente il massimo dalla propria scheda grafica.
  • Radeon Anti-Lag – Riduce in modo significativo i tempi di risposta da input a display e offre un vantaggio competitivo nei giochi.

Radeon RX 6800

AMD Radeon RX 6800 si basa sempre sulla famosa GPU “Big Navi”, leggermente limitata rispetto alla variante XT, ma comunque mantiene ottime specifiche e prestazioni per competere con la RTX 3070.

ModelloCompute UnitGDDR6Boost Clock (MHZ)Memory InterfaceInfinity Cache
Radeon RX 6900 XT8016GBFino a 2250256 bit128 MB
Radeon RX 6800 XT7216GBFino a 2250256 bit128 MB
Radeon RX 68006016GBFino a 2105256 bit128 MB

Radeon RX 6800 ha 60 unità di elaborazione RDNA2 e 3.840 stream processor, circa il 67 percento in più rispetto a quelli della RX 5700.

Radeon RX 6800 è ricavata dalla GPU “Navi 21” della RX 6800 XT, vengono abilitati solo 60 unità di elaborazione su 80 presenti fisicamente sul die, ma la configurazione di memoria rimane invariata e troviamo 16 GB di memoria GDDR6 da 16 Gbps su un bus di memoria a 256 bit. La larghezza di banda della memoria è superiore a quella dell’RTX 3070 per non parlare del quantitativo doppio.

AMD Radeon RX 6800 è consigliata per giocare a 1440p con dettagli al massimo e Ray Tracing attivo, o in 4K con impostazioni elevate.

Il modello Reference AMD

Dopo aver visto dissipatori Reference AMD rumorosi e poco affidabili, la nuova serie Radeon RX 6000 ha deciso di fare un grosso passo in avanti con un dissipatore completamente nuovo.

Il dissipatore è di qualità e solido, interamente o quasi realizzato in metallo con un design a tripla ventole con camera di vapore, senza dubbio il miglior design Reference mai realizzato da AMD. Esteticamente prende spunto dalle precedenti NVIDIA Founders Edition, ma non è una cosa negativa perchè funziona. Ovviamente troviamo degli elementi rossi per ricordare il colore Radeon con il logo retroilluminato sul lato.

Radeon RX 6800 reference occupa due slot e misura 27x12cm, nel complesso abbastanza compatta.

La scheda come le ultime GPU NVIDIA non supporta configurazioni multi-GPU, ma troviamo la funzione 0db che ferma le ventole in idle o con carichi bassi.

Come porte video abbiamo due DisplayPort 1.4a standard, una HDMI 2.1 e una USB Type C con passthrough DisplayPort. L’ultimo HDMI aumenta la larghezza di banda a 48 Gbps per supportare risoluzioni più elevate, come 4K 144Hz, 4K240 e 8K120.

AMD utilizza un design importante a 12 fasi per il VRM della GPU. Invece per l’alimentazione sono presenti due connettore a 8-pin, per una una potenza nominale fino a 375 W.

Piattaforma e Metodologia di Test

Il sistema da test utilizza una versione pulita di Windows 10 appena installata su SSD. Windows, videogiochi e i programmi da benchmark sono aggiornati all’ultima versione.

Dove possibile i benchmark sono svolti almeno tre volte.
Tutti i risultati sono registrati con MSI Afterburner e i consumi del sistema vengono misurati tramite Wattmetro. I videogiochi utilizzano impostazioni Ultra, con AA massimo o 2x.

Piattaforma

AMD Ryzen 7 5800X
MSI B550 Mortar
G.SKILL 2x8GB DDR4 4000MHz
Sabrent Rocket 4 Plus 2TB
Corsair RM1000X

Driver:

Radeon Adrenalin 21.4.1 WHQL
GeForce 466.27 WHQL

Benchmark

Overclock, consumi e temperature

Il consumo energetico della nuova architettura AMD RDNA2 è impressionante. La Radeon RX 6800 utilizza circa 220 W durante il gaming, quasi quanto la vecchia RX 5700 XT ma con prestazioni di gran lunga superiori. Anche rispetto ad NVIDIA, la RX 6800 consuma uguale o leggermente meno della RTX 3070, questo grazie anche al processo produttivo più efficiente.

Il dissipatore AMD è ottimo, abbastanza silenzioso e mantiene la GPU fresca con una temperatura massima di 70 °C in full load. Anche in termini di overclock, abbiamo un discreto margine senza grossi problemi di temperature e consumi, riusciamo ad incrementare le prestazioni fino a quasi il 9%.

Conclusione

AMD ha fatto qualcosa d’impensabile, come con le CPU Ryzen anche le Radeon RX 6000 tornano competitive nella fascia alta. Prestazioni e consumi sono simili alle GPU NVIDIA GeForce, questo merito della nuova architettura RDN2 che porta miglioramenti sostanziali.

A livello pratico la Radeon RX 6800 è più veloce della RTX 3070, consuma uguale e offre 16 GB di memoria praticamente il doppio, di sicuro una GPU più duratura anche con giochi di nuova generazione in 4K. RX 6800 è ottima per giocare a 1440p con tutti i dettagli al massimo, ma anche a 4K può essere sufficiente.

AMD ha raddoppiato l’efficienza energetica rispetto all’architettura RDNA di prima generazione, il che la rende notevolmente più efficienti persino di NVIDIA. Anche il dissipatore Reference è ottimo, finalmente, occupa solo due slot ma mantiene basse le temperature senza troppo rumore grazie anche alla modalità 0db.

Forse l’unico aspetto sotto tono è il Ray Tracing, come sappiamo è una tecnologia esosa e ha un impatto significativo sulle prestazioni. L’architettura RDN2 è la prima volta di AMD, quindi è normale che non raggiunga le prestazioni di NVIDIA. Le prestazioni rimangono di tutto rispetto, attualmente siamo ai livelli della RTX 2080, ma bisogna ricordare che AMD ha un grosso vantaggio, le console di nuova generazione (Playstation 5 e Xbox Series X) che usano le stesse tecnologie. Questo significa che gli sviluppatori saranno facilitati ad ottimizzare i giochi per l’hardware Radeon, ma bisognerà vedere se realmente sarà così.

Una cosa da considerare è l’assenza di una tecnologia simile all’NVIDIA DLSS, dovrebbe arrivare in futuro ma non sappiamo la qualità effettiva.

Il prezzo di listino della Radeon RX 6800 è di 590 €, circa 70 euro in più della RTX 3070, ma è giustificato dalle prestazioni leggermente superiori e soprattutto dai 16GB di memoria. AMD torna competitiva anche nel mercato GPU, Radeon RX 6800 è estremamente consigliata, in bocca al lupo a trovarla.

Award Gold PC-Gaming.it
Award Recommended PC-Gaming.it

5/5 - (1 vote)

Potrebbero Interessarti

Cosa ne pensi? Condividi e commenta

Condividi su facebook
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lascia un commento

Potrebbero Interessarti

Ryzen 5 5600G (VEGA 7) vs i5 11600K (UHD 750) – Scheda Grafica Integrata a confronto

Nella scelta della configurazione ideale per il proprio PC assemblato, il ruolo del processore è di primissimo piano, in particolare in questo momento in cui …

Le migliori configurazioni PC per Cyberpunk 2077 – Guida Ottobre 2021

Dopo una lunga attesa, e tanti rinvii, Cyberpunk 2077 è finalmente arrivato sui nostri PC. Il lancio non è stato dei migliori, con l’utenza console, …

Alimentatori PC – I migliori come qualità e wattaggio – Guida Ottobre 2021

Uno degli errori più comuni tra chi decide di assemblare un PC è quello di puntare tutto il budget su componenti come processore e scheda …

I migliori mouse da gaming per mancini – Guida Ottobre 2021

Nella scelta dei migliori mouse da gaming per mancini è opportuno valutare diversi fattori. Oltre a tutti gli elementi che, di norma, vanno considerati quando …

Hai domande o vuoi una build personalizzata? Contattaci