Thermaltake Divider 300 TG ARGB – Recensione

Annunciato durante lo scorso CES 2021, Thermaltake Divider 300 TG ARGB, è un nuovo case mainstream caratterizzato dal particolare pannello laterale diviso in due parti in acciaio e vetro, slot PCIe modulari e molto altro. Scopriamolo nel dettaglio.

Caratteristiche

Specifiche

Case:Mid-Tower
Materiali:Acciaio e Vetro
Peso:8.47 kg
Slot:7
Drive Bay:2x 2.5/3.5″
5x 2.5″
Dimensioni
Scheda Madre:
ATX / Micro-ATX / ITX
Dimensioni:475 x 220 x 461 mm
Ventole Frontali:3x 120 or 2x 140 mm (3x 120 mm ARGB preinstallate)
Ventole Posteriori:1x 120 mm (preinstallata)
Ventole Superiori:1x 120/140 mm
Ventole Laterali:2x 120 mm
I/O:2x USB 3.0
1x USB 3.2 Gen2 Type-C
1x Headphone
1x Microphone
Compatibilità:CPU Dissipatore: 145 mm
GPU: 360 mm
PSU: 180 mm

Esterno

Divider 300 si presenta molto bene con un design semplice e sobrio con in bella vista le tre ventole ARGB da 120mm frontali. Come già accennato la vera unicità è il pannello laterale composto da due parti, una in vetro temperato e una in acciaio, le due parti sono separate e rimovibili singolarmente, quella in acciaio ha una piccola griglia di aerazione.

Anche il frontale è completamente in vetro temperato con filtro antipolvere, mentre le fessure laterali di aerazione delle ventole sono modeste.

Il pannello in acciaio opposto presenta una presa d’aria con filtro antipolvere, perchè come altri case Thermaltake è possibile installare ventole e radiatori di fianco la scheda madre.

La parte superiore è abbastanza standard, troviamo una sola presa d’aria per una ventola da 120mm o 140mm, con il pannello I/O che comprende: 1 USB 3.2 (Gen 2) Type-C, 2 USB 3.0, jack audio HD Audio e pulsanti accensione/reset.

Anche la parte posteriore è tradizionale, abbiamo una presa d’aria con una ventola preinstallata da 120mm con sette slot d’espansione che possono essere ruotati di 90° per l’installazione verticale della GPU. Infine sotto vediamo l’alloggiamento per l’alimentatore.

La parte inferiore è caratterizzata da quattro grossi piedini gommati antivibrazione e una grossa griglia di aerazione con filtro antipolvere che copre l’intera lunghezza del case.

Interno

Thermaltake Divider 300 ha un design interno che prende spunto sotto certi aspetti la serie P. Il case supporta schede madri con fattore di forma ATX, possiamo montare anteriormente o lateralmente radiatori (280 mm / 360 mm anteriore | 240 mm laterale) per fornire più opzioni di raffreddamento per CPU e GPU.

Una copertura per PSU a tutta lunghezza copre alimentatore e la consueta gabbia per HDD con due slot inclusi, il cabinet supporta anche 5 SSD da 2,5″.

Sebbene troviamo un controllo ARGB della scheda madre o del pulsante del case, il case non offre la possibilità di ricevere un segnale RPM dalla scheda madre e viene fornito con una sola intestazione a 3 pin

Per il cable managment troviamo un discreto spazio posteriore e diverse fessure per una gestione ordinata dei cavi.

Conclusione

Thermaltake Divider 300 è un case unico e molto bello esteticamente, anche il design interno ha delle funzionalità interessanti. Il cabinet integra tre ventole ARGB luminose e il bianco amplifica l’effetto, anche l’inclusione di una porta USB Type C superiore non è da poco insieme a due USB standard Type A.

Siamo stati sopresi positivamente per quanto concerne l’esperienza di montaggio e le prestazioni termiche complessive. Grazie alla possibilità di montare un radiatore lateralmente possiamo avere ottime temperature e un design unico insieme alle ventole frontali, anche il supporto modulare degli slot d’espansione è utile e consente di montare la GPU lontana dal pannello laterale.

Principalmente quello che non convince è il pannello laterale, il vetro temperato da 3 mm e quello in acciaio dovrebbero fornire estetica e aerazione ma a livello pratico non cambia nulla, la presa d’aria è troppo piccola per essere d’aiuto. Inoltre il pannello in acciaio ha una rientranza che limita il montaggio di dissipatori ad aria per CPU, sono compatibili solo dispositivi da 145mm di altezza.

Il design interno, che ad una prima occhiata potrebbe sembrare studiano bene, ha dei limiti fisici. Possiamo montare un radiatore lateralmente ma siamo obbligati ad avere una scheda grafica mini o la configurazione orizzontale che richiede però un cavo riser non incluso.

Thermaltake Divider 300 TG impone diversi compromessi di layout rispetto ad altri case ARGB, il design è veramente unico e alcune funzionalità sono interessanti ma è difficile raccomandarlo, sempre se non avete bene in mente la vostra configurazione e i limiti di questo prodotto.

Cosa ne pensi? Condividi e commenta

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Lascia un commento

Potrebbero Interessarti

Migliori schede audio interne ed esterne per PC | Aprile 2021

Per massimizzare la qualità dell’audio del proprio PC è necessario puntare su una delle migliori schede audio disponibili sul mercato. Le alternative tra cui scegliere …

i5-10600K vs Ryzen 5 3600: Qual è il migliore? – Prestazioni a confronto

La serie Zen 2 di AMD ha aggredito ferocemente tutte le fasce di prezzo, proponendo dei prodotti nettamente più economici e prestanti rispetto a quelli …

Migliori scrivanie da gaming per PC – Aprile 2021

La scelta della migliore scrivania PC da gaming passa per l’analisi di diversi fattori. A disposizione degli utenti, infatti, ci sono un gran numero di …

Hai domande o vuoi una build personalizzata? Contattaci