Come un fulmine a ciel sereno, nelle scorse ore si è appresa della chiusura di TellTale, la software house che ha dato i natali a serie come The Walking Dead, The Wolf Among Us e Batman e molte altre.

Al momento l’organico è composto da soli 25 dipendenti, rimasti per finalizzare le ultime pratiche rimaste in sospeso, ma tanto per essere chiari, prima di rilasciare questa infausta notizia e di essere licenziati ce n’erano circa 250.

Il motivo della chiusura è presto detto, come affermato dal CEO Pete Hawley, nonostante i loro ultimi giochi avessero ricevuto valutazioni più che lusinghiere, le vendite non sono state altrettante generose, mandando sul lastrico la compagnia e lasciando nessuna altra alternativa se non dichiarare bancarotta.

Come se non bastasse, Jessica Krause ha anche confermato che la chiusura della società ha portato alla cancellazione di The Wolf Among Us 2, probabilmente il titolo più atteso, così come la prima stagione di Stranger Thing.

Il fato di The Walking Dead: The Final Season rimane tuttavia sospeso in limbo, alcune voci lo danno per cancellato, così come altre affermano che verrà completato dai dipendenti rimasti.

AGGIORNAMENTO: Il fato di The Walking Dead: The Final Season è stato infine svelato, e purtroppo non sono buone notizie, in quanto il gioco è stato infine cancellato e non saranno rilasciati gli ultimi episodi. Cosa succederà a chi ha dato fiducia al progetto comprandolo, non è ancora noto. Gli ultimi dipendenti rimasti stanno lavorando a Minecraft: Story Mode per conto di Netflix.

TellTale chiude i battenti, The Wolf Among Us 2 non vedrà più la luce
Valuta articolo