Indice

Introduzione

La nuova serie di Intel fa il suo debutto con le potenti i5-9600K, i7-9700K ed i9-9900K, ed oggi andremo a vedere con la nostra recensione, quali sono le caratteristiche principali della nuova CPU i5-9600K. Ogni anno assistiamo a numerose innovazioni e a nuovi progetti di una tecnologia sempre più avanzata. Infatti spesso e volentieri veniamo attratti da questa moderna tecnologia, e siamo disposti a pagare diverse cifre per ottenere ciò che più ci attira.

Intel questo lo sa e con la nuova generazione di processori, ossia la nona, introduce nuove CPU per tenere testa alla sua rivale AMD, ignorando però le effettive differenze di prezzo della “casa rossa“. Le CPU AMD Ryzen offrono una piattaforma e delle CPU con tanti core/thread a prezzi non troppo elevati. Intel continua con la sua politica, questa nona generazione propone modelli fino a otto core ma ad un prezzo più salato del solito.

Caratteristiche principali I5-9600K

Con l’arrivo delle nuove CPU, in particolare l’i5-9600K, Intel ha deciso di realizzare dei modelli che, nonostante i costi elevati, continuano ad avere dei compromessi. Infatti la nuova i5-9600K presenta delle limitazioni, rispetto ai suoi “colleghi”, ossia il numero di core e l’assenza di hyperthreading.

In realtà queste differenze sono difficili da notare per chi usa il PC per il gaming. i5-9600K è tra i processori più performanti quando si vuole giocare, le differenze con la serie I7 o i9 possono essere notate solo in caso di rendering di video.

Architettura

Il nuovo processore mainstream di Intel presenta un architettura già nota agli utenti da tempo, ossia l’architettura Coffee Lake. Quest’ultima offre una buona ottimizzazione dei processori Intel a 14 nanometri (14nm++). Infatti, con gli ottimi risultati ottenuti con le CPU di 8a generazione, l’azienda ha deciso di non portare nessuna reale novità sull’architettura, rimasta invariata rispetto alla scorsa generazione.

INTEL CORE I5-9600KSPECIFICHE
Core6
Thread6
Base Clock3.7 Ghz
Boost Clock4.6 Ghz
ArchitetturaCoffee lake
SocketLGA 1151
TDP95 W

L’i5-9600K possiede un Die da 6 core, ossia 6 thread, ma non presenta l’Hyper-threading, che invece è stato riservato per l’i9-9900K e non più alla famiglia i7 come in passato.. Una delle novità più rilevanti è la presenza della saldatura tra il Die e l’Heatspreader, al posto della pasta termica. Il ritorno di questa saldatura, utilizzata quasi sempre da AMD, permetterebbe di gestire meglio la temperatura del processore e migliorerebbe i margini dell’overclock.

Velocità e prestazioni

La nuova CPU, come sopraddetto, possiede 6 core, e partono da una base di 3,7 Ghz di velocità del clock, fino a un massimo di 4,6 Ghz con il Turbo Boost. Il nuovo i5-9600K batte di poco il suo predecessore i5-8600K in potenza, infatti quest’ultimo raggiungeva i 4,4 Ghz con il Turbo Boost, partendo da 3,6 Ghz di base.

Il processore ha il moltiplicatore sbloccato, quindi sarà facilmente possibile effettuare l’overclock, in caso di necessità. Intel, però, è spesso criticata su questo, ossia per la sua scelta di bloccare/sbloccare il moltiplicare ai propri processore. Infatti AMD ha scelto di non farlo, rendendo la scelta della “casa blu” alquanto insensata. Detto ciò, la temperatura potrebbe innalzarsi eccessivamente con l’overclock, quindi munitevi di un buon dissipatore compatibile, e otterrete miglioramenti anche nell’overclock.

Compatibilità

L’i5-9600K supporta il socket FCLGA1151, compatibile con le schede madri LGA1151 della serie Intel 300. Quindi il processore è stato realizzato per il Chipset Z370, con il BIOS aggiornato, e per il nuovo chipset Z390 che differisce dal primo per il supporto all’USB 3.1 e la presenza di un controllo esterno WLAN a 802.11 ac. Inoltre è possibile montare RAM fino alle DDR4 a 2666 Mt/s, fino ad un massimo di 128Gb. Da ricordare che la casa produttrice ha provveduto a rimediare ad una vulnerabilità del processore, corretto tramite software per i precedenti prodotti. La nona generazione invece presenta una correzione nell’hardware, che non incide sulle prestazioni del processore a differenza della correzione su software.

Gaming e consumi

Il processore monta una scheda grafica integrata, ossia una GPU UHD 630, dove UHD sta ad indicare il supporto per i display in 4K. Infatti la scheda grafica non vi permetterà di giocare ai titoli tripla A, ma è sempre un supporto utile per chi non ha ancora acquistato una scheda video. L’UHD 630 possiede una velocità di base di 350 Mhz, fino ad una velocità di 1200 Mhz con Turbo Boost.

Per quanto riguarda le prestazioni del processore, l’i5-9600K è tra le migliori CPU per il gaming, infatti la differenza è impercettibile con i nuovi i7 e i9, anche se questa situazione potrebbe cambiare con i futuri videogiochi. Questa è un ottima notizia per i videogiocatori, che risparmieranno un sacco di soldi per giocare ai migliori titoli al massimo della qualità e delle prestazioni. Il motivo è dovuto al fatto che i giochi tripla A utilizzano solo da poco multi core, il che permette alle CPU moderne di eseguire tutti i titoli a prestazioni elevate.

I consumi si aggirano intorno ad un 41W a riposo, mentre al massimo dello stress raggiunge i 146W, senza overclock. Infatti con l’overclock i consumi e la temperatura del processore sono ovviamente destinati a salire, anche se la temperatura viene gestita decisamente in maniera ottimale.

Conclusioni

Intel ha palesemente incrementato i prezzi dei suoi prodotti, ignorando la rivale AMD, infatti con la nuova generazione di processori, il distacco tra i due marchi è notevolmente aumentato. I prezzi dei nuovi processori targati Intel, si aggirano intorno ai 270 euro per l’i5-9600K, fino a superare i 500 euro per i primi della classe.

Sopratutto il nuovo Intel Core i9-9900K costa quasi il doppio del suo rivale AMD Ryzen 7 2700X, senza però offrire il doppio delle prestazioni. Inoltre Intel continua la sua politica di proporre modelli bloccati, oltre alla rimozione dell’hyperthreading dalla famiglia Intel Core i7. AMD invece cerca di essere competitiva, con dei prodotti conveniente e dalle ottime prestazioni.

Detto questo, il nuovo Intel Core i5-9600K è decisamente una scelta da considerare se si vuole assemblare un PC da gioco, perchè riesce ad essere uno dei migliori processori attualmente sul mercato grazie alle frequenze elevate e alla possibilità di overclock. Il prezzo è comunque un po’ elevato se confrontato con AMD, anche se la piattaforma Intel continua ad essere la migliore per quanto riguarda prestazioni pure, stabilità e compatibilità.

Alphacool Eisberg 240 CPU - Recensione 19
Recensione Intel Core i5-9600K, una grande CPU mid-range
5 (100%) 1 vote[s]