Scheda madre B350 o x370? Recensione ASUS PRIME B350-PLUS & X370-PRO

Introduzione

I nuovi processori AMD Ryzen hanno introdotto il socket AM4 composto da 1331 pin e di tipo Pin Grid Array, in commercio troviamo schede madri con tre differenti chipset (X370 B350 e A320).

Una domanda che si chiedono in molti: vale la pena spendere di più per una scheda madre X370? In questo confronto/recensione vogliamo dare una risposta e vedere quanto sia migliore a livello di prestazioni, overclock e consumi il chipset enthusiast rispetto al mainstream.

I vari test sono stati svolti con le due schede madri ASUS PRIME B350-PLUS (€100) e ASUS PRIME X370-PRO (€150).

Ogni chipset si differenzia principalmente dal numero di connessioni disponibili (numero di porte SATA e USB), dissipazione e numero di fasi.

Le schede madri X370 sono la fascia enthusiast con supporto alle configurazioni multi GPU SLI di NVIDIA e Crossfire di AMD. Includono 2 porte USB 3.1 di seconda generazione, 6 porte USB 3.1 di prima generazione, 6 porte USB 2.0, 4 porte SATA3 (Raid 0,1,10), 2 porte SATA express (2x SATA3 oppure 2x PCIe 3.0), 8 linee aggiuntive PCI-Express 2.0.

Inoltre sono caratterizzate da fasi maggiori per un overclock teorico più stabile, dissipazione migliore e design ricercato con LED alla moda.

B350 fa parte della fascia mainstream, viene supportato in maniera limitata solamente il Crossfire. Includono 2 porte USB 3.1 di seconda generazione, 2 porte USB 3.1 di prima generazione, 6 porte USB 2.0, 2 porte SATA3 (Raid 0,1,10), 2 porte SATA express (2 SATA3 oppure 2x PCIe 3.0), 6 linee aggiuntive PCI-Express 2.0.

La cosa interessante è che anche queste schede madri più economiche supportano l’overclock, seppur con le limitazioni date dalle fasi minori.

Categorie
RecensioniRecensioni HardwareSchede Madri
Matteo Carrara

Appassionato di videogiochi e hardware fin da piccolo, legato in particolare alla saga di Mass Effect.

ARTICOLI CORRELATI

LIVE NOW! CLICK TO VIEW.
CURRENTLY OFFLINE