Noctua è famosa sopratutto per i suoi straordinari dissipatori ad aria, considerati i migliori sul mercato sia come prestazioni ma anche come qualità. Però un ottimo dissipatore non può essere accompagnato con una discreta pasta termica, per questo a distanza di qualche anno, l’azienda annuncia la nuova NT-H2.

Questa nuova pasta termica è l’ulteriore miglioramento della sua già ottima e pluripremiata mescola termica ibrida. Combinando le caratteristiche collaudate della vecchia NT-H1, come facilità d’uso e rinomata stabilità a lungo termine, con una nuova formula di microparticelle perfezionata, migliora le prestazioni termiche rendendo la nuova NT-H2 una pasta di prima scelta.

Confezione

Partendo dalla confezione, anche per un prodotto così “economico”, Noctua ha voluto fare le cose come da tradizione. Rispetto al passato viene sostituito il blister di plastica con un confezionamento in cartone di qualità che segue lo stesso design dei dissipatori. Una volta aperta la scatola, troviamo un vassoio che mantiene ferma la siringa di pasta termica, con al di sotto delle istruzioni per l’applicazione e alcune salviette NA-SCW1 per la pulizia della CPU. NT-H2 viene venduta in diversi formati, da 3,5 o 10g, ognuno contiene delle salviettine (3 o 10). Le salviettine sono imbustate singolarmente per evitare che perdano la loro efficacia e sono anche acquistabili separatamente in set da 20.

Caratteristiche

Passando alle specifiche tecniche, la pasta termica ha una densità di 2,81 g / cm3 e ha una vita utile, una volta applicata, fino a 5 anni, con temperature fino a 200 ° C. Noctua NT-H2 utilizza una nuova miscela di micro particelle di ossidi metallici per ottenere una minore resistenza termica e uno spessore ridotto quando viene pressata con i normali dissipatori. Ciò si traduce in un miglioramento delle prestazioni, come dichiarato da Noctua stessa fino a 2 °C in meno rispetto alla già ottima NT-H1.

La pasta termica è semplice da applicare con la tecnica del chicco di riso e non richiede un tempo di pre-asciugatura o riscaldatura prima di avere le massime prestazioni.

Test di prova

Per testare la nuova pasta termica Noctua NT-H2 abbiamo utilizzato il bollente i9-9900K insieme a diversi dissipatori, come il Noctua NH-D15 e NZXT Kraken X62. Come risultati abbiamo constato che la nuova pasta NT-H2 offre miglioramento medio di 1.3 ° C rispetto alla precedente versione. 

Conclusione

Noctua NT-H2 è un’ottima pasta termica ad un prezzo competitivo considerando la qualità e il bundle. Insieme alla pasta, Noctua fornisce della salviettine umidificate che facilitano la pulizia prima e dopo l’applicazione. Allo stesso prezzo o inferiore troviamo altre soluzioni sul mercato, ma l’offerta di Noctua è di qualità e la più completa.

Alphacool Eisberg 240 CPU - Recensione 17
Noctua NT-H2 – Recensione della nuova pasta termica di Noctua
5 (100%) 1 vote[s]