Logitech G433 – Recensione

Quando si parla di periferiche, Logitech sa sempre togliere il coniglio dal cilindro. Oggi vi presentiamo le G433, un headset 7.1 da gioco ma non solo, capace infatti di accontentare le esigenze quotidiane a prescindere dalla piattaforma di utilizzo.

Ma andiamo a conoscerle più da vicino.

La confezione si presenta in maniera molto elegante e di buona qualità, con il prodotto stampato in prima vista che ci indica il colore delle cuffie, nel nostro caso “rosse”, ma sono disponibili diverse versioni, precisamente in nero, blu e blu camo.

Aprendo la scatola che ha una chiusura magnetica troviamo subito le nostre Logitech G433 racchiuse in uno stampo in plastica nella cui parte sottostante arriva la prima grande sorpresa, un bundle veramente ricco composto da un paio di auricolari in microfibra aggiuntivi in sostituzione a quelli in tessuto a rete predisposti dalla fabbrica, un microfono, un  DAC USB con jack, uno splitter, un cavo per mobile ed un cavo per PC e console, il tutto trasportabile grazie alla comoda custodia con cerniera da viaggio.

Con soli 259 g di peso le G433 sono tra le più leggere cuffie da Gaming in commercio, grazie anche all’abbinamento dei materiali di costruzione, plastica rigida e tessuto in rete, sia nelle imbottiture che nei rivestimenti esterni.

L’archetto è regolabile, nella parte che andrà ad appoggiarsi sulla testa è presente una comoda imbottitura mentre quella superiore è l’unica non rivestita in tessuto con al centro il logo G stampato in rilievo.

I padiglioni sono snodati in modo da potersi adattare a qualsiasi tipologia di utente e lasciare una buona mobilità della testa.

Grazie alla loro modularità le G433 si adattano a qualsiasi tipo di piattaforma, i cavi e il microfono rimovibili garantiscono un’ottima portabilità e il design che le caratterizza non disturba la visione anche in ambienti aperti utilizzandole come cuffie per l’ascolto musicale con i nostri dispositivi mobili.

I driver Pro-G da 40 mm con risposta in frequenza 20 Hz – 20000 Hz sono realizzati con un materiale a maglie ibride che garantiscono una bassa distorsione.

I padiglioni avvolgono completamente le orecchie senza dare problemi di riscaldamento o fastidio grazie al comodo materiale traspirante, mentre la struttura purtroppo ci è sembrata poco elastica una volta indossate.

Il modulo virtuale surround 7.1 è supportato solo tramite collegamento al PC grazie al dongle USB con DTS HEADPHONE: X che gestito dal Logitech Gaming Software garantiscono un pieno coinvolgimento sfruttando i sei profili disponibili e la possibilità di personalizzare ogni canale in base alle nostre esigenze.

Il microfono rimovibile (PC) è unidirezionale con risposta in frequenza 100 Hz – 10000 Hz, smorza abbastanza bene i rumori di sottofondo ma risulta leggermente basso nei suoni quando collegato al DAC USB, anche aumentandone il boost dal pannello di controllo non abbiamo notato grossi cambiamenti, sarebbe a nostro avviso necessaria una miglioria sotto questo punto di vista.

[nextpage title=”Come si comportano?”]

Essendo le G433 cuffie prevalentemente da Gaming ma con una grande spazialità di utilizzo grazie alla ricca connettività a disposizione, ogni ambito va gestito in maniera differente.

Per ogni dispositivo abbiamo i cavi adatti, così come per i nostri smartphone o lettori andremo ad utilizzare il cavo mobile mentre per le console, ricordiamo la piena compatibilità con le diverse piattaforme in commercio, utilizzeremo il cavo intrecciato, purtroppo non potendo sfruttare il modulo virtuale 7.1, attivabile solo con il DAC USB collegabile al nostro PC o ancora lo splitter Y per sfruttare una scheda audio tramite jack quadripolari.

Grazie ai driver Pro-G abbiamo potuto apprezzare diverse tipologie musicali per sentire come si comportassero in modalità stereo, bassa distorsione, con frequenze del suono nitide e distinte, un audio ben bilanciato con bassi potenti e profondi, alti squillanti e medi ben definiti hanno garantito alle nostre orecchie un piacevole ascolto senza rimproverare alcun fastidio.

Nel gioco siamo rimasti soddisfatti dalla buona qualità di reindirizzamento e spazialità dei suoni.

Grazie al DTS Headphone:X attivabile collegando il convertitore audio digitale USB (DAC USB) siamo riusciti a distinguere sia la posizione e provenienza dei nostri nemici, sia in maniera nitida i suoni all’interno del gioco.

[nextpage title=”Conclusione”]

Nel complesso le Logitech G433 sono di buona fattura, leggere e comode e con un bundle di tutto rispetto.

La piena compatibilità con diverse piattaforme, console, PC e dispositivi mobili, rendono questo headset un prodotto completo, sia per i giocatori che per ascoltare musica mentre siamo fuori di casa.

I suoni sono puliti ed il microfono è di buona qualità anche se risulta basso una volta attivato il Surround Virtuale tramite Dongle USB.

I punti forza di questo Headset sono quindi la loro versatilità nei vari utilizzi, la qualità audio garantita dai driver Pro-G e dal DTS Headphone:X come la leggerezza ed il comfort, anche se la decisione estetica di rivestire quasi completamente la struttura con una mesh in tessuto, ci fa pensare alla durata nel tempo del materiale che a nostro avviso potrebbe con l’utilizzo immagazzinare facilmente polvere e peli.

Altra nota che vorremmo mettere in luce è la poca elasticità della struttura, intendiamoci, non risulta essere un problema critico data la materia plastica di cui è composto, ma forse un punto da migliorare nei prossimi modelli.

In conclusione siamo rimasti abbastanza soddisfatti dal lavoro svolto sulle Logitech G433, un headset da gioco ben equilibrato ma che si adatta a meraviglia a qualsiasi utilizzo senza temere la concorrenza.

Alphacool Eisberg 240 CPU - Recensione 17

Cosa ne pensi? Condividi e commenta

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Lascia un commento

Potrebbero Interessarti

Dissipatori per CPU, meglio ad aria o a liquido?

Il dissipatore è un componente essenziale di un PC da gaming ed ha il compito di raffreddare la CPU, evitando che la temperatura possa superare …

I migliori dissipatori CPU, aria e liquido | Guida Luglio 2021

Quando ci si cimenta in quella magnifica e gratificante impresa che è la costruzione di un PC da gaming spesso e volentieri ci si concentra …

I migliori mouse da gaming per mancini – Guida Luglio 2021

Nella scelta dei migliori mouse da gaming per mancini è opportuno valutare diversi fattori. Oltre a tutti gli elementi che, di norma, vanno considerati quando …

i5 10600K vs i5 9600K: Qual è il migliore? – Prestazioni a confronto

Della nuova serie Intel ne abbiamo già parlato in molti altri nostri confronti, dove abbiamo comparato le prestazioni di questa decima generazione con quelle dei …

Hai domande o vuoi una build personalizzata? Contattaci