GTX 980 Reference - Recensione 66

Da anni Cooler Master presenta prodotti di ottima fattura per gli appassionati come noi, e cercando sempre di rinnovarsi ha sempre raggiunto vette importanti in molti ambiti.

Seppur uscito ormai da mesi, oggi abbiamo deciso di mostrarvi il Cooler Master V8 GTS, la punta di diamante ad aria della azienda taiwanese.

Il termine GTS non è di certo una novità quando si parla di soluzioni performanti e adesso verificheremo insieme se anche in questo caso verranno mantenute le premesse.

V8 GTS 12

 

Specifiche tecniche

Diamo uno sguardo alle specifiche tecniche

tabella specifiche

 

Bundle e Caratteristiche

V8 GTS 8

Fin dal primo impatto il V8 GTS si è dimostrato aggressivo, in un panorama attuale dove non contano solo le prestazioni ma anche l’impatto estetico Cooler Master ha deciso di puntare su un prodotto accattivante senza dover rinunciare in alcun modo alle ottime performance.

Questo dissipatore non è altro che l’evoluzione dell’ormai scomparso V8.

Il corpo del dissipatore è composto, partendo dalla base, da una superficie in rame levigato salendo troviamo 8 heat pipes che portano a tre corpi dissipanti ben distinti.

Il tutto si chiude con 2 ventole create appositamente per questo dissipatore, non è possibile acquistarle singolarmente ma siamo abbastanza sicuri che non ce ne sarà bisogno. Sono dotate della tecnologia Master POM bearing  che comprende dei cusicinetti autolubrificanti, senza contare che sono progettate per durare 160.000 ovvero più di 6000 anni.

V8 GTS 4

 

Bundle

– pasta termica marchiata Cooler Master

– supporti per la compatibilità con i seguenti socket Intel LGA 2011-3/2011/1366/1156/1155/1150/775  AMD FM2+/FM2/FM1/AM3+/AM3 /AM2

– chiave per il montaggio

V8 GTS 00

Il Design è sicuramente il punto forte di questo prodotto, aggressivo e accattivante, il V8 GTS sarà sicuramente in grado di dare quel tocco di classe al nostro PC senza intaccare minimamente le prestazioni.

L’illuminazione è affidata a quattro led rossi situati nella parte sottostante di ogni ventola.

Segnaliamo inoltre che durante il montaggio non ci sono stati problemi nel montare il dissipatore con RAM che non fossero Low Profile.

Piattaforma e Metodologia di Test

Per testare il Cooler Master V8 GTS abbiamo utilizzato un i7 4770K, qua sotto la piattaforma completa.

Piattaforma Test V8 GTS

Per stressare la nostra CPU abbiamo utilizzato OCCT configurandolo in Large data set e mantenuto una temperatura ambientale di circa 23°.

Le prove sono state eseguite a tre frequenze diverse e per simulare l’utilizzo di un normale PC-Gamer sono state effettuate sessioni ripetute di 45 minuti.

La pasta termica utilizzata è la Arctic Cooling MX-4

 

Test a 3,5 GHz con ventola a 1000 RPM

1.14 vcore

3.5 1000 v8 gts

Anche in questi test abbiamo impostato il tutto facendo in modo che durante il primo e gli ultimi due minuti la CPU non sia stressata.

In questo modo è possibile vedere le temperature in idle e i tempi di recupero dopo lo stress, necessari a ristabilizzare le temperature.

Il grafico ci mostra che il picco massimo raggiunto ha toccato i 57,5° evidenziando come ci siano voluti 2 minuti per riportare il dissipatore alla temperatura in Idle.

Scendendo vedremo insieme come il V8 GTS si comporta con i nostri test.

 

Test a 3,5 GHz con ventola a 1600 RPM

1.14 vcore

3.5 1600 v8 gts

 

Test a 4.0 GHz con ventola a 1000 RPM

1.18 vcore

4.0 1000 v8 gts

 

Test a 4.0 GHz con ventola a 1600 RPM

1.18 vcore

4.0 1600 v8 gts

 

Test a 4.2 GHz con ventola a 1600 RPM

1.23 vcore

4.2 1600 v8 gts

 

In tutti i nostri test il Cooler Master V8 GTS si è comportanto egregiamente garantendoci temperature in Idle di circa 29°, in base alle frequenze ed ai voltaggi impostati abbiamo visto come le temperature sono salite ma senza mai superare i 67°, risultati più che ottimi per un dissipatore ad aria.

I tempi di recupero si sono dimostrati eccellenti, è necessario meno di un minuto per tornare alla temperatura stabile di 30°, tutto questo grazie alla struttura dissipante divisa in tre torri e all’ottima portata d’aria delle ventole marchiate Cooler Master.

Sempre parlando delle ventole abbiamo delineato un po’ troppa rumorosità una volta impostate a 1600 RPM, per cui consigliamo se possibile di impostarle non al di sopra dei 1200 RPM così da ottenere un ottimo rapporto prestazioni/rumore.

 

Confronto

Grafico Temp

In questo momento abbiamo la possibilità di confrontare il V8 GTS solamente con il CRYORIG R1 Ultimate.

Come potete vedere la differenza che separa questi due top aria è molto ridotta, entrambi sono in grado di garantire performance ottime,

Seppur i gusti estetici sono sempre sottoposti ad un analisi soggettiva, a nostro parere il Cooler Master V8 GTS si è rilevato più accattivante e sicuramente più interessante da un punto di vista puramente estetico.

 

 

Pro

  • Prestazioni
  • Design

Contro

  • Nulla da segnalare

Commento Finale

Il Cooler Master V8 GTS è stato per diverse ore sotto i nostri riflettori e dopo aver vinto il reddot design award ha di sicuro attirato l’attenzione di molti.
In termini prestazionali è sicuramente un dei dissipatori ad aria più performanti disponibili sul mercato, venduto a circa 85€ e arredato con un ottima struttura e un design davvero singolare, potrebbe essere la scelta giusta per molti di voi che cercano qualcosa dall’impatto forte all’interno del vostro case.
Il prezzo non è di certo uno dei più concorrenziali, ma dubitiamo che Cooler Master volesse fare diversamente, attualmente non vi è niente sul mercato che possa anche solo imitare questo Dissipatore.

award_it

V8 GTS 9V8 GTS 4

V8 GTS 3

Facebook Commenti
Loading...

Lascia un commento

commenta per primo!

Notificami