Conan Exiles – Anteprima

Un survival nelle terre di Conan il barbaro




Con l’avvento della tanto discussa pratica dell’accesso anticipato, i survival sono spopolati, riuscendo a ritagliarsi uno spazio sempre più grande nel mercato videoludico. Questo grande successo dei survival, ha portato alla creazione di decine di giochi, che in breve tempo hanno inflazionato il mercato. Con la presenza di tanti giochi di questo genere, la cosa essenziale per riuscire a ritagliarsi un proprio posto, e proporre qualcosa di realmente nuovo, che riesca a catturare l’attenzione dell’utente. La domanda quindi sorge spontanea, Conan Exiles riesce a essere realmente differente dagli altri survival? Scopritelo nella nostra recensione.

Introduzione: Cos’è un accesso anticipato?

La risposta alla domanda del titolo può sembrare stupida, alla fine tutti quelli che s’interessano di videogiochi, sanno bene o male cosa sia un accesso anticipato, ma sinceramente leggendo certe recensioni e certe discussioni, ci sentiamo in dovere di spiegare cos’è un accesso anticipato, cercando ovviamente di essere brevi. Come dice la parola stessa, quando voi comprate un accesso anticipato, non state comprando il gioco completo, ma una versione altamente incompleta del prodotto finale, che potrà essere completata con il tempo, come potrebbe rimanere incompleta per sempre. Nell’acquistare questo tipo di giochi, voi date fiducia agli sviluppatori, andando a comprare e giocare una beta del gioco, che nel 90% dei casi vi girerà molto male, sarà estremamente incompleta e rappresenta solo il punto di partenza nello sviluppo del gioco. Quando vi viene voglia di acquistare un accesso anticipato, tenete a mente queste informazioni. Abbiamo voluto fare questa premessa, perché abbiamo letto molte recensioni di utenti che si aspettavano un gioco completo e perfettamente funzionante, cosa che ci ha fatto capire che molti comprano questo tipo di prodotti, senza sapere quello che stanno acquistando.

Da solo o in compagnia

Se in questo tipo di giochi il multiplayer è sicuramente la parte cardine del gioco, in Conan Exiles potremo anche decidere di giocare da soli, avendo cosi la possibilità di cambiare le impostazioni del mondo di gioco. Ovviamente il single player può servire per capire le meccaniche base, ma dopo un po’ vi stancherà, e vorrete passare al multiplayer, dove troviamo subito un’interessante novità. I server sono divisi, oltre che in PVP e PVE, anche in differenti categorie più specifiche, troviamo per esempio la categoria per chi vuole giocare impersonando un personaggio. Questo ci permette di trovare la partita perfetta per noi, giocando con persone che vogliono vivere il gioco nel nostro stesso modo. Dopo aver scelto il server, dovremo scegliere le svariate caratteristiche del nostro personaggio, potremo decidere la sua razza e la sua religione, e svariati altri tratti, come per esempio la grandezza delle sue parti intime………. si avete capito bene. Purtroppo la scelta della razza è puramente estetica, in quanto non cambia nulla nel gameplay.

Senza variare troppo

Scelto il nostro personaggio, ci ritroveremo finalmente nelle desolate e inospitali terre di Hyboria. Il resto dell’esperienza che il gioco ci offre, per adesso non si discosta molto dagli altri esponenti del genere survival, dovremo raccogliere risorse, craftare cose e cercare di sopravvivere. Per sbloccare nuove ricette per il crafting, e potenziare gli attributi del nostro personaggio, dovremo salire di livello, cosa che potrà essere fatta svolgendo delle normalissime azioni, come correre, raccogliere risorse e combattere. L’intero mondo di gioco brulicherà di mostri, che cercheranno di farci la pelle in qualunque modo, quindi e bene cercare di armarsi il prima possibile, o si rischia seriamente di morire spesso. Più avanti nel gioco avremo anche la possibilità di costruire degli edifici, via via sempre più grandi e belli, anche se dato il grande numero di risorse necessario per edificare qualcosa di decente, vi consigliamo di giocare insieme a qualche vostro amico, perché dopo aver abbattuto il trecentesimo albero, la noia inizia a farsi sentire. Una novità rispetto agli altri giochi di questo genere, è la presenza di una storia, che per adesso è solo accennata, ma che se sviluppata potrebbe risultare davvero interessante. Se volete potete anche costruire un altare al vostro Dio, in cui potrete craftare degli oggetti speciali, oppure più avanti evocare un potente Avatar, che distruggerà tutto ciò che si troverà davanti. Un’altra novità che potrebbe risultare veramente interessante se sviluppata di più, è la possibilità di soggiogare alcuni NPC, che ci serviranno per proteggere le nostre basi, oppure per altri compiti, asseconda di qual’è la loro specializzazione. Abbiamo trovato veramente deludenti i combattimenti, che gli sviluppatori affermano di voler migliorare, ma che per adesso non sono sicuramente la componente più riuscita del gioco.

Reparto Tecnico

Come ogni accesso anticipato che si rispetti, anche Conan Exiles non si esime dall’avere pesanti problemi di prestazioni. Con la configurazione che abbiamo utilizzato per testare il gioco, che montava una R9 280,I5 6500 e 8 GB di Ram, molto spesso era difficile mantenere i 30 fps, anche abbassando i settaggi. Se avete un PC con componenti simili, vi consigliamo di aspettare che gli sviluppatori lavorino sul lato ottimizzazione. Al gioco non mancano di certo bug, animazioni pessime e un’ IA per nulla perfetta, con mostri che ci inseguiranno per chilometri e chilometri, e altri invece che per qualche motivo ci ignoreranno completamente. Anche i server non si presentano in modo perfetto, il lag è abbastanza presente, per fortuna da pochi giorni sono stati ristabiliti i server ufficiali, e la situazione è migliorata. Per completezza dobbiamo anche segnalare, che gli sviluppatori sono per adesso molto attivi, hanno già rilasciato parecchi aggiornamenti, e da quanto dicono, ne hanno in serbo ancora molti, quindi la situazione migliorerà sicuramente col tempo.

Conclusioni

La risposta alla domanda che ci facevamo nell’introduzione, è, per adesso, un secco no. Nello stato attuale, Conan Exiles non riesce a differenziarsi abbastanza dai suoi simili, riproponendo le stesse meccaniche già viste e riviste, cambiando solo l’ambientazione. Abbiamo sicuramente trovato qualche spunto interessante nel gioco, ma sono per l’appunto degli spunti, che devono essere ancora sviluppati. Per adesso l’acquisto è sconsigliato, ma vi consigliamo di seguire gli aggiornamenti del gioco, sperando che gli sviluppatori riescono a farlo maturare. 

 
Conan Exiles - Anteprima
Conan Exiles - Anteprima
Pro
  • Alcune idee interessanti........
  • Possibilità di giocare offline
Contro
  • ......ma solo se sviluppate a dovere
  • Prestazioni da accesso anticipato
  • Per adesso un survival come gli altri
Categorie
RecensioniRecensioni Videogiochi

ALTRI CONTENUTI