ASRock Z270 Taichi – Recensione




Introduzione

Riprendiamo il nostro viaggio alla scoperta del mondo delle schede madri con la ASRock Z270 Taichi, tra le top di gamma della compagnia Taiwanese che, negli ultimi anni si sta dimostrando in questo campo una valida scelta in quanto a rapporto qualità-prezzo, grazie alla meticolosa ricerca concentrata in questo settore dell’hardware.

Ci colpisce da subito il suo design decisamente accattivante ma al contempo sobrio ed elegante, ci ricorda la sorella minore Extreme4, impreziosito dalla scelta del colore monocromatico bianco e nero che ne accentua la texture che richiama agli ingranaggi di un orologio, forse una sottile allusione all’efficienza? Andiamo a conoscerla più nei particolari.

Il bundle al suo interno è abbastanza completo al contrario delle versioni meno ricercate, infatti possiamo trovare:

  • 4x cavi SATA
  • 1x HB bridge SLI (2-Way)
  • 1x SLI bridge (2-Way)
  • 3x Viti per SSD M.2
  • 2x Antenne Wi-Fi
  • 1x Adesivo ASRock
  • I/O Shield
  • Manuale Utente
  • 1x DVD  driver e software

Il formato utilizzato è ATX (305x244mm) ed è alimentata da un connettore ATX 24 pin ed un EPS 8 pin.
Il circuito di alimentazione è affidato a ben 12 + 2 fasi gestite da controller digitale PWM IOR ed utilizza condensatori polimerici di alta qualità Nichicon Black da 12K e induttanze ad altissima resistenza per garantire overclock anche di alto livello.

Sulla ASRock Z270 Taichi sono presenti dieci porte SATA3 6.0 Gb/s, due porte SATA Express 10 Gb/s e ben tre slot Ultra M.2 per i più esigenti.

Nella zona socket possiamo notare i due dissipatori in alluminio, collegati tra di loro da una heat-pipe in rame nickelato, che avranno la funzione di dissipare le varie fasi di alimentazione della nostra ASRock.

Di fianco a destra al connettore ATX 24 Pin potremo notare uno switch per attivare il profilo XMP della RAM, mentre alla sua sinistra un utilissima porta USB 3.0 posizionata in maniera verticale, una piccola dimostrazione di attenzione da parte di ASRock  per coloro che non utilizzano il classico cabinet bensì un banco di prova magari o avessero necessità di un connettore alla portata di mano, rendendo tutto molto più semplice.
I quattro slot per la RAM DDR4 supportano frequenze in OC fino a 3733 MHz in in modalità dual channel con supporto ai profili Intel XMP 2.0.

Sulla ASRock Z270 Taichi sono presenti quattro Slot PCI-E x16 con supporto AMD Quad CrossFireX, 3-Way CrossFireX e CrossFireX e NVIDIA Quad SLI e SLI, di cui tre con tecnologia Steel Armor per garantire una robustezza maggiore anche in caso di schede video di un certo peso, uno Slot PCI-E x1, un Debug LED e un Header per striscia a LED RGB a 12V (Supporta strisce LED fino a 12V/3A 36W).
Troviamo solo cinque connettori PWM 4 Pin per le ventole, due dei quali dedicati alla CPU, una per i classici dissipatori ad aria ed una dedicata per le pompe dei dissipatori a liquido come gli AIO.

Per la connettività la ASRock Z270 Taichi è stata dotata di un modulo WiFi Dual Band 802.11ac con relative due antenne ed un modulo Bluetooth.

Troviamo inoltre ben due porte Gigabit Intel I219V e I211AT che permettono di usufruire della funzione di Teaming, incrementando così, con una singola connessione, le prestazioni generali della rete.

Anche la ASRock Z270 Taichi  offre pieno supporto ai nuovi moduli di memorie Intel Optane su slot M.2 capaci di ottenere prestazioni superiori agli attuali SSD M.2.

Il comparto audio è affidato al circuito Purity Sound 4, chip Realtek ALC1220 con cinque condensatori Nichicon Gold ed un chip OP-AMP TI NE5532 della Texas Instruments.
Amplificatore cuffie premium TI NE5532 per il connettore audio del pannello frontale (supporta cuffie fino a 600 Ohm), e con una schermatura isolante a singoli strati sul PCB  per canale audio R/L, connettore audio in oro 15μ e DAC 120dB SNR con amplificatore differenziale che, possiamo definire la ASRock Z270 Taichi una scheda madre con reparto audio dalle più che buone prestazioni.

Nel pannello posteriore troviamo:

  • Una porta PS/2 per Mouse e Tastiera
  • Un Tasto Clear CMOS
  • Una porta HDMI
  • Una porta Display Port 1.2
  • Una porta DVI
  • Una porta USB 3.1 Type-C
  • Una porta USB 3.1 Type-A
  • Quattro porte USB 3.0
  • Due porte RJ-45
  • Un connettore S/PDIF
  • Cinque connettori gold Jack Audio 7.1
  • Un modulo WiFI 802.11ac + Bluetooth V4.0

Come per le altre schede madri ASRock, fatta eccezione per alcuni modelli, come la ASRock Fatal1ty Z270 Gaming ITX/Ac che abbiamo recensito in passato, anche la Taichi è stata equipaggiata di un sistema AURA concentrato sul grande dissipatore posto nella zona quasi centrale della scheda madre.
Per controllare il tipo di illuminazione e gli effetti a noi più graditi, abbiamo due soluzioni:

  • scaricare l’utility ASRock AURA RGB LED dalla pagina del sito ufficiale ASRock.
  • Gestirlo direttamente dal BIOS nel menu apposito.
Categorie
RecensioniRecensioni HardwareSchede Madri

ARTICOLI CORRELATI