ASRock FATAL1TY Z270 GAMING-ITX/AC – Recensione




Introduzione

ASRock è un’azienda nata nel 2002 con sede centrale a Taipei, Taiwan, inizialmente come spinoff della ormai nota compagnia Asustek, ma che si è dimostrata nell’arco di questi anni ( dopo l’acquisizione da parte della Pegraton Corporation nel 2009 ) una solida garanzia nella produzione di schede madri di qualità.
Infatti attualmente detiene il terzo posto come numero di vendite dopo Asus e Gigabyte, staccando i propri avversari ECS e MSI.
Abbiamo già avuto l’opportunità in passato di recensire prodotti ASRock, oggi ci spetta l’onore di presentarvi la “Piccola” della famiglia, ma solo come dimensioni, parliamo infatti della ASRock Fatal1ty Z270 Gaming, un concentrato di tecnologia, design e alte prestazioni.

Il bundle al suo interno non è, a nostro avviso, al pari delle sue qualità, difatti il suo contenuto è così disposto:

  • Manuale dell’utente
  • Due cavi SATA 6Gb/s
  • Un’antenna WiFi
  • Shield I/O
  • DVD driver/software
  • Vite per installazione di memoria M.2
  • Adesivo e cartolina ASRock

Il formato utilizzato è Mini-ITX  (170x170mm) alimentata da un connettore ATX 24 pin ed un EPS 8 pin.
Con ben 6 + 2 fasi per la sezione di alimentazione, gestite da MOSFET di alta qualità (NexFET Texas Instruments), la ASRock Fatal1ty Z270 Gaming-ITX/ac  offre un ottimo supporto anche per gli amanti dell’ Overclock, noi siamo riusciti a spingerci senza problemi sino ai 4,8 GHz per avere la certezza della bontà della scheda madre, anche se nei test abbiamo preferito mantenere un daily use meno avido di voltaggi fermandoci ai 4,5 GHz.


La Fatal1ty Z270 Gaming-ITX/ac è equipaggiata con un unico slot PCI-E 3.0 x16 con rinforzo a schermatura metallica onde evitare danni in caso di VGA di dimensioni e peso cospicue.
ASRock ha affrontato il problema degli spazi in maniera ingegnosa, infatti ha disposto l’unico slot di connessione alla memoria SSD Ultra M.2 sul retro del PCB.


A Bordo troviamo in totale sei porte SATA3 6 Gb/s, una porta SATA Express 10 Gb/s, quattro connettori per il controllo delle ventole, uno dei quali dedicato alla CPU, un connettore USB 3.0 ed uno USB 2.0 ed un connettore per il pannello audio frontale.

Contrariamente alla moda che intercorre questo inizio 2017, non troviamo presenza di illuminazioni RGB, ma solo un PCB nero opaco associato ai dissipatori rosso cremisi fissati direttamente alla scheda madre e comunicanti tra di loro tramite un tubicino in color acciaio per lo scambio del flusso di calore, secondo noi una scelta magistralmente riuscita, ci è davvero piaciuta.
ASRock utilizza induttori da 60A e condensatori 12K polimerici ed il controller di alimentazione 6 + 2 non utilizza il raddoppio di fase ma viene gestito singolarmente dal proprio canale PWM, garantendo così la massima efficienza energetica su ogni singola fase.
Il comparto audio è affidato ad un amplificatore integrato con Codec Realtek ALC1220, ultima versione aggiornata, condensatori Nichicon in oro per la massima resa e minor interferenza, grazie anche all’isolamento della sezione stessa dal resto del PCB.


La ASRock Fatal1ty Z270 Gaming-ITX/ac essendo una scheda madre di piccole dimensioni, è equipaggiata con solo due slot dedicati alla RAM, questo non è un problema di certo, dato che supporta sino a 32GB DDR4 con frequenza fino a 4000+ MHz (OC) in modalità dual chanel e profili Intel XMP 2.0
Inoltre teniamo a specificare che proprio la presenza di soli due moduli DIMM facilità la possibilità di Overclocking della RAM, quindi cari smanettoni non ne fate una tragedia, alle volte le “mancanze” portano benefici.


Il pannello posteriore presenta due porte per l’antenna WiFi a corredo del bundle, un connettore PS/2 per tastiera e mouse, sei porte USB 3.0 ( una delle quali dedicata alla connessione mouse USB), una porta HDMI 2.0, una DiplayPort, una porta Thunderbolt 3/USB 3.1 Type-C, una porta LAN per il collegamento di rete e i classici sei jack audio insieme ad una uscita ottica S/PDIF.

 
Categorie
RecensioniRecensioni HardwareSchede Madri

ALTRI CONTENUTI