Apacher è poco famosa in Italia ma è da molti anni nel settore delle memorie e offre svariati prodotti economici e con buone prestazioni. Una delle ultime novità è la nuova linea Panther, nel nostro caso andremo a testare l’SSD Apacer Panther AS330 da 240 GB.

Gli SSD Apacer Panther AS330 sono disponibili nei tagli da 120 GB, 240 GB, 480 GB e 960 GB in un fattore di forma da 2,5 pollici ideale per PC, laptop, workstation e NAS. Seppur siano economici rimangono pur sempre degli SSD e garantiscono prestazioni decisamente migliori, con tempi di caricamento e avvio più brevi rispetto ai tradizionali hard disk meccanici. Inoltre un SSD è meno soggetto a danni causati da fattori fisici, consuma meno energia e non fa rumore.

La serie Apacer Panther AS330 si presenta con una scocca in metallo con un lato maculato come il pelo di una pantera, troviamo anche un coperchio di protezione dei connettori.

Apacher ha scelto di utilizzare il controller Silicon Motion SM2258 e l’ha abbinato alla NAND TLC Toshiba 3D, una combinazione entry level ma con buone velocità. Per quanto riguarda le prestazioni si parla di 515MB al secondo in lettura e 475MB al secondo in scrittura con prestazioni IOPS casuale di lettura / scrittura di 95K / 39K.

L’SSD supporta svariate funzioni tra cui Windows-To-Go,correzione degli errori, ECC, comando Trim7, S.M.A.R.T e comando NCQ. Inoltre il disco ha una garanzia di 3 anni e un rating MTBF di 1 milione di ore.

Gli SSD vengono testati sullo stesso sistema via connettore SATA 3 6GB/s, i vari benchmark sono svolti almeno tre volte.

Piattaforma

Ryzen 7 1700 3.8GHz
ASRock x370 Gaming K4
Corsair Vengeance LPX 16GB 3000MHz CL 14
EVGA G3 750W

Apacer Panther AS330 è un buon SSD senza grandi sorprese, ideale per chi vuole una soluzione economica, veloce e silenziosa. Le velocità della NAND TLC non sono comparabili a quelle della NAND MLC, ma comunque rimangono di gran lunga superiori ad un hard disk tradizionale.

Apacer Panther AS330 – Recensione SSD da 240 GB
3 (60%) 1 vote[s]