La nuova mappa di PUBG, nome in codice Savage, porterà con sé dei cambiamenti nel funzionamento della zona blu. Al momento, è appena iniziato il secondo round di testing della nuova mappa, e la lista dei cambiamenti apportati la potete leggere qui.

Fondamentalmente il cambiamento della zona blu riguarda il timer tra le varie fasi, che non sarà più fisso, ma dipenderà da quanti giocatori sono rimasti ancora vivi. Meno gente viva è rimasta, meno tempo ci sarà tra una fase e l’altra. Naturalmente questo non sarà l’unico cambiamento adottato, un altro importante riguarda invece le zone rosse, esse saranno più piccole e con meno bombardamenti.

Ricordiamo che la nuova mappa Savage è ambientata su una isola di 4×4 km quadrati, ed è quindi grande un quarto rispetto alle altre due già disponibili. L’idea di avere un set di regole diverse a seconda della mappa è una idea alquanto interessante, ma che andrà testata a fondo da chi desidera partecipare al beta testing.

 

pubg zona blu2 1 - La zona blu nella nuova mappa di PUBG sarà alquanto diversa