Per Ubisoft, usare le DirectX 12 non migliora le performance

Facendo un porting del loro motore grafico sulle nuove librerie, le performance sono migliorate solo marginalmente

Tiago Rodrigues, programmatore 3D per Ubisoft Montreal, ha tenuto una conferenza alla Games Developer Conference la scorsa settimana, riguardo alle Tecnologie Grafiche Avanzate, e ha portato come esempio il porting del loro engine AnvilNext da DirectX 11 alla versione successiva.
A quanto pare, stando ai loro test, le performance ottenute con le DirectX 12 sono praticamente identiche a quelle ottenute con le DirectX 11.
Parlando di percentuali, sul fronte GPU c’è stato un miglioramento del 5% al massimo, mentre sul lato CPU andavano meglio, spaziando dal 15 al 30% di performance in più. Ma attenzione, perché questo non si traduce assolutamente  in FPS guadagnati in più.
Tuttavia, sebbene creare il porting non sia stato rose e fiori, possono esserci comunque dei vantaggi, come ad esempio fare il porting dell’engine a API di basso livello, come Vulkan, risulterebbe essere molto più facile, in quanto il lavoro più pesante è stato fatto precedentemente. E sotto certi aspetti, portare un engine a sfruttare Vulkan vorrebbe dire poterlo fare funzionare anche su Linux, sebbene i giochi che sfruttino Vulkan al momento si contino sulle dita di una mano, come DooM, DotA 2, Ark: Survival Evolved e una versione beta di The Talos Pinciple.
Sarebbe un colpo di scena niente male, nonché paradossale, se risultasse che le API di Microsoft facilitassero il porting su Vulkan e dare uno slancio al Linux gaming.

 

Categorie
NewsVideogiochi

ARTICOLI CORRELATI

LIVE NOW! CLICK TO VIEW.
CURRENTLY OFFLINE