Call of Duty: Black Ops 4 è già un successo immane, e non c’è nemmeno bisogno di dirlo, i 500 milioni di dollari guadagnati in tre giorni parlano da soli. Tuttavia, pare che questo successo sia stato del tutto imprevisto per Activision e per Treyarch, tant’è che si sono trovati costretti a rilasciare un update per downgradare i server per poter gestire l’afflusso di giocatori.

Nello specifico, il tickrate, il numero di volte al secondo che le informazioni nei server vengono inviate ai giocatori, è stato abbassato da 60Hz a 20Hz, con conseguente degradamento delle performance di rete e un aumento di un lag apparente.

Il tickrate è importante che sia tenuto alto, in quanto un basso tickrate, come nel caso di BO4, significa che è altamente probabile che un numero di colpi sparati verso a un nemico non vengano registrati, così come aumentano i casi di morti avvenute “dietro gli angoli”.

Tuttavia, durante la beta di Blackout, la modalità Battle Royale, i server erano impostati a 10Hz, e in questo caso i server a 20Hz non suonano quasi per nulla male… ma non risultano per niente ideali, soprattutto per un titolo così frenetico.

Treyarch, d’altro canto, ha commentato la faccenda facendo presente che, nelle loro intenzioni, questa mossa è stata necessaria per mantenere la stabilità dell’intera struttura mentre lavorano a una soluzione al problema. Si tratta perciò di avere un buon compromesso tra stabilità e il poter effettivamente giocare.

Il tickrate nei server di Call of Duty: Black Ops 4 è stato downgradato a 20Hz
Valuta articolo